Lo spot è prodigioso ma io non ci penso nemmeno a bere Budweiser

di Alessandro Morichetti

Per chi ama gli animali è una pubblicità deliziosa e avendola trovata sull’amato Secondazampa non avrei mai pensato ad un finale così. Jean Marie Floch avrebbe parlato di pubblicità mitica, in cui cioè il prodotto -birra Budweisr in questo caso- è solo pretesto per parlare di un orizzonte valoriale: per proporre una birra durante il Superbowl cosa c’è di meglio che un cagnolino zompettante da adottare e del suo nuovo amico cavallo? Solo alla fine compare il brand. Io sorrido e continuo di gusto a bere craft beer, con buona pace di Budweiser e del suo cagnolino. Ma vuoi mettere i miei amici bastardi della birra?

avatar

Alessandro Morichetti

Tra i fondatori di Intravino, enotecario su Doyouwine.com e ghost writer @ Les Caves de Pyrene. Nato sul mare a Civitanova Marche, vive ad Alba nelle Langhe: dai moscioli agli agnolotti, dal Verdicchio al Barbaresco passando per mortadella, Parmigiano e Lambruschi.

3 Commenti

avatar

Fabio Cagnetti

circa 8 anni fa - Link

"What's the difference between sex in a canoe and Budweiser? No difference: both are fucking close to water"

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 8 anni fa - Link

Si spiega tutto: http://www.wired.it/attualita/media/2014/01/31/pubblicita-super-bowl-cellula-dormiente/.

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 8 anni fa - Link

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.