Una di queste bottiglie non ci è piaciuta ma non sarò io a scagliare la prima pietra

di Alessandro Morichetti

Ieri sera a cena con amici abbiamo bevuto 4 bottiglie e una di queste ci ha deluso. (Aver letto Il Mio Vino in giovane età crea di questi mostri). Viste le recensioni entusiastiche che ho trovato in giro, quello fuori fuoco sono certamente io ma adesso guardiamoci nelle palle degli occhi perché XX euro meritano un giudizio credibile e argomentato, positivo o negativo che sia. Condivisibile o meno ma sempre nel rispetto delle parti. Perché il sapore della delusione non piace a nessuno.

Questa è la scheda del vino in questione che abbiamo stilato: di bella scurezza e densità, naso dolce, mou, vaniglia, fondo di caffè che va e viene, prugna matura. Dolcezza che ritorna anche in bocca, sacrificando ogni dettaglio a vantaggio di un tessuto avvolgente, caramellato, senza asperità. Il sorso è avviluppante ma non direi intrigante, semmai stancante: ne abbiamo bevuto un bicchiere a testa (in 3) e mezza bottiglia è rimasta. Un vino che non ricomprerei per quanto detto sopra: non riesco a trovare sintonia con questo genere di cremosa puntualità enologica. Leggere a destra e manca lodi sperticate mi interroga.

Ecco le etichette, in ordine di apparizione:

– Giulio Ferrari 2001
– Vosne-Romanée 2007 Liger-Belair
– Le Pergole Torte 1995
– Sfursàt 5 Stelle 2009 Nino Negri

Fossimo sulla Settimana Enigmistica, si dovrebbe solo tracciare una linea a matita. Qui arrangiamoci come viene. L’unico aiutino è la bottiglia che riaprirei anche adesso: Giulio Ferrari ;-).

avatar

Alessandro Morichetti

Tra i fondatori di Intravino, enotecario su Doyouwine.com e ghost writer @ Les Caves de Pyrene. Nato sul mare a Civitanova Marche, vive ad Alba nelle Langhe: dai moscioli agli agnolotti, dal Verdicchio al Barbaresco passando per mortadella, Parmigiano e Lambruschi.

58 Commenti

avatar

fabrizio

circa 8 anni fa - Link

Pergole Torte...?

Rispondi
avatar

Cerro

circa 8 anni fa - Link

Ti pare possibile?? Spero tu stia scherzando.

Rispondi
avatar

francesco

circa 8 anni fa - Link

mi butto:negri.e non perche' aleggia quell'orango di Calderoli

Rispondi
avatar

Nicola Barbato

circa 8 anni fa - Link

facile: negri. la descrizione è quella. eppoi l'ho assaggiato di recente anche io.

Rispondi
avatar

Simone

circa 8 anni fa - Link

In linea di massima direi lo sfursat. Ma non corrisponde alla descrizione. Pergole Torte?

Rispondi
avatar

CrisTex

circa 8 anni fa - Link

Lo sfursat non corrisponde alla descrizione sopra???? Ma l'hai mai bevuto un Pergole Torte???

Rispondi
avatar

ruggero romani

circa 8 anni fa - Link

ho esperienza di 5 stelle 2001 e 2004: tutte e due odorava di arbre magique alla fragola...

Rispondi
avatar

Daniele R.

circa 8 anni fa - Link

E Le Pergole Torte non lo riapriresti or ora? Ovvio che il vino della descrizione è lo sfursat di Negri...

Rispondi
avatar

Francesco Annibali

circa 8 anni fa - Link

non mi voglio sforzare, passo

Rispondi
avatar

Pier Paolo

circa 8 anni fa - Link

Di sicuro non il pergole torte... non ho mai bevuto gli altri due ma dando un'occhiata veloce al sito di Liger-Belair e leggendo la descrizione direi proprio che l'ìimputato è Nino Negri!

Rispondi
avatar

TanninoME

circa 8 anni fa - Link

di bella scurezza e densità non mi fa pensare al nebbiolo... inoltre è troppo scontato dire Nino Negri, penalizzato anche dall'annata.

Rispondi
avatar

Pier Paolo

circa 8 anni fa - Link

Beh ad un nebbiolo "classico" no... ma per un nebbiolo a stelle e strisce ci può stare.

