parigi

Dove mangiare a Parigi quando ti prende la voglia di Parigi (Inaki Aizpitarte inside)

Dove mangiare a Parigi quando ti prende la voglia di Parigi (Inaki Aizpitarte inside)

L’ultima fuga a Parigi la devo raccontare, troppo forte è la devozione che ho per questa capitale.

Non avevo organizzato tutto nei minimi dettagli, non ne avevo avuto il tempo. Ma che tempo, quali dettagli, mi chiedo, se hai deciso … continua »

Vuoi vivere a Parigi? Abbiamo l’occasione di lavoro che fa per te

Vuoi vivere a Parigi? Abbiamo l’occasione di lavoro che fa per te

Interrompiamo le trasmissioni per un annuncio eccezionale: stiamo per offrirvi due posti posti di lavoro a Parigi e non due posti qualunque. Che ne direste di lavorare nel rutilante mondo del vino girando i migliori ristoranti della città? Non è … continua »

Un’offerta di lavoro per te che ami il vino e Parigi

Un’offerta di lavoro per te che ami il vino e Parigi

Descrizione del lavoro
Ricerca 2 rappresentanti (donna/uomo) sul mercato parigino della ristorazione e dettaglio alimentare.

Profilo della Società
New Entry sul mercato parigino della ristorazione e dettaglio alimentare.
Importatore e distributore esclusivo di Vini e Prodotti di medio e alto … continua »

Italians do it better a Parigi? Vantre, Dilia, Restaurant Passerini e una rivoluzione francese che parla italiano

Italians do it better a Parigi? Vantre, Dilia, Restaurant Passerini e una rivoluzione francese che parla italiano

Toscano, tennista mancato, degustatore dall’autorevolezza scalpitante e venditore, si chiama Ivan De Chiara e ha qualcosa da raccontare.

“Un altro giro di giostra, babbo! Ti prego, l’ultimo, te lo prometto.”
Euro Disney, agosto 1994

Pochi giorni a Parigi necessitano di … continua »

I giapponesi comprano Legrand, enoteca storica di Parigi

Legrand Filles et Fils, enoteca “iconica” nella definizione usata da Decanter, è passata di mano per il 78% del suo valore. L’acquirente è il gruppo giapponese Nakashimato. Lo storico punto vendita, sorto nel 1900 e appartenuto dalla famiglia Legrand dalla … continua »

Quello che non funziona nel vino naturale, tra l’altro

Bistrot Paul Bert, pochi giorni fa a Parigi, (XI). Il sommelier mi offre un calice di Champagne. Puzzava di buccia di salame e fomaggio. Gli ho detto che non avrei continuato a bere quel bicchiere perché non era di mio … continua »

Quella volta in taxi con una magnum di Petrus 1959

Se voli in Francia, sei il miglior sommelier di Toscana e tra i primi in Europa, ti possono capitare storie come questa. Gabriele del Carlo lavora al George V di Parigi e ci racconta una serata di ordinaria follia tra continua »

Tremonti sconfigge la crisi a colpi di cabernet

Il GiulioTremontismo a scuola non è mai stato tra le mie materie preferite e ancora oggi ho massicce difficoltà a capire quell’uomo. Prendi ad esempio la dichiarazione che ha fatto due giorni fa al forum dell’Ocse a Parigi. Dico io, … continua »

48 ore di Borgogna

Capitano quelle giornate in cui ti alzi e non hai voglia di far niente. Ti auguri che succeda qualcosa che rompa gli schemi, qualcosa in grado di sorprenderti. Io, di solito penso a uno spostamento. Veloce. Imprevisto. Me ne sono … continua »

Premier Cru Coca-Cola

“Vabbeh che su Intravino siete pop, ma la Coca Cola è troppo, dai!” E invece no: questo, credetemi, è il posto giusto perchè la Coca agli inizi era un vino. Niente miracoli alla rovescia, sia chiaro, ma una semplice conversione … continua »