Ma il vino, VOI, dove lo comprate?

di Fiorenzo Sartore

Ieri in enoteca un rappresentante mi raccontava, pudico, dei suoi clienti privati. Il termine identifica chi, teoricamente, l’intermediario non potrebbe (o dovrebbe, boh) rifornire in quanto non esercente. Da qui il lieve imbarazzo del rappr.registratore

Ma tranquillizzatevi, intermediari! Lo sappiamo che il famoso consumatore finale fa di tutto per comprare dove risparmia, e, pensa un po’, io son perfettamente d’accordo. Potendo scegliere, lo farei pure io.

Anche per questo l’enofanatico duro e puro non acquista in enoteca, o peggio al supermercato. Contatta il rappresentante. Cerca il telefono del distributore, conosce direttamente l’importatore. O si presenta proprio in vigna dal produttore e acquista in azienda.

Ecco, le vie commerciali della nostra amata bevanda odorosa sono infinite. E voi, dico, VOI, dove acquistate?

avatar

Fiorenzo Sartore

Vinaio. Pressoché da sempre nell'enomondo, offline e online.

47 Commenti

avatar

daniele

circa 12 anni fa - Link

I vini regionali direttamente in cantina, gli altri in enoteca. Approfitto poi di qualche fine settimana fuori per acquistare direttamente in azienda o in qualche rassegna, tipo il weekend appena trascorso a Montefalco.

avatar

Bacco

circa 12 anni fa - Link

anche gli amici ristoratori sono un buon canale ;-)

avatar

mugellesi ivano

circa 12 anni fa - Link

Qualche volta in enoteca, spesso facendo enoturismo, a manifestazioni enologiche. La scelta dell' enoteca nel territorio d'origine del vino a volte è più conveniente che dal produttore.Mi è capitato di trovare gli stessi vini, soprattutto in alto adige, a prezzi più bassi nelle enoteche che piuttosto nelle cantine sociali o dai produttori direttamente.

avatar

Jacopo Cossater

circa 12 anni fa - Link

Bhè, dai, perchè 'peggio al supermercato'? L'Ipercoop di Perugia, per dire, vanta la migliore selezione di vini della regione per quantità, qualità, prezzo. E pensa che io sono in genere uno di quelli che compra in enoteca... ;)

avatar

Fiorenzo Sartore

circa 12 anni fa - Link

in effetti, dipende anche dal supermercato. dalle mie parti (genova) la gdo non brilla particolarmente per livelli qualitativi - ma lontano da qui ho visto supermercati piu' che decenti.

avatar

ionut

circa 12 anni fa - Link

senti ti potrei contattare xk io ho moltissime bottiglie di vino anke dei anni 30 e vendo tt ai collezionisti oppure a ki le vuole comprare se sei interresato mandami una mail e se nel caso sei interresato vengo fino alla citta tua ...io tengo tt le bottiglie a roma cordiali saluti,

avatar

ionut

circa 12 anni fa - Link

la mia mail e cmq mr.giovy_93@live.it

avatar

fabrizio scarpato

circa 12 anni fa - Link

Acquistare vino da intermediari o produttori o rassegne implica che poi, a casa, si abbia posto adeguato dove metterlo. Non avendolo e, sinceramente non bevendo vino più di due, tre bottiglie al mese, compro (ohibò) al supermercato, nella famosa fascia del "bere bene" (che esiste, esiste). Se ho ospiti, sono invitato e mi occupo del vino, passo dall'enoteca di un amico e collega ais, in città. Un piccolo salto di qualità, ma per le grandi bottiglie ci vorrebbe altro, altra voglia e altra partecipazione, diverso interesse: e il più delle volte non c'è o è difficilmente organizzabile.

avatar

Kapakkio

circa 12 anni fa - Link

Solo 2-3 bottiglie al mese? Un pò pochino per essere un appassionato. :-) Comunque anche per me che 2-3 bottiglie le consumo a settimana il problema spazio è lo stesso, quindi a casa ho al massimo una ventina di bottiglie non di più. Per me il riferimento è l'enoteca, con puntate nei supermercati dove si possono fare anche buoni acquisti e da qualche produttore quando capita.

avatar

Luca Terroir

circa 12 anni fa - Link

Sempre e rigorosamente dal produttore. in caso di emergenza, enoteca (ce ne sono due, ottime come lista ma teribbbili :( come ricarichi qui sotto casa). GDO MAI.