Rispondi
avatar

antonio f.

circa 8 anni fa - Link

infatti sia "scuro" che "denso", se usati correttamente,sono termini che non c'entrano nulla con la descrizione della "carica" della pigmentazione [ma descrivono rispettivamente tonalità e consistenza]. ;)

Rispondi
avatar

TanninoME

circa 8 anni fa - Link

Si Antonio effettivamente la densità si riferisce sicuramente alla consistenza anche se poi "bella densità" o "bella scurezza" sono un po' ambigue come descrizioni. Tuttavia sulla questione consistenza combacia perfettamente con Nino Negri. Ho visto, inoltre, che proprio l'annata 2009 è stata elogiata sia da Wine Spectator con 93 punti che da svariate Associazioni italiane con il massimo di forchette, grappoli, o quant'altro ;-) Insomma è sicuramente lo Sfursat 5 stelle.

Rispondi
avatar

Andrea Creati

circa 8 anni fa - Link

Forse lo sfursat, ma solo perchè vado per esclusione.. Pergole Torte e Vosne Romanèe non ci credo mai abbiano deluso.. :-)

Rispondi
avatar

ambra

circa 8 anni fa - Link

potrebbe essere lo sfurzat ma non per eliminazione come dici tu.... ci sono anche dei grandi che deludono....questo è il bello del vino

Rispondi
avatar

Angelo D.

circa 8 anni fa - Link

Negri. Un gioco buono per un Orango In Ferrari a Belair sotto Pergole Torte. :-)

Rispondi
avatar

Andreavcg

circa 8 anni fa - Link

la descrizione cromatica in effetti può trarre in inganno (cmq rimarebbe solo il pergole torte come alternativa...e non ci posso credere), ma penso proprio sia il 5 stelle (magari perchè a me non a mai detto granchè)

Rispondi
avatar

TanninoME

circa 8 anni fa - Link

si... alla fine concordo, è Negri... inoltre a ripensarci anche il colore potrebbe essere coerente con un 2009.

Rispondi
avatar

maurizio gily

circa 8 anni fa - Link

e se fosse il Gallo? il produttore non lo vedo nemmeno con la lente. E il 97 come annata in Borgogna potrebbe anche avere tali caratteristiche.

Rispondi
avatar

Angelo D.

circa 8 anni fa - Link

In effetti il '97 in Borgogna e' stata un po' come la 2007... :-)

Rispondi
avatar

ChemRob

circa 8 anni fa - Link

Io sto con Gily, per me è il gallo.

Rispondi
avatar

Mattee

circa 8 anni fa - Link

Dalla descrizione è sicuramente il Giulio!!

Rispondi
avatar

Antonio

circa 8 anni fa - Link

Lo sfursat di Negri. dal sito dell'azienda : Alla maturazione di 18 mesi, solo in barriques nuove di rovere francese, segue un’ulteriore affinamento per altri 6 mesi in bottiglia. Una maturazione di 18 mesi in barrique se l'annata non è delle migliori può produrre sentori eccessivi di vaniglia. Non posso credere che siano il Vosne Romanéee o le pergole torte.

Rispondi
avatar

Aosta

circa 8 anni fa - Link

il consenso popolare punta inequivocabilmente sul 5 stelle... il quale mi è spesso piaciuto ma con annate vecchie e aperture molto molto lunghe, a volte anche il secondo giorno. Please, Mr. Morichetti, ci conferma quello che indica il giudizio popolare? (come in ogni Quiz che si rispetta, la soluzione giusta si deve poter leggere da qualche parte, altrimenti che gusto c'è?).

Rispondi
avatar

Max C

circa 8 anni fa - Link

Sfursat senza dubbio, io infatti non capisco come continui ad essere tra le eccellenze, ma un Ar.Pe.Pe l'avete mai bevuto..?? Se si, poi il Negri lo usate per farci gli arrosti...

Rispondi
avatar

ChemRob

circa 8 anni fa - Link

Stai scherzando spero? Col cavolo che rovino il brasato con certi vini! ;-)

Rispondi
avatar

Max C

circa 8 anni fa - Link

Beh dai... Solo per la marinatura ;)

Rispondi
avatar

Sara

circa 8 anni fa - Link

Comunque io dico solo una cosa: confrontare Ar.pe.pe con negri non ha minimamente senso. Mi dispiace che non vi sia piaciuto. La Negri ci mette davvero un grande impegno per far rsultare il 5 stelle un grande vino degno del suo nome. E' una selezione continua delle uve migliori. Io ci sono nata e lo vedo tutti gli anni. I commenti che ho letto mi hanno fatto rimanere un po' male. Io lo trovo un grande vino. Poi per carita', puo' non piacere lo stile e puo' non piacere in generale (non e' mai possibile piacere a tutti), ma commentarlo come se fosse un tavernello anche no, grazie. Ci vuole sempre rispetto per chi il vino lo fa con passione.

Rispondi
avatar

Fabio

circa 8 anni fa - Link

Sfursat,sei stato nominato!

Rispondi
avatar

Alessandro

circa 8 anni fa - Link

Pergole Torte 1995... Con tutto rispetto dopo 18 anni potrebbe essere ottimo per l'insalata....

