masi

Il Consorzio Tutela VS Osteria Monte Baldo a Verona: vietato promuovere l’Amarone

Il Consorzio Tutela VS Osteria Monte Baldo a Verona: vietato promuovere l’Amarone

Tempi duri per gli esercenti. Prendi ad esempio l’Osteria Caffè Monte Baldo a Verona: nei giorni dell’Anteprima Amarone promuove un’iniziativa, intitolata “Fuori Amarone”, con menù specifici in abbinamento al rosso veronese. La cosa però dispiace profondamente al Consorzio per la … continua »

Barolo, Valpolicella e Marche: i primi 3 libri di Mauro Fermariello per Mondadori. La nostra pagella

Ci sono persone dei cui traguardi è impossibile non rallegrarsi e Mauro Fermariello (Winestories) è una di queste. È entrato nel mondo del vino in punta di piedi col suo talento fotografico e tutt’oggi conserva una caratteristica che … continua »

Il meglio della settimana in cui per il Wine Spectator* queste sono le 100 migliori cantine d’Italia

I post più letti degli ultimi sette giorni.
1Anteprime toscane 2014. A Benvenuto Brunello gli assaggi della vendemmia 2009.
2Lista dei 10 migliori vini delle Anteprime Toscane 2014.
3Dell’impossibilità di concepire il continua »

Le Famiglie dell’Amarone divorziano dal Consorzio Tutela Vini Valpolicella

Le Famiglie dell’Amarone d’Arte costituiscono un’associazione di dodici produttori (Allegrini, Begali, Brigaldara, Masi, Musella, Nicolis, Speri, Tedeschi, Tenuta Sant’Antonio, Tommasi, Venturini, Zenato) sorta nel 2009 (qui il loro manifesto) con l’intenzione di valorizzare la produzione del mai abbastanza … continua »

Offerta speciale | L’Amarone Costasera di Masi a 22 euro. Peccato sia in Norvegia

La parola magica è “duty free”:  non c’è altra spiegazione al fatto che l’Amarone Costasera 2007 di Masi sia venduto ad un prezzo (circa 22 euro) che è quasi esattamente il prezzo franco cantina praticato agli operatori dal produttore. Peccato … continua »

La Cina del vino è vicina? Ma mi faccia il piacere

Nelle Nuvole è una commentatrice compulsiva di Intravino dall’identità ignota: di lei sappiamo che beve vino da oltre quarant’anni, che ha frequentato il liceo classico e che auspica un maschilismo sostenibile. Dopo un giro in Germania, ci racconta il continua »