avatar

Dario Bressanini

circa 12 anni fa - Link

Io li compero al supermercato, qualche volta a qualche fiera eno gastronomica. Da enoignorante pero' ho grosse difficolta a districarmi tra nomi dei vitigni, dei vini, per non parlare poi dei produttori (ad esempio, ho scoperto che mi piace il Pinot Nero, ma quale scegliere tra i produttori che si trovano alla GDO e' buio totale. Stessa cosa per il nebbiolo. Forse non vale la pena chiederselo :-) ) . Diciamo che una volta su due compero anche qualche bottiglia completamente a caso per provare vini nuovi (per me). Cerco di rimanere attorno agli 8-10 euro per tutelarmi sia dai rischi di comperare immonde schifezze sia di buttare i soldi.

avatar

Alessandro Morichetti

circa 12 anni fa - Link

Metodo di scelta interessante, non scientifico ma affatto banale, quello del prof, volendo replicabile anche in altri contesti e con altri budget. Anche l'appassionato dovrebbe e potrebbe scegliere saltuariamente ad ca**um ;-). Io compro un pò nella GDO (alcune catene denotano una scelta migliore di altre), in qualche enoteca ma non troppo, nelle rivendite di acqua con super-bottiglie a prezzi stracciati o direttamente dai produttori. Interessante e in crescita il baratto (si, baratto) con amici-conoscenti di altre zone viticole. Ci si incontra occasionalmente e si scambiano bottiglie: esperienza interessante che consiglio vivamente.

avatar

Il Fermentatore

circa 12 anni fa - Link

Il baratto mi piace, quasi tutti i miei vini (io ho spazio) si basano sul baratto. Quando non posso direttamente da produttori amici o dai rappresentanti.

avatar

emma

circa 12 anni fa - Link

Compero direttamente in cantina l'80% dei miei acquisti enologici, al supermercato solo vini di cantine che conosco e ho gia' provato, in enoteca le bottiglie importanti da regalare (ahime' solo 2 o 3 all'anno).

avatar

Tomaso

circa 12 anni fa - Link

Beh, da produttore sicuramente sono contento di chi acquista direttamente, mi rendo conto, da consumatore, che è abbastanza dispendioso in termini di tempo riuscire ad andare a visitare più produttori e conoscerli direttamente, degustare e con la calma di un ambiente raccolto e rilassato decidere se acquistare e chiedere informazioni. Trovo che iniziative come questa http://tinyurl.com/nuqc4e o questa http://tinyurl.com/l6okk4 siano quantomai attuali e sarebbe auspicabile che si diffondessero quanto più possibile per abituare le persone a visitare le realtà minori e riprendere quelle vecchie abitudini di conoscenza dei produttori e dei loro prodotti che permettevano un consumo maggiormente consapevole del vino. Ritengo inoltre che la rivendita non debba sentirsi minacciata da queste iniziative, che se ben coordinate possono rendere (e non togliere) al loro lavoro, soprattutto per produttori minori, che non possono garantire una presenza costante in città magari per una due bottiglie.... Tom

avatar

Paolo Ghislandi

circa 12 anni fa - Link

Io mi stupisco sempre di quanta fatica faccia il pubblico a decidersi a comperare dalla cantina " a distanza ", cioè dal web. I miei clienti "privati" anche quando usano il form o mi mandano una mail poi devono sentirsi rassicurati da una telefonata, anzi, a volte si fidano di più di sms che di una mail.. Da consumatore invece io ADORO lo scambio, prevalentemente con altri produttori che mi colpiscono per passione e personalità. Ultimamente mi sto facendo una cantina strepitosa di bottiglie pressochè sconosciute ed è solo così che mi trattengo dal bermele tutte ... eh eh eh Ciao Paolo

avatar

Buauro

circa 12 anni fa - Link

Al 90% on-line (ma sono l'unico? :-), il restante in enoteca o direttamente dal produttore se capita l'occasione.

avatar

Il Fermentatore

circa 12 anni fa - Link

Potremmo sempre creare la rete del baratto (lo hanno fatto per i vestiti, leggete qui http://genova.repubblica.it/dettaglio/Vincenzi:-boutique-del-baratto-contro-la-recessione/1543721?ref=rephp) Io potrei iniziare proponendo Barolo in cambio di Champagne (o Franciacorta)

avatar

Max-Wino

circa 12 anni fa - Link

per uso personale (sembro un tossico) consumo un 3 bottiglie a settimana, quindi circa 150 all'anno. Per l'associazione di cui faccio parte circa altre 200 all'anno. Di queste 350 possiamo dividerle così: 55% online direttamente dal produttore. Per la maggior parte produttori da cui sono già stato fisicamente 20% online, tramite forum GR (che poi in molti casi sono enoteche fisiche o semplici privati) 15% tra enoteche fisiche e GDO 5% enoteche online 5% regali vari

avatar

giulio

circa 12 anni fa - Link

Forum Gambero rosso...ma quando penso a neromarino...una vena di tristezza si fa viva :-) !

