san lorenzo

L’eredità di Citrico: Brunate le Coste e Cannubi San Lorenzo Ravera 1995-2015

L’eredità di Citrico: Brunate le Coste e Cannubi San Lorenzo Ravera 1995-2015

Le ricette di Beppe Rinaldi sono ormai consegnate alla storia della nostra enologia ma i suoi vini hanno lasciato tracce indelebili nel Barolo e nella mente e bocca di degustatori, enologi e vignaioli di tutto il mondo. Dai suoi 3,8 … continua »

Dopo Benvenuto Brunello 2016, altre note alternative (tutta un’altra musica)

Dopo Benvenuto Brunello 2016, altre note alternative (tutta un’altra musica)

Ho in archivio vecchi album poco noti e fondamentali. Li riascolto a intervalli irregolari. Gioco a completare recensioni incompiute e in composizione da anni. Ho in cantina vini coi quali amo fare lo stesso gioco.

Penso a quegli album che … continua »

Che indicazioni ci offrono “I 15 bianchi dell’estate” sul Corriere della Sera?

Luciano Ferraro ha raccolto in un articolo uscito proprio oggi (online qui) 15 vini bianchi per l’estate sul Corriere della Sera. Tra i critici, blogger e giornalisti di settore interpellati ci siamo anche io e Jacopo Cossater (insieme a … continua »

Montalcino, un paese di confidenza e insieme un davanzale per l’apocalisse. Seconda parte

Gli ingredienti della sviolinata con pizzicato enoico non sarebbero mancati: storia, aura artistica, aulismi e lirismi rurali, cucina e tutto quel che serve per occhi sgranati e bocche divaricate nel più classico:

«ˈɔs.əm!»
(Awesome).

Il vino … continua »

Tutti dicono Brunello di Montalcino. Intravino-Bignami: tutto il Brunello in 10 bottiglie

Il mondo si divide in due grandi categorie: i lettori di Intravino e quelli che scelgono un vino “a orecchio”. A loro, al 99,9% degli italiani che una volta l’anno sbevazzano, sono dedicati questi post che a confronto Bignami ci … continua »

Tutti dicono Barolo. Intravino-Bignami: tutto il Barolo in 10 bottiglie

Il mondo si divide in due grandi categorie: i lettori di Intravino e quelli che scelgono un vino “a orecchio”. A loro, al 99,9% degli italiani che una volta l’anno sbevazzano, sono dedicati questi post che a confronto Bignami ci … continua »

8 vini per riconciliarsi col Brunello di Montalcino. E il Discorso sul Metodo come premessa

Di seguito commetto un doppio furto d’identità e mi impersono in due Armandi.

Nel primo Armando sono Carlini, filosofo insigne ma politicamente infido. Buongiorno. Nel 1938 vergai l’introduzione al Discorso sul Metodo e vi scrissi, tra l’altro, dei viaggi di … continua »

Degustazione comparata | Variazioni sul tema di una Vernaccia. Nel bicchiere nero

Festa mesta, Godano docet. Ebbene, nell’atmosfera mesta di un sabato tipicamente, sordidamente italiano, accade che l’ora mattutina dell’ingresso a scuola sia battuta dai timer piuttosto che dalle campanelle. Di conseguenza accade pure che un viaggio di buon’ora lungo l’Autostrada … continua »

Altre Fiere | Un giorno a Summa, contro il logorio della domenica veronese

La domenica del Vinitaly, si sa, è bolgia infernale. E anche nelle varie fiere “off” è generalmente un giorno caldissimo, con pubblico magari più attento e appassionato di quello della kermesse scaligera, ma negli ultimi tempi non meno numeroso. Allora … continua »

Benvenuto Brunello 2012 | Gli assaggi della vendemmia 2007 [seconda parte]


Pubblichiamo la seconda parte degli assaggi dei Brunello 2007, presentati durante Benvenuto Brunello che – ricordiamo – è ancora in corso, fino a lunedì. D’altra parte oltre 140 assaggi seriali richiedevano una pausa. Un’annata “vera”, ricordiamo infatti che scandali e … continua »

Benvenuto Brunello 2012 | Tutti gli assaggi dei Brunello Riserva 2006


La Riserva 2006 si presenta all’appuntamento in grande spolvero: salutata con favore lo scorso anno, molti degustatori ritenevano che le potenzialità di invecchiamento fossero alte e le previsioni sono state rispettate. I vini hanno una complessità olfattiva misurata, fatta di … continua »

Madreterra

Pioggia d’estate e aria che sa di erba tagliata. Di terra, pure. Le temperature scendono come il mio umore e in questi casi c’è solo una terapia d’appoggio conosciuta: “stappare qualcosa di speciale”. Brunello? Massì, dai, la voglia di volermi … continua »