Black Russian | Il cocktail anti-comunista

di Pino Mondello

Terzo appuntamento su Intravino con Open bar – l’angolo del barman, rubrica settimanale che parla di cocktail e long drink. La cura Pino Mondello, bartender storico della Città del Gusto di Roma.

Siamo in piena Guerra Fredda – esattamente nel 1949 – a Bruxelles. Gustave Tops, barman dell’hotel Metropole, prepara un cocktail in onore di Perle Skirvin Mesta, ospite illustre nonché ambasciatore americano in Lussemburgo. Decise di chiamarlo Black Russian, forse per esorcizzare la situazione buia dell’epoca.

Black russianLa preparazione di questo cocktail è molto semplice:
▪ 7/10 di Vodka
▪ 3/10 di liquore al caffè (solitamente Kahlua, liquore messicano dal gusto deciso ma dolce, preferibile al più amaro Caffè sport Borghetti)

Prendere un bicchiere old fashioned (tipo tumbler basso in cui servire liquori con ghiaccio o cocktail con pochi ingredienti), metterci del ghiaccio per raffreddarlo, togliere il ghiaccio e metterne di nuovo. Successivamente, versare la vodka e il liquore di caffè. Mescolare con lo stirrer (cucchiaio lungo, in acciaio o plastica, per miscelare bevande e chiaccio) e servire.

Esiste anche la variante White Russian:
▪ 5/10 di Vodka
▪ 2/10 di liquore al caffè
▪ 3/10 di crema di latte (panna liquida).

Prendere un old fashioned, mettere del ghiaccio nel bicchiere per raffreddarlo, poi toglierlo e metterne di nuovo . Successivamente versare la vodka e il liquore di caffè. Mescolare con lo stirrer e versare la crema di latte in superficie.

Una aneddoto molto divertente è la preparazione del White Russian nel film Catwoman (2004) con Halle Barry, servito senza ghiaccio e senza Kahlua.
Sicuramente è un cocktail ottimo dopo cena, in cui la vodka esalta il caffè e allo stesso tempo da forza al cocktail.

I consigli del Barman:
Molta cautela!

[foto dell’utente flickr Barbloke]

Articoli precedenti di Open Bar – l’angolo del barman:
1) Open Bar | Il Bellini, L’Harry’s Bar e la Venezia che fu
2) Cocktail | Un Americano a Roma

5 Commenti

avatar

Vignadelmar

circa 12 anni fa - Link

Questo improbabile miscuglio di liquori non mi piace per niente ! ;-) . Ciao

Rispondi
avatar

nicola a.

circa 12 anni fa - Link

Uno dei miei preferiri after dinner, dopo lo stinger.

Rispondi
avatar

Mauro Mattei

circa 12 anni fa - Link

Lo stinger lo preferisco, però anche un Black Russian ben fatto...

Rispondi
avatar

black tights

circa 9 anni fa - Link

Infoгmative post, it is a breath of fresh aіr to find еducational ωriting online, Ӏ am genuinely pleased to find a blog that is not full of thе noгmal trаsh, blеѕs you.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.