velier

È morto Stefano Bellotti

È morto Stefano Bellotti

Periodo infelice per il vino italiano. Dopo una lunga malattia, è morto Stefano Bellotti, produttore piemontese di riferimento per tutto il movimento dei vini naturali. “Compagno di battaglia, cuore d’oro, filosofo, contadino illuminato, maestro, libero, sognatore, Amico e fratello, angelo … continua »

Velier Live 2018: il paradiso del rum e un whisky da urlo

Velier Live 2018: il paradiso del rum e un whisky da urlo

Il Velier Live, dopo il giro di boa del 70° aziendale l’anno scorso, cambia modulo e si rinnova. Nata come riunione aziendale, e diventata nel tempo un momento di festa per i propri clienti ed amici, la manifestazione quest’anno si … continua »

A Sestri Levante per Triple A Live 2018 gli assaggi sono stati tutti tra il buono e il notevole

A Sestri Levante per Triple A Live 2018 gli assaggi sono stati tutti tra il buono e il notevole

Lo scenario sul vino naturale targato Velier, durante la rassegna Triple A Live 2018, assomiglia al panorama che si vede da quassù, Ristorante ai Castelli: è rassicurante. A Sestri Levante gli assaggi sono stati quasi tutti tra il buono … continua »

Milano Whisky Festival 2017 è (anche) un gigantesco bar à whisky dove degustare migliaia di etichette

Milano Whisky Festival 2017 è (anche) un gigantesco bar à whisky dove degustare migliaia di etichette

Non un festival qualunque, ma il più importante appuntamento alcolico dell’autunno milanese. Perché frequentarlo? Se avete interesse al whisky, la domanda è pleonastica. Se non l’avete, ogni anno la rassegna propone una nicchia di altri distillati in cui curiosare e … continua »

C’eravamo anche noi all’anteprima di Fico Eataly World, la Disney World enogastronomica a Bologna

C’eravamo anche noi all’anteprima di Fico Eataly World, la Disney World enogastronomica a Bologna

Ebbene sì, c’eravamo anche noi alla giornata-stampa di Fico Eataly World, a Bologna. Per pochi intimi (saremo stati solo circa 3000) la presentazione del progetto monstre da 80 mila metri quadri di Oscar Farinetti, è la summa di tutto quanto … continua »

Cosa pensare del Montepulciano d’Abruzzo di Emidio Pepe. Una specie di Clash of clans

Cosa pensare del Montepulciano d’Abruzzo di Emidio Pepe. Una specie di Clash of clans

Se chiedessimo a tutti voi di rammentare le tre bevute più gratificanti degli ultimi dieci anni, siamo convinti che almeno la metà includerebbe un vino di Emidio Pepe. Ma siamo anche convinti che se ponessimo la domanda opposta, sui tre … continua »

In questo video Luca Gargano mangia la terra biodinamica. E non è mica una battuta

In questo video Luca Gargano mangia la terra biodinamica. E non è mica una battuta

Oggi cari amici non ho alcuna voglia di approfondire i massimi sistemi del vino o di spiegarvi per la milleseicentesima volta chi è Luca Gargano, cosa è Velier, che cosa significhi Triple A eccetera. Altrimenti cosa lo avrebbero inventato a … continua »

Parlare di vino naturale è confrontarsi con la lettera di Giovanna Morganti, nient’altro

Giovanna Morganti è una produttrice chiantigiana che adoro. “Naturale”, diremmo sapendo che l’etichetta non precisa abbastanza. Ha pubblicato una lettera sul sito del Consorzio Vini Veri, quasi in risposta al nostro post “L’idiozia di due fiere naturali separate continua »

Gianni Capovilla e quel modo unico di farti amare un distillato

Non ho mai amato le grappe, che noia tutto quell’alcol anonimo. Poi finisce che passi una mattinata intera ad assaggiare distillati a tutto grado (80% vol) in compagnia di Gianni Capovilla e salta ogni certezza. Il fascino del Marlboro man … continua »

Ho conosciuto Elisabeth Salmon ed è stato amore a prima vista

Cara Elisabeth, ti scrivo da casa, con calma, perché le parole mi vengono meglio dopo che ci ho pensato un po’. È stato bello incontrarti a Roma, più di quanto potessi immaginare. Avevo sentito parlare di te ma … continua »

Le ultime creazioni di Gianni Capovilla, il più grande distillatore del mondo

Avere in Italia il più grande distillatore del mondo senza saperlo è un peccato che non possiamo scontare. Se Dave Broom – curatore di Whisky Magazine ed assaggiatore di fama mondiale – lo ha definito così, c’è da credergli. Gianni … continua »

La retroetichetta perfetta ha nome e cognome

Ho un sogno. Svegliarmi domattina e scoprire che una retroetichetta come quella di Gabrio Bini è legge. Obbligatoria, intendo. Cioé, troppo figa. Basta leggerla e trovi il tutto cosmico – valori analitici, prodotti aggiunti, processi, certificazione bio e distributore – … continua »