Alberto Muscolino

Ginacria è il gin che sa di Sicilia

Ginacria è il gin che sa di Sicilia

Quando si pensa al Gin viene in mente Londra, James Bond e il suo cocktail con l’oliva, bevuto in scintillanti cene di gala tra spie, politici, paillettes e uomini d’affari. Ok scherzavo, questo era ancora trent’anni fa, forse, adesso viene … continua »

Le bollicine del Vulcano: 5 blanc de noir dell’Etna e un intruso

Le bollicine del Vulcano: 5 blanc de noir dell’Etna e un intruso

In Sicilia c’è sempre un certo fermento, qualcosa che cova nelle viscere di una terra meravigliosa e tormentata. Il mondo del vino non fa eccezione, si muove su direttrici sfaccettate e punta a trovare un’identità sempre più peculiare, sempre più … continua »

Weingut Lennard, il vino è il filo conduttore tra la Sicilia e il Reno

Weingut Lennard, il vino è il filo conduttore tra la Sicilia e il Reno

Capita di essere attratti da cose e persone che, in qualche modo, hanno a che fare con noi, anche se inconsciamente. Questo vale anche per il vino e quando ce ne rendiamo conto sembra un’incredibile coincidenza e invece, forse, c’è … continua »

Il vino che non c’è più

Il vino che non c’è più

Ultimamente mi è capitato di imbattermi in vini che non esistono. Non solo metafisicamente o magrittianamente dichiarandolo in etichetta e provocandone un cortocircuito cognitivo, ma più semplicemente perchè, finita la bottiglia che stai magnificando, di quel vino, non ce n’è … continua »

L’insolita creatività dell’Abbazia di Novacella: Ohm, Hora e Quota allargano il bianco altoatesino

L’insolita creatività dell’Abbazia di Novacella: Ohm, Hora e Quota allargano il bianco altoatesino

Cos’è la creatività? La creatività non ha fine! A una tecnica, un concetto o una preparazione ne succede un’altra e poi un’altra ancora. Non c’è fine. Giochiamo per tentare di scoprire l’avanguardia. Non hai limiti, hai piena libertà. Diciamo continua »

La Casa di Carta in quarantena

La Casa di Carta in quarantena

It.: Professore… professore… che sta succedendo??! Non abbiamo sue notizie da giorni, la situazione ci sta sfuggendo di mano!

Professore: calmati It.! Fai un bel respiro e stammi a sentire. Mi sono dovuto muovere continuamente, le protezioni … continua »

Ciccio Sultano o del come “tradurre/tradire la tradizione tutti i giorni”

Ciccio Sultano o del come “tradurre/tradire la tradizione tutti i giorni”

Il botta e risposta

Carlo Cracco: “Da noi, al nord, il cambiamento è normale. Forse perché un cuoco, al sud, ha una base di tradizione più solida e una vasta scelta di produzioni di territorio.

Ciccio Sultanocontinua »

Andrea Arici, il Curtefranca controcorrente

Andrea Arici, il Curtefranca controcorrente

“Curtefranca? Ma che è?” La reazione mediamente è questa ed è comprensibile perchè  in Franciacorta chi vuoi che ne parli del Curtefranca? Si battezza una zona con una tipologia e amen, tutti spingono quella fino allo sfinimento e il resto … continua »

L’Alto Adige Wine Summit spiegato in breve

L’Alto Adige Wine Summit spiegato in breve

Norbert Niederkofler: “Cerchiamo di fare una scelta chiara sulla denominazione con cui presentiamo il territorio nel mondo. Al momento c’è troppa confusione tra: Sud Tirol, Alto Adige, Dolomiti, …

Martin Foradori: “Basta con i vini continua »

Tarbianein, Dardleina e Lambruscaun per sconfiggere il caldo sui Colli Bolognesi

Tarbianein, Dardleina e Lambruscaun per sconfiggere il caldo sui Colli Bolognesi

Tutto era iniziato all’Emporio con la scoperta della barbera, poi la curiosità ha fatto il resto e qualche tempo dopo sono andato a trovare Flavio Cantelli, figlio di Maria Bortolotti e responsabile dell’azienda agricola, in cantina. Conoscere meglio il … continua »

Rimedi contro il caldo tropicale: il sidro di mele

Rimedi contro il caldo tropicale: il sidro di mele

Sono le 21:00 di un Lunedì sera, non è la canicola, ma la sensazione è quella, altrettanto opprimente, del caldo torrido dell’anticiclone africano sulla pianura padana. E’ un peso financo pensare e l’unico sollievo è la certezza che in frigo … continua »

Nell’Emporio di Bologna si sta benissimo ma non ditelo a nessuno

Nell’Emporio di Bologna si sta benissimo ma non ditelo a nessuno

Non ero sicuro di voler scrivere questo post perché non sempre le migliori scoperte si vogliono condividere. C’è un po’ di quel sano istinto di autoconservazione che fa tenere a freno la lingua, ché se lo dici sarà l’assalto e … continua »