sedilesu

Perché un prete brasiliano con 160 tatuaggi degli Iron Maiden dovrebbe bere il Mamuthone di Sedilesu

Perché un prete brasiliano con 160 tatuaggi degli Iron Maiden dovrebbe bere il Mamuthone di Sedilesu

Il più grande fan degli Iron Maiden si chiama Marcos Motolo, ha più di 160 tatuaggi ed è un prete. Ha chiamato suo figlio Steve Harris, come il bassista della band, e nelle sue prediche cita spessissimo i loro testi. … continua »

Tutte le aziende con chiocciola di Slow Wine 2017

Tutte le aziende con chiocciola di Slow Wine 2017

Ritengo sia da anni una delle liste più interessanti proposte dalle guide di settore, perfettibile come tutte ma ottima traccia di riflessione sulla viti-enologia italica. Quello delle chiocciole di Slow Wine – riconoscimento all’azienda che si contraddistingue per incarnare a … continua »

Vinitaly 2016 e alcune bottiglie dall’assaggio fulminante

Vinitaly 2016 e alcune bottiglie dall’assaggio fulminante

Quando sto per lasciare Vinitaly, nell’ultimo sguardo, solitamente un pensiero di sottrazione si ammonticchia sul mio corpo saturo: ciò che non è stato e quello che sarebbe potuto accadere se, eccetera. Poi mi passa. Sostengo, quindi, perentoriamente, che un fiera … continua »

Esiti imprevedibili di una passeggiata a Porta Portese (il mattino ha l’oro in bocca)

Il mio amico Francesco, vittima di baglioniane suggestioni, la domenica mattina è solito fare una passeggiata in quel di Porta Portese. Tra pneumatici, tegami e foto di Papa Giovanni, Francesco si imbatte in un banchetto dall’offerta multifunzionale, tra le cianfrusaglie … continua »

I Tre Bicchieri Sardegna 2014 del Gambero Rosso

Lista solida (o solita a seconda dei punti di vista) senza grossi scossoni. New entry Il Nuraghe e il Pala. A parte Dettori di cui si conosceva a priori l’assenza, manca Montisci (avrà inviato i campioni?). Assenti anche bianchi interessanti … continua »

Presentazione dei 3 bicchieri 2012 per devoti e deviati

Alla kermesse dei 3 Bicchieri non mi recavo da anni. Mi trattenevano il tedio per le sfilate e le raffiche di foto-ricordo, lo straniamento nelle atmosfere da canvas aziendale, l’insofferenza verso i toni di superno trionfalismo. Si aggiunga che le … continua »