radda in chianti

Being Paolo Cianferoni @ Caparsa (è anche parlare di merda a tavola durante il pranzo)

Being Paolo Cianferoni @ Caparsa (è anche parlare di merda a tavola durante il pranzo)

Non ancora 60 anni, 5 figli – dal 28enne Federico ai gemellini Francesco e Flavio di 12, 4 maschi e una femmina tutti con l’iniziale F. – i primi tre dei quali nati in casa con l’ostetrica, senza medici (e … continua »

8 vini per raccontare il Chianti Classico. E il numero uno dei relatori italiani, evidentemente

Un seminario sul Chianti Classico potrebbe essere abbastanza semplice in teoria: prendi gli “Over the Top”, quelli più famosi, magari pescando a piene mani tra i supertuscan, e hai messo su una bella degustazione dimostrativa, come per dire: ecco signori, … continua »

Trent’anni di Colle Bereto, il Sangiovese di Radda che divenne Merlot

“Questo angolo di paradiso è il nostro buen retiro, è per questo che non riuscivamo a rinunciare al grano per poterlo accarezzare al tramonto”. Anni prima del Gladiatore di Russel Crowe, Franca Pinzauti e suo marito Lorenzo, imprenditori nella moda, … continua »

Val delle Corti, una battaglia vinta tra le colline di Radda in Chianti

Conoscete la sindrome della prima linea? Ti viene quando sei al fronte, in prima fila, senti, vedi gli spari, ti volti indietro e sei solo. A quel punto ti chiedi: “che faccio?”. Roberto Bianchi, vignaiolo di Radda in Chianti nella … continua »

Radda nel bicchiere, due giorni nel cuore del Chianti Classico

Nel primo fine settimana di giugno la rassegna Classico, organizzata dal consorzio del Chianti Classico, popola tutti i piccoli paesi del territorio chiantigiano di enoturisti e appassionati, pronti a prendere d’assalto i produttori dietro i banchi d’assaggio sparsi tra le … continua »

Il ricordo di Giulio Gambelli passa per un decennio di Pergole Torte. Quello dal 1980 al 1990, per esempio

Milano da bere, o piuttosto Milano che beve, perché da bere altro che Radda non c’è. Metti una sera a cena da Enocratia, nove amici vecchi e nuovi, quel monumento al Sangiovese che sono i vecchi Pergole Torte della … continua »

L’annata 2011 e Angelo Gaja ministro del vino in pectore

Raccogliendo in giro opinioni sulla vendemmia 2011, arrivano le parole di Angelo Gaja a limitare le interpretazioni possibili. L’epistola “Il vino non ci esce più dalle orecchie” dell’8 settembre parte da una constatazione abbastanza pessimistica (“La previsione era facile continua »