mineralità

Soave Preview. Mia sorella (garganega) è figlia unica

Soave Preview. Mia sorella (garganega) è figlia unica

Chi beve Soave oggi? Chi lo ordina al ristorante? Chi sa cosa aspettarsi quando ci infila dentro il naso? E chi ricorda che un paio di decenni fa era un mostro da esportazione capace di rappresentare da solo metà della … continua »

Connessioni spaziali nei profumi del sauvignon. Quello di Borgo del Tiglio, per esempio

Connessioni spaziali nei profumi del sauvignon. Quello di Borgo del Tiglio, per esempio

Lo spazio puzza. Almeno secondo alcuni. Diversi astronauti, al ritorno dalle missioni, tolta la tuta hanno avvertito questo odore pungente difficile da descrivere. Qualcosa vicino alle esalazioni che si sentono durante una saldatura, allo zolfo, al metallo caldo. Altri studi, … continua »

Cosa intendiamo quando diciamo mineralità di un vino

Tema classico ma invariabilmente attuale: la mineralità dei vini. Una serie di correlazioni storiche e culturali hanno arricchito il dibattito in programma allo stand del Soave durante l’ultimo Vinitaly. Attilio Scienza esordisce ribadendo il concetto: non esistono sentori propriamente minerali. … continua »

La cosa in assoluto più intelligente sulla mineralità lui – Hugh Johnson – l’ha detta decisamente bene

Lui è Hugh Johnson e sua è la citazione che segue, tratta da un articolo splendido – Wine and Words: From Earnest Bud to Exotic Flowers – su The World of Fine Wine 44. Nell’articolato excursus su genesi e autori … continua »

Riesling tedesco. La mappa dei territori e dei profumi (finalmente)

Geologia o vino? Quando si parla di Riesling le due cose si sovrappongono ad ogni sorso. Preferite l’ardesia blu e i suoi profumi di mela verde, o il calcare fossile e il suo suadente tropicale di mango e papaja, e … continua »

Notizie dal ViVit. Rolando Zorzi, spacciatore di mineralità

Notizie dal ViVit. Rolando Zorzi, spacciatore di mineralità

Il ViVit è un pregevole contenitore di storie, uomini e vini. La proposta è rutilante, un turbinio di vini veri, territoriali. Quest’anno è cresciuto lo spazio e la vivibilità; in maniera esponenziale è aumentata la percezione della qualità (già elevata … continua »

Tutti assaggiatori | Come riconoscere i profumi in un vino, e dargli anche un nome. Parte seconda, vegetali e minerali

Dopo la frutta e i fiori, ci sono almeno tre famiglie di parole adatte a descrivere i profumi di un vino. E sono, tutto sommato, descrittori “umani”, ancora abbastanza distanti dalle vette iperboliche della sommelierie più seria e compassata. Oggi, … continua »

Altri fierismi | Summa 2011, per esempio

Nel paese dove ti sorridono i monti, le caprette ti fanno ciao e le marmotte incartano la cioccolata c’è (c’è stata) Summa, un’Expo alternativa e satellitare rispetto al Vinitaly. Buoni motivi per andarci: l’Alto Adige a me pare l’Eden … continua »

Terra, terroir, territorio: miti?

Ora che anche la Geological Society of America smonta il mito del terreno, come elemento qualificante del vino, i dubbi si sommano. Aristide ne aveva parlato, eoni fa: “in che modo il suolo può influenzare la qualità?” – i … continua »