vino sfuso

L’angolino della tricoteuse. Ovvero: capire perché un consigliere regionale detrae il vino sfuso dalle spese

Se avete qualche rimembranza circa gli studi sulla Rivoluzione francese, ricorderete anche cos’erano le tricoteuse: le signore che si mettevano sedute in prima fila sotto la ghigliottina, e si godevano con perfidia lo spettacolo, sferruzzando amabilmente. Lo spirito della … continua »

5 imprescindibili regole per scegliere il vino sfuso. Ovvero: cose che non avrei mai pensato di scrivere in vita mia

Fiumi di vino sfuso scorrono un po’ ovunque, dalla trattoria di Giggetto il fetecchione ai banconi di Eataly, fino alla cucina d’autore stellata. Se ne parla fin troppo ma, con questa crisi, la pressione fiscale e le amanti moldave incontentabili, … continua »

Vino sfuso | (Cerco) tutti i segreti dell’imbottigliamento perfetto

Mentre qualcuno vendemmia, io mi sono avvantaggiato imbottigliando uno sfuso d’eccezione. La prima volta non si scorda mai e qualche foto aiuterà la debole memoria del primo imbottigliamento, rito comunitario con fasi collaudate: dalla damigiana alla bottiglia in mezz’ora. Il … continua »

Bag-in-box. Io vorrei, non vorrei, ma se vuoi…

Ci siamo abituati al tappo in silicone. Abbiamo accettato il tappo a vite. Il prossimo passo sarà il bag-in-box? Eric Asimov, wine writer sul New York Times, in questo post annuncia, con qualche sicurezza, la prossima rivoluzione. Le sorti magnifiche … continua »

Consumi | Ritorno al vino quotidiano? (prima di Slow food)

La notizia: il mercato del vino è altalenante. C’è chi piange miseria, chi confida nell’export (dato che in Italia non si vende più come una volta) e chi invece si consolida sul territorio (perchè il futuro è a kilometro … continua »

La settimana delle parolacce

1- Abbiamo gustato un paio di bianchi a bordo piscina questa settimana, faceva caldo. Non ci crederete, è arrivato lo tsunami. Non quello tsunami, sciocchini.

2 – Abbiamo preso a parolacce qualche lettore che ha promesso di andarsene. Ma … continua »

Fenomenologia del vino sfuso. Dove, come (e soprattutto perché)?

Sarà la crisi. Sarà che nessuno è troppo snob per comprare il vino sfuso, nemmeno i sommelier. Sarà che il profumo del vino che esce dalle botti ha un fascino antico, e sarà pure che il fai-da-te non passa … continua »

E oggi, vino sfuso

Si dice che il terroir va cercato nei vini piccoli, appunto, di territorio. Entriamo allora a Parghelia, Vibo Valentia, nell’enoteca del paese: tre fusti d’acciaio con Nero d’Avola di Sicilia, Montepulciano d’Abruzzo e Grillo, sempre siciliano. E in disparte il … continua »

Vado a comprare lo sfuso | Miracoli a Loreto (Aprutino)

Ce n’è voluto di tempo per capire cosa intendesse Luigi Cataldi Madonna, il produttore top abruzzese che è anche nobile e docente universitario, quando raccontava: “io mi scervello con l’enologo a studiare e testare le barrique migliori, Francesco Paolo (Valentini) … continua »