nebbiolo

120 anni di Nino Negri, e anche parecchi di Sfursat

120 anni di Nino Negri, e anche parecchi di Sfursat

Quando Amelia Galli portò il suo futuro marito Nino Negri a conoscere il padre, nel loro castello di Chiuro ad una decina di chilometri da Sondrio, probabilmente non immaginava che più di cento anni dopo la storia della Valtellina sarebbe … continua »

È uscito il Monfortino 2010 di Roberto Conterno (e niente sarà più come prima)

È uscito il Monfortino 2010 di Roberto Conterno (e niente sarà più come prima)

Era nell’aria ma solo con la consegna delle prime bottiglie provenienti dalla cantina le previsioni sono diventate realtà: il Monfortino 2010 – prezioso Barolo Riserva prodotto dalla Giacomo Conterno di Roberto Conterno – è il vino italiano che segna un … continua »

Angelo Gaja: “Almeno tre i cambiamenti significativi nel vino degli ultimi decenni. Ecco quali”

Angelo Gaja: “Almeno tre i cambiamenti significativi nel vino degli ultimi decenni. Ecco quali”

Da oggi ci sarebbe questo nuovo autore che propone i suoi contributi in anteprima esclusiva per Intravino. Si chiama Angelo Gaja e produce vino a Barbaresco e non solo. Ha una discreta notorietà come produttore però come giovane wine blogger continua »

Albugnano, il fascino discreto del nebbiolo alternativo

Albugnano, il fascino discreto del nebbiolo alternativo

La storia è più o meno sempre la stessa: assaggi molte cose, una sola ti resta in mente. Puoi usare i descrittori più fantasiosi e anche dare punteggi, ma c’è questa cosa dell’elemento affettivo, quella che ti fa ripensare a … continua »

Roero Days | Tutti i video della tavola rotonda e qualche assaggio

Roero Days | Tutti i video della tavola rotonda e qualche assaggio

Questa volta è andato in scena a Milano, per due giorni: RoeroDays ha acceso i riflettori su un zona appena fuori dalle Langhe più nobili, ma che ha numerosi assi nella manica, in grado di farla diventare la next … continua »

Barolo e Barbaresco top del 1990, storia di una grande annata che fu (e ora non lo è più)

Barolo e Barbaresco top del 1990, storia di una grande annata che fu (e ora non lo è più)

Serata con gruppo di amici sbevazzoni della combriccola di Torino che si riunisce per approfondire il discorso sui nebbioli dell’annata 1990 per battezzare un pugno di bottiglie ancora presenti nella cantina di un noto appassionato farmacista torinese. Bottiglie non acquistate … continua »

Algie, il maiale volante di Animals dei Pink Floyd e un commovente Boca 2011 Le Piane

Algie, il maiale volante di Animals dei Pink Floyd e un commovente Boca 2011 Le Piane

Il maiale che vola in cielo tra due ciminiere nella copertina di Animals dei Pink Floyd si chiama Algie, ed è femmina. Piena d’elio, lunga tredici metri e progettata da Roger Waters, non si è mai dimostrata particolarmente docile. Nei … continua »

La Valtellina di oggi (e di domani) nella verticale di Barbacan

La Valtellina di oggi (e di domani) nella verticale di Barbacan

Gli eschimesi hanno oltre 50 parole per dire neve. Con ogni probabilità non è solo un vezzo linguistico, quei termini servono tutti perché ogni tipo di neve è collegato a una specifica situazione o a un possibile problema da affrontare.… continua »

Mutonia e Barbacan, il nebbiolo in Valtellina che evoca scenari da Mad Max

Mutonia e Barbacan, il nebbiolo in Valtellina che evoca scenari da Mad Max

A Santarcangelo di Romagna si può cavalcare un toro meccanico che monta il motore di una Citroen 2 CV. Siamo a Mutonia, base di una comunità che rifiuta lo stile di vita contemporaneo per dedicarsi alla creazione di sculture … continua »

Carema doc. Questo mercato delle vacche deve finire al più presto

Carema doc. Questo mercato delle vacche deve finire al più presto

Gregorio Ferro è uno studente del Master in Cultura del vino italiano presso l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. Questo articolo è la sua prova d’esame in Enogiornalismo e Wine Blogging

A Carema uomo e natura sono avvinghiati. Si … continua »

Intervista doppia a un Carema buono fino alle lacrime

Intervista doppia a un Carema buono fino alle lacrime

Scrivere è possibile in un’infinità di stesure. Indispensabile che almeno per un essere vivente quel che hai scritto abbia senso. Non necessariamente quel qualcuno devi essere tu ma sarebbe un buon inizio” (Anonimo).

Ragionandoci a dovere, ho pensato che … continua »