avatar

Fiorenzo Sartore

circa 12 anni fa - Link

bella epopea quella. qualcuno sa com'e' andata a finire, poi?

avatar

giulio

circa 12 anni fa - Link

Il tutto è finito con la dichiarazione di fallimento e le bottiglie messe all'asta lo scorso mese dal tribunale (mi pare) di Modena. Avevo avuto anche la listona e con poco uno poteva anche portarsi a casa diverse cosine. Bei tempi quelli!! :-)

avatar

vincenzo busiello

circa 12 anni fa - Link

acquisto dal produttore,direttamente o per posta; anche da amico enotecario che ha buoni prezzi per tutti (toso rivignano udine )e sopratuttto per me. Tuttavia: -non sempre dal produttore il prezzo è il "migliore" -spesso il rappresentante carica come vuole -spesso il vino prima di arrivare al consumatore passa attraverso 4-5 mani -spesso si perde il senso della misura -spesso il consumatore fanatico vuole una certa bottiglia a tutti i costi per questi e per altri motivi finisce che noi consumatori oculati e,credo, competenti, ci rompiamo le scatole delle bottiglie oltre i 20-25 euro ed è un bene per tutti che certe cantine restino piene. Contenete , vale per tutta la filiera (il meno responsabile è forse il produttore), i prezzi altrimenti sarà tutto aceto.

avatar

Leonardo Fi

circa 12 anni fa - Link

- direttamente dal produttore (più spesso di persona, ma anche dai negozi online dei produttori) - enoteca di fiducia - supermercato (sporadicamente) saluti Leonardo

avatar

Laura

circa 12 anni fa - Link

Buonasera a tutti, Io compro il vino rosso da un rappresentante di un'azienda vinicola toscana e mi trovo molto bene. Sinceramente ho seguito anche un corso di degustazione dove mi hanno spiegato che solitamente i vini che valgono poco non sono naturali al 100%, mentre il buon vino non fa neanche venire il mal di testa. Quindi il tavernello lo uso solo per cucinare! Un cordiale saluto a tutti. Laura

avatar

Desiree

circa 11 anni fa - Link

Ciao Laura, posso far assaggiare un po del mio vino rosso beneventano doc? Siamo una piccola azienda vinicola che produciamo dell'aottimo vino il mio num è 3272268336 grazie per la cortese attenzione

avatar

clemente

circa 10 anni fa - Link

Salve, vorrei sapere se avete del gragnano e a che prezzo lo vendete, grazie

avatar

Gianni

circa 12 anni fa - Link

A San Marino, i prezzi sono decisamente più bassi di quelli che si trovano nelle enoteche italiane anche del 20-30% e più bassi sono anche i prezzi dei distillati, non solo, sono addirittura più bassi di quelli che si trovano nelle cantine e nei luoghi di produzione, provare per credere. Penso che in piccola parte dipenda dal differenziale fiscale e in buona parte dalla notevole vendita, inoltre a San Marino non è difficile che i grossisti vendano anche al dettaglio con un conseguente politica dei prezzi al ribasso anche da parte dei dettaglianti. Solo un consiglio, cercate di non comperare vini nel centro storico, i migliori rivenditori si trovano lungo l'asse superstradale.

avatar

Anita Bator

circa 11 anni fa - Link

io acquisto su questo sito http://www.vinoedintorni.com e mi trovo molto bene, sono seri, veloci, consegna in 24h, ed hanno delle buone offerte ed un ampia scelta tra champagne, vini rossi, ecc sia nazionali che internazionali.

avatar

Desiree

circa 11 anni fa - Link

Salve, posso far assaggiare un po del mio vino rosso beneventano doc? Siamo una piccola azienda vinicola che produciamo dell'aottimo vino il mio num è 3272268336, Propponiamo un incontro nella sede per un assaggio, evventuale anche un pernotamento gratis offerto dall' azienda. grazie per la cortese attenzione

avatar

Appassionatovino

circa 11 anni fa - Link

Acquisto di tutto online, per il vino personalmente ho provato 3 enoteche,ma la migliore senza dubbio è l’enoteca Le Cantine Dei Dogi http://www.enotecalecantinedeidogi.com sono rimasto contentissimo per i seguenti motivi: Vasta scelta di vini Ottimo rapporto prezzo-qualità Consegna velocissima entro 48 ore Imballo molto accurato Post vendita eccellente Consiglio del Sommelier molto utile Pagamento sicuro tramite paypal Locale SICURO certificato A.I.C.E.L. Da provare!