Rispondi
avatar

Cerro

circa 8 anni fa - Link

Io Non so che insalate mangi??? Però prima di scrivere eresie assaggiali i vini!!!

Rispondi
avatar

Alessandro

circa 8 anni fa - Link

Ma davvero siete ancora convinti che il vino dopo oltre 10 anni é migliore rispetto al suo esordio??? Ma dai !!! Vecchia concezione del vino ormai strasuperata.....

Rispondi
avatar

Max C

circa 8 anni fa - Link

Dopo SOLO 18 anni vorrai dire... Avercene di vini così in forma smagliante!!! Mah...

Rispondi
avatar

ivan

circa 8 anni fa - Link

abbiamo fatto le capriole con il chianti classico montevertine '83... direi che per l'insatata si può andare si qualcos'altro!

Rispondi
avatar

Francesco Cannizzaro

circa 8 anni fa - Link

A giudicare dalla descrizione il sospettato numero uno è lo Sfursàt 5 Stelle di Nino Negri; da controllare l'alibi del Vosne-Romanée Liger-Belair. Pergole torte al di sopra di ogni sospetto.

Rispondi
avatar

Gabriele

circa 8 anni fa - Link

Max C. ti approvo al 100% ... Il 95 buono per l'insalata ? Pensa te !!!

Rispondi
avatar

carlo tabarrini

circa 8 anni fa - Link

OMMAMMAMIA. Io sono basito da certe risposte, e comprendo ora le potenzialità del marketing.

Rispondi
avatar

Cristiana Lauro

circa 8 anni fa - Link

La scheda del vino fa morire dal ridere. La " bella scurezza.... (Bella la scurezza? dipende, boh!) "il fondo di caffè che va e viene"...Ma almeno saluta prima di levarsi dai coglioni? E poi, chiede permesso prima di tornare? ..." il sorso avviluppante ma non direi intrigante, semmai stancante"....qui, per me, siamo ai confini della realtà. Grazie per le risate, grazie di cuore! :D Direi che basta guardare le annate per azzardare che l'unico buono sia Giulio Ferrari 2001. Dai dimmi chi ha detto 'ste robe, per piacere! :-)

Rispondi
avatar

sir panzy

circa 8 anni fa - Link

Mannaggia cri!! Vedi solo le bolle!! C'era una altra bottiglia molto molto buona li in mezzo... ;)

Rispondi
avatar

Marco Rosati

circa 8 anni fa - Link

Come già hanno detto in molti probabilmente è lo Sfurzat, l'ho assaggiato in passato e, sebbene non mi abbia fatto impazzire, l'ho trovato "più elegante" rispetto alla descrizione di questa annata che, ripeto, non conosco. Non penso sia il Liger Belair, poiché troppo diversa la descrizione da quello che dovrebbe essere un Vosne Romanèe. Non posso credere che sia il pergole torte, impossibile, non ci credo neanche se ce lo dici.

Rispondi
avatar

maurizio gily

circa 8 anni fa - Link

ok ma ora diccelo, bestione di un Morichetti!

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 8 anni fa - Link

SOLUZIONE DELL'ENIGMA. Il vino che non ci è proprio piaciuto è il 5 Stelle Sfursàt di Nino Negri.

Rispondi
avatar

Paolo De Cristofaro

circa 8 anni fa - Link

ma dai? chi l'avrebbe mai detto...

Rispondi
avatar

giulia angela

circa 8 anni fa - Link

sono arrivata tardi, la soluzione è già arrivata, ma io la sapevo già.. dopo una verticale di negri con l'ais ed una di arpepe da sangiorgi.

Rispondi
avatar

Gianluca Zucco

circa 8 anni fa - Link

Faccio mie le tue parole Giulia, realmente al di sotto delle aspettative la verticale AIS del 5 Stelle. Mentre qualunque annata che Arpepe sfodera dal fondo cappello, anzi della cantina, si trasforma in una esperienza indimenticabile...

Rispondi
avatar

giulia angela

circa 8 anni fa - Link

Si, da una parte la staticità e la ripetitività, dall'altra, Arpepe, l'imprevedibilità, le emozioni, la leggiadria.

Rispondi
avatar

Giovanni

circa 8 anni fa - Link

Quelle poche volte che ho assaggiato il 5 Stelle mi è parso un vino all'altezza della sua reputazione: un grande vino; i miei assaggi si riferiscono comunque ad una decina di anni fa. I prodotti di Arpepe li ho assaggiati quest'anno al Vinitaly e, pur giudicandoli eccellenti, non mi sono parsi ancora all'altezza del ricordo che ho del 5 Stelle. Se possibile desidererei conoscere il prodotto che è stato proposto nella verticale di Arpepe, che ovviamente non potrà essere uno sforzato. Grazie.

