slowine

Mamma, sono docente di enogiornalismo e wine blogging al Master in Cultura del vino dell’UNISG

Mamma, sono docente di enogiornalismo e wine blogging al Master in Cultura del vino dell’UNISG

Da wine blogger a docente di enogiornalismo e wine blogging al prossimo Master in Cultura del Vino presso l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Cuneo) il passo non è breve. Aveva forse ragione Groucho Marx: “Non voglio far … continua »

Il meglio della settimana in cui non avete letto le chiocciole di Slow Wine 2016 (eccole qua)*

I post più letti degli ultimi sette giorni.
1Tutte le Eccellenze per la guida I Vini d’Italia 2016 de L’Espresso: la lista più attesa. (3.747 visualizzazioni)
2 – “Talebani” del vino, #nogomma, burocrazia del gusto. Finalmente un continua »

Caro Al Bano, andare per vie legali contro Slow Food è semplicemente deplorevole

“Al Bano da quaggiù, e il padre Don Carmelo, da lassù, hanno già pronto il disco per l’occasione: Nel perdono”. «Sì, ma perdono fino a un certo punto – conclude il cantante – I mieli legali seguiranno la faccenda». Se … continua »

Riscaldamento globale, anticipo delle vendemmie di Valentini e inevitabili interrogativi a seguire

Una volta al mese anche su Slowine compare qualcosa di interessante. Spesso usando titoli da Novella 2000 de noantri tipo “Avviso ai naviganti, il clima cambia: ecco le prove…”. Di solito, è qualcosa che i lettori/frequentatori di Porthos sanno … continua »

Quelli che le Guide? Erano tutti insieme appassionatamente contro Daniele Cernilli. E il web

L’ultima edizione di “Quelli che le Guide”, l’annuale ritrovo/confronto dei curatori delle Guide enologiche, è stata segnata dal de profundis di Daniele Cernilli di qualche settimana fa. Le accuse al Gambero Rosso e alla guida Bibenda hanno messo pepe a … continua »

Fulvio Bressan: come distruggersi la reputazione a livello mondiale grazie a Facebook. La ricostruzione completa

Fulvio Bressan: come distruggersi la reputazione a livello mondiale grazie a Facebook. La ricostruzione completa

Prima di archiviare e/o dimenticare l’affaire Bressan-Kyenge c’è un’ultima domanda che non può rimanere inevasa: come funziona la Gogna Mediatica e perchè mai dovremmo preoccuparci dei suoi meccanismi di propagazione? La risposta sta tutta in quelle 48 ore che sono … continua »

Anteprime Toscane 2013. Gli assaggi della Vernaccia di San Gimignano

La Vernaccia di San Gimignano è un simbolo, incarna la capacità toscana di fare sistema attorno al proprio patrimonio culturale. Ogni anno, attraverso questo evento, riesce ad attrarre un numero notevole di giornalisti, considerando il carattere locale della produzione, che continua »

Il futuro delle guide del vino è sul web: chi lo avrebbe mai detto?

Domenica sera si è svolto il convegno “Quelli che le Guide”, l’annuale ritrovo delle principali guide enoiche organizzato da Guido Ricciarelli. Argomento preferito della serata il web, di recente scoperto un po’ da tutti. Abbiamo raccolto qualche frase al volo … continua »

Mario Monti si chieda perché pagare il vino a 60 giorni è più sogno che realtà

Passare da assaggi mitologici al vilissimo denaro delle forniture di vino è quasi più triste che vedere il sindaco di Roma Alemanno che getta sale a favor di telecamera su una strada senza neve nei paraggi. Perché la poesia dei … continua »

Dopo Cernilli | All in all it’s just another brick in the wall

He brought in a second actor (Introdusse un secondo attore)”. Credetemi: il modo migliore per iniziare la settimana è una bella citazione di Jorge Luis Borges. Ne avevo proprio bisogno dopo un week end passato a leggere in rete … continua »

“Quelli che le guide” 2011 | Un grande futuro dietro le spalle?

Dalle cattiverie sui blog fino alla critica aperta e e feroce nei confronti dei vini “cosiddetti naturali”: durante il convegno Quelli che le Guide, annuale ritrovo delle 6 guide del vino più definitive d’Italia, non ci siamo fatti mancare … continua »

La vera eccellenza di Slow Food sono le cantine con chiocciola

Obiezione accolta, districarsi nel marasma di sigle e menzioni di Slow Wine 2011 è impresa titanica: la moltiplicazione dei pani e dei premi è inizialmente spiazzante. Si sa che a Bra sono Slow per definizione. Battute a parte, una bella … continua »