Verticale

Sexy, iconici, emozionanti: i vini di Gianfranco Soldera in verticale

Sexy, iconici, emozionanti: i vini di Gianfranco Soldera in verticale

È inutile girarci troppo attorno, i Brunello di Montalcino del compianto Gianfranco Soldera sono tra i vini più sexy, iconici ed emozionanti dell’intero panorama vinicolo Italiano.

L’avventura vitivinicola dei Soldera iniziò nel 1970 quando il signor Gianfranco e sua moglie … continua »

Tutti i Vermentino di Antonella Corda fino a qui

Tutti i Vermentino di Antonella Corda fino a qui

Le modalità di assaggio sono ormai note con Zoom che è entrato nella quotidianità di tanti, strumento che si è dimostrato anche molto utile per degustazioni collettive a distanza. L’occasione in questo caso è stata buona per una verticale del … continua »

Chianti Classico di altura e cambiamento climatico, Saverio Basagni a Monterotondo

Chianti Classico di altura e cambiamento climatico, Saverio Basagni a Monterotondo

I monaci benedettini vallombrosani avevano capito che quassù poteva succedere qualcosa di straordinario già centinaia di anni fa. Peccato che per secoli sembrasse miracoloso che l’uva potesse arrivare a maturità a quasi 600 metri sul livello del mare, nell’ultimo spicchio … continua »

La potenza e la finezza: Perrier Jouët Belle Epoque Champagne 1982-2008 in magnum

La potenza e la finezza: Perrier Jouët Belle Epoque Champagne 1982-2008 in magnum

Uno degli ultimi passaggi in Italia di Hervè Deschamps, storico chef de cave della Maison Perrier Jouët, diviene l’occasione speciale durante la scorsa Milano Wine Week per affrontare una verticale di Belle Epoque con la rara possibilità di … continua »

6 annate di Graticciaia, l’essenza del negroamaro

6 annate di Graticciaia, l’essenza del negroamaro

L’identikit del Graticciaia è di quelli che fanno tremare i polsi. Nasce nel Salento profondo da una vigna di Negramaro coltivata ad alberello che ha settant’anni. Dopo il raccolto le uve vengono trasferite per l’appassimento nella tenuta Castel di Serranova, … continua »

Champagne Jacquesson in verticale e tutte le leggende sulla “muselet”

Champagne Jacquesson in verticale e tutte le leggende sulla “muselet”

Attenti: la lettura di un blog del vino è indizio grave e preciso di etilismo. Il fatto che siate qui a leggere è prova indiziaria della vostra incontinenza nel bere. Se siete altresì attivi sui social e commentatori engagé, … continua »

Amarone Stropa di Monte Dall’Ora. Quattro annate in verticale per capire come eravamo

Amarone Stropa di Monte Dall’Ora. Quattro annate in verticale per capire come eravamo

Qui a Genova c’è sempre un buon motivo per andare ai Troeggi, che è uno dei miei posti del vino preferiti in città – e non è nemmeno la prima volta che lo dico. Se poi c’è in programma una … continua »

L’Harlequin in verticale e la lucida follia del suo creatore Celestino Gaspari

L’Harlequin in verticale e la lucida follia del suo creatore Celestino Gaspari

Celestino Gaspari al Merano Wine Festival ha avuto un bel palcoscenico da cui raccontare il suo folle volo sul vino veronese, un progetto visionario ma grandioso nella sua cantina Zymè di legare i vitigni veronesi sotto il segno dell’appassimento unendo … continua »

Il Sorriso di Cielo de La Tosa in 14 annate. Perché la Malvasia va aspettata, come un Barolo

Il Sorriso di Cielo de La Tosa in 14 annate. Perché la Malvasia va aspettata, come un Barolo

“Una Malvasia di 10 anni va aspettata, come un Barolo”. Questa la sentenza di Stefano Pizzamiglio al cospetto di un calice del suo Sorriso di Cielo 2008. E l’occasione è di quelle ghiotte: una verticale di 14 annate della … continua »

Alessandro Mori e la prima verticale di Madonna delle Grazie

Alessandro Mori e la prima verticale di Madonna delle Grazie

Riceviamo, e molto volentieri pubblichiamo, questa interessante verticale, la prima mai fatta dei vini di Madonna delle Grazie. L’autrice è Clizia Zuin

Alessandro Mori è salito alla ribalta a inizio 2015 per aver vinto qualsiasi riconoscimento mondiale con il suo … continua »

D’Araprì, il metodo classico in chiave jazz

D’Araprì, il metodo classico in chiave jazz

Da sempre mi appassionano i film che si svolgono nell’arco di poche ore, da “Una notte da Leoni” a “Magnolia” a “La 25° ora”. Mi piacciono perché vi ritrovo condensati elementi a me molto cari: l’adrenalina, un po’ d’assurdo, la … continua »

Il Colombaio di Santa Chiara: doppia verticale di Vernaccia di San Gimignano dal 2011 al 2016

Il Colombaio di Santa Chiara: doppia verticale di Vernaccia di San Gimignano dal 2011 al 2016

Pochi produttori in Toscana hanno avuto la capacità di contribuire a cambiare profondamente una denominazione come Il Colombaio di Santa Chiara ha fatto a San Gimignano. Insieme ad una pattuglia di una decina di aziende, dotate di mano felice in … continua »