vino naturale

Didascalizzami questa: “l’uomo che si fa vino per fare il vino”

Didascalizzami questa: “l’uomo che si fa vino per fare il vino”

La foto è stata postata su Facebook da Leonardo Di Zanni e ritrae un vignaiolo che sta pulendo qualcosa dai residui della pigiatura. Siamo in Borgogna e il soggetto della foto dovrebbe essere Antonio Quari ma i nomi qui interessano continua »

Le mezze verità del caso Passalacqua

Le mezze verità del caso Passalacqua

Quando si dà la notizia di azioni giudiziarie contro un’azienda non si deve mai condannare a priori come fa qualcuno, ma nemmeno assolvere in prima istanza come ha fatto qualcun altro. Noi di Intravino preferiamo analizzare i fatti e valutare … continua »

Tavernello fa il vino senza solfiti: e allora?

Tavernello fa il vino senza solfiti: e allora?

“Greenwashing è un neologismo indicante la strategia di comunicazione di certe imprese, organizzazioni o istituzioni politiche finalizzata a costruire un’immagine di sé ingannevolmente positiva sotto il profilo dell’impatto ambientale, allo scopo di distogliere l’attenzione dell’opinione pubblica dagli effetti negativi per continua »

Le Vin des Potes, ovvero sommelier che fanno vino (naturale)

Le Vin des Potes, ovvero sommelier che fanno vino (naturale)

Amo le storie semplici.

Con il tempo mi ritrovo ad apprezzare anche i piatti semplici e i vini semplici. Quelli schietti, da osteria, che vengono giù bene anche dentro ai bicchieri Duralex con il fondo pesante che nemmeno le batterie … continua »

Vini migranti 2020: a che punto è il vino naturale

Vini migranti 2020: a che punto è il vino naturale

Ormai sarà anche vero che ci sono più manifestazioni sui vini naturali che etichette di vini naturali ma il mercato reagisce semplicemente a quello che il pubblico chiede sempre più a gran voce e cioè, un vino che risponda ad … continua »

Intervista a Teseo Geri: cosa sono i Vini Migranti?

Intervista a Teseo Geri: cosa sono i Vini Migranti?

Teseo Geri, un nome, un programma: per chi non lo conosce è uno dei personaggi meno catalogabili nell’ambito dell’universo enoico. Capace di volare in Vietnam per curare l’apertura di un resort, dopo essere stato fautore della partenza di un’agriosteria in … continua »

Amerighi, Dottori e le tante domande del vino naturale

Amerighi, Dottori e le tante domande del vino naturale

Che ci fanno due vignaioli seduti al tavolo, sul palco di un teatro? In primis bevono, senza dubbio. Per il resto, direte voi, dipende dai vignaioli. Nel nostro caso si tratta di Corrado Dottori e Stefano Amerighi che, tra un … continua »

La Fiera del vino Back To The Wine spiegata nei dettagli

La Fiera del vino Back To The Wine spiegata nei dettagli

Avete già comprato in prevendita i biglietti per Back To The Wine? Se non lo avete ancora fatto vi ricordo che c’è tempo fino all’11 novembre per risparmiare un po’ di euro: Ricapitolo: l’ingresso della domenica in prevendita costa … continua »

La corsa al naturale

La corsa al naturale

Vino e corsa, un rapporto difficile ma neanche troppo. Le cento bottiglie di biancorosarosso che consumo in un anno non fanno di me un bevitore da Guinness (logico!), così come i centoventi chilometri di corsa al mese non mi danno … continua »

A proposito di vini collaborativi: Colbacco, in Umbria

A proposito di vini collaborativi: Colbacco, in Umbria

Ci sono Giulio e Luca, giovani ed entusiasti neo-produttori a fornire le fondamenta agricole. La loro piccola cantina nata nel 2017 si chiama LumiLuna e si trova nei dintorni di Marsciano, bella zona da sempre vocata alla viticoltura. C’è Marco … continua »

Tutti i nomi del vino possibili, esclusi quelli che dimentico

Tutti i nomi del vino possibili, esclusi quelli che dimentico

In una normale giornata di scambi nel gruppo interno di editor intravinici, si parla del nome del vino. Cioè del fatto che il termine vino, da solo, non sembra sussistere. Ci vuole sempre qualcosa dopo, un nome del vinocontinua »

Il vino vero e il vino falso

Il vino vero e il vino falso

Prendendo in prestito l’idea che il critico d’arte Francesco Bonami ha sviluppato nel tanto provocatorio quanto irriverente “Si crede Picasso”, mi piace formulare l’ipotesi (del tutto aleatoria) secondo la quale il mondo dei produttori di vino (come quello degli … continua »