nero d’avola

Undici bottiglie contro il logorio del solipsismo moderno

Undici bottiglie contro il logorio del solipsismo moderno

Questo spot fa parte della campagna di Pubblicità Regresso, fomentata dagli innumerevoli esperti di muffi e buffi espertismi e gourmettismi in cui ho la malasorte di imbattermi ogni qual volta torno a illudermi che bere sia anche imparare e che … continua »

Lo spettacolo di una vendemmia a mare nell’isola Favignana

Lo spettacolo di una vendemmia a mare nell’isola Favignana

Con il maltempo di questi giorni possiamo ufficialmente decretare la fine dell’estate.
Non ci rimane che il dolce ricordo di qualche bella esperienza della calda estate appena trascorsa, o, magari, con leggero anticipo, cominciare ad organizzarsi per il prossimo anno.… continua »

Quello che il Nero d’Avola ha da dire, parola di Mark Pygott MW

Quello che il Nero d’Avola ha da dire, parola di Mark Pygott MW

Why should we care about Nero d’Avola? È così, come si vede bene anche in foto, che Mark Pygott ha introdotto una masterclass dedicata a uno dei vini rossi dell’Italia Meridionale più conosciuti e diffusi nel mondo. L’occasione della recente … continua »

Sicilia-Milano: sbandata per Arianna Occhipinti

Sicilia-Milano: sbandata per Arianna Occhipinti

Giorgio Michieletto si occupa di cronaca rosa, e siccome lo sappiamo che nessuno è perfetto non abbiamo fatto battute. Però è un allievo sommelliere e  ci ha mandato questo ed ecco, ci piaceva pubblicarlo.

Cercando la Sp68 – “un luogo … continua »

Sicilia En Primeur 2016: un’isola tra nero d’Avola e syrah. Ma anche pinot nero e frappato

Sicilia En Primeur 2016: un’isola tra nero d’Avola e syrah. Ma anche pinot nero e frappato

Al tempo del grande boom dei nero d’Avola potenziati, che impazzavano nei wine bar, quei due andavano a braccetto. Poi si sono divisi, sempre più alla ricerca di un terroir specifico: nonostante la differenza di età, e di residenza in … continua »

Sicilia En Primeur 2016: Nero d’Avola, Syrah, Baroni e Barocco

Sicilia En Primeur 2016: Nero d’Avola, Syrah, Baroni e Barocco

Michele guida il pulmino da 17 posti del signor Condorelli. A bordo siamo in 9: oltre a Michele c’è Paola, la hostess paziente, e noi, 7 giornalisti in tour. Italiani siamo io e Anita, poi Yasuyuki e Yoshida (J), Gurvinder continua »

Mappa non ragionata dei luoghi comuni sul vino in Italia. Terza parte: Sud e isole

Mappa non ragionata dei luoghi comuni sul vino in Italia. Terza parte: Sud e isole

Arrivati lietamente al Sud Italia e alle isole maggiori, dopo aver passato in rassegna li peggio tormentoni del Nord e del Centro del belpaese, ecco a voi la compilazione di frasi fatte che sento e risento da eoni, sul nostro … continua »

Donnafugata in tripla verticale: cosa preferire tra Chardonnay, Nero d’Avola e Pantelleria

C’è una sorta di timore ad assaggiare certi vini. Hai costantemente l’impressione che gran parte dell’enomondo non li consideri, e magari neanche li beve. Alla fine solo parlarne fa di te un paria. Oltre a non berli, tra un’alzata di … continua »

Sicilia En Primeur. I vini rossi dal 2008 al 2012

Ne avevamo parlato in precedenza, prendendo in esame i vini bianchi, e lo ribadiamo dopo aver degustato i vini rossi presenti quest’anno a Sicilia en Primeur: tutta la produzione isolana di qualità sembra incentrare il proprio sviluppo su di … continua »

James Suckling scopre la Sicilia, bontà sua

Benvenuto in Sicilia James! Arriva puntuale la newsletter da JameSuckling.com nella quale apprendiamo che il prossimo evento ad Hong Kong dedicato al vino italiano sta andando benissimo con oltre 1400 presenze confermate e sold out sia la degustazione del 4 … continua »

Cantine Barbera | Marilena, vignaiola con il mare negli occhi

Marilena è bella. E’ un dato oggettivo. Tutti dicono che sia solare e anche questo è un pensiero incontrovertibile. Ma la sua è una solarità guardinga, di chi sorride spesso, ma ha le spalle solide e la vista accorta. Ridere … continua »

Sicilia en Primeur 2012 | Tutti gli assaggi, parte seconda. I vini rossi, e i vini dolci

Grande attesa per i rossi dell’Etna dell’annata 2011, che si preannuncia grande come e più della 2005 e della 2008, anche se ovviamente diversa quanto a carattere. Tra assaggi en primeur e da botte le aspettative sono alte, ma anche … continua »