ristoranti milano

Irrequieti e creativi: Alberto Gipponi, Enzo Jannacci e l’urgenza di vivere

Irrequieti e creativi: Alberto Gipponi, Enzo Jannacci e l’urgenza di vivere

Se dico “irrequieto” penso subito a Jannacci, a quel suo buonumore esagitato e senza pace. Penso al protagonista di “La luna è una lampadina”, al suo camminare avanti e ‘ndrè fino a farsi male ai piedi sotto casa della Lina, … continua »

Da Materia, con Davide Caranchini: niente è come sembra ma tutto torna

Da Materia, con Davide Caranchini: niente è come sembra ma tutto torna

A Ottavia, una delle Città Invisibili di Italo Calvino, nulla è come sembra. A un primo sguardo c’è solo un burrone tra due montagne scoscese, con alcune passerelle per attraversarlo. Questi passaggi in realtà rappresentano la base della città, che … continua »

Contraste di Matias Perdomo e il concetto di cucina sartoriale

Contraste di Matias Perdomo e il concetto di cucina sartoriale

Lo sguardo è leggermente ombroso, velato da quella malinconia che sembra accomunare tutti coloro che sono dovuti partire da casa per avere fortuna e successo: Matias Perdomo, cuoco uruguagio (o uruguaiano, scegliete voi), titolare del ristorante Contraste di Milano, … continua »

Vinoir a Milano: fenomeni sincronici nel tempio dei vini naturali

Vinoir a Milano: fenomeni sincronici nel tempio dei vini naturali

Valtellina, anni Ottanta: prove di Sincronicità. 
La prima volta che la Sincronicità mi ha sfiorato avevo meno di dieci anni, ero in alpeggio da mia nonna, aveva appena smesso di piovere ed era sbucato il sole. Impazzivo per l’odore della … continua »