Avviso ai lettori: Gangnam Winery Style crea dipendenza

di Antonio Tomacelli

Giuro: avrei dato il mignolo per vedere un produttore italiano che balla il Gangnam Style, ma chissà quanto mi toccherà aspettare. Nel frattempo vogliate gradire la parodia in perfetto Winery Style che il boss della cantina Jordan ha girato con tutti i collaboratori  per il 40° anniversario dell’azienda. Voto da uno a dieci? Favoloso, e sta girando in rete che è una bellezza. Chi candidiamo per la versione italiana? Io una mezza idea ce l’avrei…

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi e Stefano Caffarri il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

5 Commenti

Chiara

circa 8 anni fa - Link

è geniale!

Rispondi
avatar

Vignadelmar

circa 8 anni fa - Link

Il video è complessivamente favoloso, però orrido in quelle parti dove rende visibili quelle tantissime orribili barrique. Dai, come si fa a proporre ad un pubblico vasto, fuori da ogni fascia protetta, senza nessuna nuvoletta che copra la corruttiva visione di quegli immondi, datati e mefitici contenitori dove far maturare il vino ? Tomacelli, dai retta a me, edita il video, tagliando quelle parti. Non vorrei che qualcuno pensasse che ci siano in giro dei produttori così arretrati da utilizzarle ancora. Io spero di vivere, prima o poi, in un Paese "barrique free"..... ;-) . Ciao

Rispondi
avatar

Vittorio Vezzola

circa 8 anni fa - Link

Geniale! Ne aspetto uno dalla redazione di Intravino!

Rispondi
avatar

enrico togni viticoltore di montagna

circa 8 anni fa - Link

per me è come la corazzata Potemkin!

Rispondi
avatar

gian paolo

circa 8 anni fa - Link

dì la varità Enrico ...confessa che lo vuolevi fare .se vuoi lo giriamo qui da me ,le donne le metto io..nonti preoccuparer

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.