steiner

L’uso del cornoletame ha delle basi scientifiche?

L’uso del cornoletame ha delle basi scientifiche?

Francesco Morresi ci ha inviato questo post che riapre un argomento già dibattuto passato, ma che potrebbe avere nuovi sviluppi.

Costretto in casa da una quarantena improvvisa mi ritrovo per caso a leggere non meglio specificate “cose” sull’agricoltura biodinamica. Così, … continua »

Bagnadore 2011 Barone Pizzini e biodinamica al Castello di Grinzane Cavour

Bagnadore 2011 Barone Pizzini e biodinamica al Castello di Grinzane Cavour

Denis Mazzucato è un lettore, sommelier, informatico: questo è il suo terzo articolo, che dite… lo promuoviamo editor? 

“Perché presentare un Franciacorta qui? Perché per un appassionato di vino le Langhe sono come La Mecca per un musulmano. Non potevamo … continua »

Il giorno in cui ho comprato il cornoletame per il mio orto

Il giorno in cui ho comprato il cornoletame per il mio orto

Quando si affrontano argomenti delicati e controversi, che spaziano in quel fumoso universo che possiamo definire “esoterico”, bisogna camminare a piccoli passi e con piedi di piombo. Astrologia, Omeopatia e, ovviamente Biodinamica (prego notare la lettera maiuscola, non errore ma … continua »

Il Post e l’agricoltura biodinamica. Cronaca di una storia che non abbiamo scritto, salvo ripensamenti

Il Post e l’agricoltura biodinamica. Cronaca di una storia che non abbiamo scritto, salvo ripensamenti

La settimana scorsa Il Post ha chiuso, a modo suo, il dibattito sui vini biodinamici. Nel pezzo titolato “L’agricoltura biodinamica è una cosa seria?” (e già il titolo da solo era una discreta calamita), il passaggio che ci rileva è, … continua »

Intervista parecchio approfondita a Leonello Anello: un po’ di biodinamica raccontata da chi la pratica

Parlare di biodinamica è infilarsi in un ginepraio. Argomento ormai di dominio pubblico in contesto enoico grazie ad alcun figure che ne hanno veicolato i temi, sebbene i contorni rischino ancora di rimanere fumosi.
Inauguriamo con questa intervista a Leonello continua »

Sulla registrazione del marchio “biodinamico” la cantina Querciabella ha qualcosa da dire. Contro la Demeter

In un recente post, avevo sollevato dubbi sulla legittimità della registrazione dei termini vino biodinamico e vini biodinamici presso l’Ufficio Brevetti. Queste parole, pur non essendo invenzioni “originali”, risultano proprietà di soggetti privati che, prima o poi, potrebbero continua »

Al vino naturale non serve un debunker

“Il vino biodinamico è una bufala. Qualcuno deve dirlo”. Questo bel claim militante è l’intestazione del blog di Stu Smith, totalmente dedicato a smitizzare la gigantesca montatura che (a suo dire) costituisce l’essenza della biodinamica applicata all’enologia. E’ una … continua »

Il vino biologico non esiste

Il vino biologico non esiste. È un fantasma, un paria del mondo enologico, nonostante qualcuno la pensi diversamente. Bisognerebbe spiegarlo alla Coldiretti ad esempio, che pur di finire sui giornali è capace di inventarsi le mucche volanti. “Meno solfiti nel … continua »