Massimiliano Ferrari

La schiava della memoria e quella che bevo ora

La schiava della memoria e quella che bevo ora

Scrivere della schiava è un pungolo che mi premeva da giorni, settimane, anni forse.

Un amore malinconico, di quelli che si tengono nascosti, di cui forse ci si vergogna anche un po’. Sedotta e abbandonata, ripresa e poi dimenticata, la … continua »

Il mio rifugio

Il mio rifugio

Scrivo da un avamposto di resistenza, da un anfratto umido e celato in cui cerco di trovare conforto. Quel santuario improvvisato è la mia cantina. In questi giorni di pensieri funesti, di resistenza alle mille ovvietà che si leggono e … continua »

A vin di bene, il vino per i bambini di suor Donatella

A vin di bene, il vino per i bambini di suor Donatella

Questa è una storia che racconta di una vigna lillipuziana racchiusa fra ringhiere, balconi e grigi cortili di un edificio cittadino, dell’aiuto inaspettato che i frutti di quella vigna possono portare a quasi 4.000 chilometri di distanza e di come … continua »

“I conti con l’oste” è un libro che mette fame

“I conti con l’oste” è un libro che mette fame

IL PERSUASORE OCCULTO

Mentre leggevo “I conti con l’oste“, primo libro in italiano di Tommaso Melilli, una sensazione sotto pelle, insinuante, che a fatica mi abbandonava, era quella di una continua e impellente fame.

Ma non perché si … continua »

Come vignaioli alla fine dell’estate: la recensione

Come vignaioli alla fine dell’estate: la recensione

Una cosa che non faccio mai quando leggo un libro, qualsiasi esso sia, è quello di farlo con una matita in mano. Mi spiego meglio. Mi sono dato un principio assoluto, quello di non sottolineare, scribacchiare, mettere note, fare le … continua »

Tutto sul Sidro italiano e del perché dovremmo berlo

Tutto sul Sidro italiano e del perché dovremmo berlo

Il mio primo contatto con il sidro avviene, in maniera casuale e involontaria, durante una vacanza di qualche anno fa nelle Asturie, aspra terra di mele divisa fra rilievi montuosi e affaccio sul mare. È a Oviedo che scopro come … continua »