Figo ritrovare la magia del vino di Noè nel film Archévitis di Nereo Pederzolli

di Alessandro Morichetti

Siamo italiani, mica secondi per definizione. E vincere il premio come miglior lungometraggio al Festival International des films et photographies sur la vigne et le vin deve esser stata une bella soddisfazione per Nereo Pederzolli, autore di “Archévitis. Caucaso, origine e identità del Marzemino”, documentario prodotto dalla Sirio film. Il preview mette voglia di avere assolutamente il film tra le mani e la bravura di Pederzolli, autore Rai e colonna storica di Slow Food in Trentino Alto-Adige, è indiscutibile. Confortante è anche il sottotitolo della manifestazione:

Il più antico (la 18esima edizione si è tenuta dal 2 al 5 giugno ad Arbois nello Jura, ndr) e unico festival dedicato alla valorizzazione dell’immagine di uva e vino attraverso documentari e cinema. La più grande concentrazione di film e foto a tema provenienti da tutto il mondo.

Documentare la viticoltura in quel Caucaso dove la scienza ne colloca i primordi, seguendo la genesi del Marzemino da Tbilisi a Isera, è un po’ come sognarsi di chiedere a Noè perché cavolo abbia scelto di piantare proprio la vite. Comunque sia, auguro soddisfazioni simili all’amica e compagna di viaggio Giulia Graglia, di cui sono da poco iniziate a girare le prime copie in dvd del documentario Senza Trucco. Io l’ho visto e, fidatevi, ne sentiremo parlare.

avatar

Alessandro Morichetti

Tra i fondatori di Intravino, enotecario su Doyouwine.com e ghost writer @ Les Caves de Pyrene. Nato sul mare a Civitanova Marche, vive ad Alba nelle Langhe: dai moscioli agli agnolotti, dal Verdicchio al Barbaresco passando per mortadella, Parmigiano e Lambruschi.

7 Commenti

avatar

Linda Nano

circa 11 anni fa - Link

Nereo è sempre Nereo. Per fortuna.

Rispondi
avatar

Gianni Pasolini

circa 11 anni fa - Link

Complimenti vivissimi a Nereo Pederzolli per questo grande successo e al Marzemino per essersi conquistato una moderna popolarità...dopo Mozart!

Rispondi
avatar

Francesco Maule

circa 11 anni fa - Link

qualcuno sa come faccio a vedermelo? sembra davvero interessante!

Rispondi
avatar

francesca ciancio

circa 11 anni fa - Link

allora.....io a Arbois ci sono stata e devo dire che è stata esperienza piuttosto deludente. il festival di cui si parla è itinerante, quindi una certa inefficienza potrebbe essere attribuita al comune ospite. ho visto alcuni bei lavori( su una 15ina, ne salvo 3) per il resto non capisco davvero il criterio di selezione, c'erano filmati inguardabili, addirittura video demo promozionali di paesi tipo Bit a Milano quello di nereo non l'ho visto perchè arrivata tardi il video qui è molto interessante. tra l'altro tirerei volentieri le orecchie al prof Scienza che ben 4 anni fa mi promise di portarmi in Caucaso a seguito di una missione univeristaria per fare un video!!! non mi piace il voice over: il fatto che non vi siano produttori che parlano lo trovo un po' troppo da telegiornale. Però ci fa conoscere un pezzo di mondo sconosciuto, quindi onore al merito

Rispondi
avatar

Angelo

circa 9 anni fa - Link

Cara Francesca, Complimenti per la tua onestà intellettuale. Mi piace molto il tuo giudizio franco e diretto sull'evento e sui filmati, al di fuori del solito coro mieloso e ipocrita della solita massa di pecore...

Rispondi
avatar

corrado dottori

circa 11 anni fa - Link

Immagini spettacolari, viticoltura e vinificazioni affascinanti... Bisognerà farci un giro da quelle parti!

Rispondi
avatar

Francesco Fabbretti

circa 11 anni fa - Link

Importa cippa dei complimenti.... ditemi dove si compra!

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.