Daniel Barbagallo

Grappoli del Grillo, il respiro dell’isola “bedda”

Grappoli del Grillo, il respiro dell’isola “bedda”

C’è tutto il respiro dell’isola “bedda” in questo Grillo 2018 di Marco De Bartoli.

Sapido all’inverosimile, agrumato di limone e cedro, poi pesca matura e melone: una macedonia vera e propria. Floreale, venato di erbe aromatiche, lavanda e resine … continua »

Un’idea diversa di Barolo: Tre Tine di Beppe Rinaldi

Un’idea diversa di Barolo: Tre Tine di Beppe Rinaldi

“Ragazzi, ditemi un po’: cosa ne pensate della deriva berlusconiana di questo Paese?” Non fraintendete, non mi sono svegliato credendo di essere un giornalista de Il Fatto Quotidiano, questa è la domanda a bruciapelo che mi ha fatto una persona, … continua »

Vino sul lettino. Cronaca verosimile di una seduta psichiatrica

Vino sul lettino. Cronaca verosimile di una seduta psichiatrica

Buongiorno Dottore, la devo chiamare così? Sa per me è la prima volta.

– Buongiorno, si accomodi, mi chiami come preferisce. Si sente comodo lì al centro della tavola? Preferisce sdraiarsi? Vuole che prenda un cestello?

– A centro tavola … continua »

I giovani d’oggi

I giovani d’oggi

Aprire una bottiglia per me è un vero e proprio viaggio, nulla come il vino riesce a portarmi lontano. Non sto parlando solo del fatto che comincio a immaginare il luogo di provenienza, chi lo fa e la storia che … continua »

Clos Vougeot 2002: con un grande vino non sei mai solo

Clos Vougeot 2002: con un grande vino non sei mai solo

E due! Daniel Barbagallo piazza un altro post sulla via dell’account di autore. Manca poco, ormai.

Il vino è il fulcro del mio piacere. Fosse per me berrei tutti i giorni, ma devo trattenermi. Sta di fatto che quando non … continua »