avatar

gennaro

circa 10 anni fa - Link

io sinceramente il vino lo compro solo online perchè me lo portano fino a casa e cercando un po ho trovato l'enoteca online http://www.sangishop.com dove risparmi anche un bel po di soldini e trovi vini di tutte le regioni italiane...e che vuoi più dalla vita :)

avatar

giuseppe

circa 10 anni fa - Link

io personalmente mi sono trovato molte volte ad acquistare sul web da molte delle migliori enoteche online come winewhop e altre. In definitiva vi dico che i prezzi e il servizio che ho trovato in una nuova enoteca http://www.sangishop.com non li ho trovati da nessun'altra parte...altro che rappresentante, provate per credere, e oltre i 99 euro la spedizione è pure gratuita

avatar

Giuio

circa 9 anni fa - Link

Io recentemente il vino l'ho comprato qua: http://www.evergreenvinitoscani.it Sinceramente ho preso 6 Bottiglie, ottimo il Julius, il chianti e il vino bianco Luminoso. Ottimi tempi di consegna!

avatar

Cristian

circa 9 anni fa - Link

Segnalo il nostro progetto http://www.terreprodotti.it dove trovare le offerte direttamente dai produttori senza intermediari.

avatar

Nicola

circa 8 anni fa - Link

Segnalo questo famoso e-commerce: http://www.comunianvini.it/catalogo.html , molto conveniente e con un'ottima selezione di vini sia italiani che francesi. Se, come me, abitate in zona Padova la scelta è quasi obbligata perchè la consegna è gratuita! Per il resto d'Italia invece in meno di 48 ore arriva l'ordine senza nessun problema! Questa è la loro newsletter, molto comoda per restare aggiornati con offerte e novità: news@comunianvini.it Consigliatissimo!! Nicola

avatar

Pietro

circa 8 anni fa - Link

Molto spesso in cantina, a volte anche al supermercato ma ultimamente (essendo appassionato delle Marche e dei suoi vini) ho trovato questo e-commerce: www.artifooditalia.com . Qui ho trovato molto etichette che cercavo da tempo ed anche il servizio di consegna è stato molto rapido (2-3 giorni). Da provare due bottiglie che ho acquistato per natale:"Arshura 2011" e "Onirocep"! Pietro

avatar

Giulio

circa 8 anni fa - Link

Rieccomi a voi. Ho trovato un sito web interessantissimo proprio sotto casa mia. Io sto a Prato e il paesino dove ho potuto comprare il vino si chiama Iolo. Senza etichetta, senza nome, senza nulla. Una bottiglia piena di ottimo vino.

avatar

franco

circa 7 anni fa - Link

ciao, io ho trovato un sito con prezzi stracciati che vende ottimi vini online. Per ora non è molto pubblicizzato e forse per questo i prezzi sono ancora contenuti: www.shoppywine.com Se volete un consiglio io vi dico: Refosco del peduncolo rosso e Schioppettino. ciaooo

avatar

Mario

circa 7 anni fa - Link

Il migliore di tutti per acquistare online vino e prodotti tipici italiani è www.southinitaly.com

avatar

Roberto

circa 7 anni fa - Link

Io, dopo averne provati diversi mi sono fermato su www.divinosfuso.it ed acquisto il vino in bag in box un pratico contenitore che si sposa bene con le spedizioni.

avatar

Fabio

circa 7 anni fa - Link

Se vi piacciono i vini Abruzzesi ho trovato questo sito http://www.abruzzowine.it hanno una vasta scelta trattando solo vini di questa regione

avatar

Angelo

circa 6 anni fa - Link

Io ho acquistato su http://www.wineilvino.it, ho preso due rossi (un Brunello di Montalcino Ugolforte del 2007, un Primitivo di Manduria Sessantanni e un Greco di Tufo Giallo d'Arles 2013. Mi sono trovato bene, consegna puntuale, prezzi in linea con i vari siti. L'avete mai provato?

avatar

Simone Pianetti

circa 6 anni fa - Link

io compro spesso su http://www.wineilvino.it e mi trovo decisamente bene, sono competenti, seri, veloci, hanno sempre delle ottime offerte ed un ampia scelta tra champagne, vini rossi, ecc sia nazionali che internazionali.

avatar

Sara Fraboni

circa 6 anni fa - Link

Ultimamente compro molto vino online, le due enoteche migliori al momento, dove trovo prezzi onesti e un buon servizio sono: htt://www.winemust.com e http://soundtaste.it. Poi ce ne sono un infinità ad oggi.

avatar

Sara Fraboni

circa 6 anni fa - Link

http://www.winemust.com scusate

Commenti chiusi