Rispondi
avatar

gp

circa 8 anni fa - Link

Confrontare un vino da appassimento (come lo Sforzato 5 Stelle di Negri) e uno non da appassimento (come per esempio il Valtellina Sup. Ris. Rocce Rosse di ArPePe), seppure a parità di zona di provenienza, ha poco senso. Alla fine il giudizio che si dà finisce per rispecchiare la gerarchia di partenza tra le due categorie: secondo alcuni i vini da appassimento hanno una marcia in più per la maggiore presenza fisica (glicerica e alcolica), secondo altri una marcia in meno per la perdita di agilità e spontaneità. In un caso si vedono più massa corporea e muscoli scolpiti, nell'altro più grasso superfluo e muscoli ipertrofici. Personalmente sono sulla seconda linea, molto meno minoritaria adesso di quanto lo fosse una decina di anni fa, quando i produttori che si opponevano alla "amaronizzazione della Valtellina" venivano prima marginalizzati e poi esclusi dalle maggiori guide nazionali (oggi sembra incredibile, ma è quello che avvenne proprio ad ArPePe con il Gambero Rosso).

Rispondi
avatar

Gabriele

circa 8 anni fa - Link

Probabilmente L'idea che ogniuno di noi ha del vino che ci piace ,non è per forza uguale a quella di qualcun altro . Sicuramente coloro che hanno detto che ar pe pe e' un vino più buono del 5 stelle di negri , la pensano come me , preferendo all'opulenza e dolcezza ,la profondità e la freschezza dello stile classico dei Pelizzatti . Chi è abituato a bere in questo modo fa fatica a finire un bicchiere di sfurzat di Negri. Ps . Il loro prodotto che più si avvicina ad uno sfurzat si chiama ultimi raggi , una vendemmia tardiva che matura in tonneaux .

Rispondi
avatar

giulia angela

circa 8 anni fa - Link

Hai risposto per me, grazie. :-) E' esattamente così.

Rispondi
avatar

Giovanni

circa 8 anni fa - Link

Ma qual'era l'Ar.Pe.Pe. della verticale di Sangiorgi?

Rispondi
avatar

Gabriele

circa 8 anni fa - Link

Ma davvero siete ancora convinti che il vino dopo oltre 10 anni é migliore rispetto al suo esordio??? Ma dai !!! Vecchia concezione del vino ormai strasuperata….... Alessandro e' ovvio che cio dipende da cosa bevi ...proprio ieri sera ho bevuto un barolo di cappellano del 90 .. Il vino era ancora giovane e straordinariamente buono, quindi di cosa stiamo parlando ??? Prima di parlare bisognerebbe assaggiare ...

Rispondi
avatar

Alessandro

circa 8 anni fa - Link

Giovane dopo 23 anni??? Ma sei sicuro di quello che dici??? Ti assicuro che di vini per professione ne ho assaggiati tanti... e sopratutto li propongo ai miei clienti... E spero almeno tu sia d'accordo nell'evitare di proporre un Barolo 90 ad un povero cristiano... se non dannatamente appassionato.

Rispondi
avatar

Gabriele

circa 8 anni fa - Link

D'accordissimo gp , infatti come detto poco fa il vino di ar.pe.pe che più si avvicina ad uno sforzato e' l'ultimi raggi .:

Rispondi
avatar

Gabriele

circa 8 anni fa - Link

Sicuro di quello che dico ? Dovevi vedere solo il colore che aveva ... Ci sono vini che hanno classe e stoffa per durare nel tempo.Se poi hai la fortuna di bere bottiglie che come questa proviene dalla cantina del produttore ancora meglio ... Cioè non hanno viaggiato negli anni prima, e magari sostato chissà dove ... Di vini ne avrai assaggiati tanti , mi sembra strano che tu non abbia mai bevuto un vino buono di oltre 10 anni ...che sfiga ! Ps I poveri cristiani sono altri , non chi ha la fortuna di bere un 90 di cappellano ...

Rispondi
avatar

Manilo

circa 8 anni fa - Link

Scatenerò l'inferno con questa mia affermazione, Ar.pe.pe tutta la vita, mejo Rocce Rosse che Ultimi Raggi.... ma questi son dettagli. Non so il 95 ma il 90 di PT mi deluse assai.....fegatini e c'era tanta roba del 90, superiore Bartolo, ma su tutti Vigna Rionda.

Rispondi
avatar

Gabriele

circa 8 anni fa - Link

Anche a me come tipologia piace di più un rocce rosse rispetto ad ultimi raggi ...

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.