margaux

Château Rauzan-Ségla, finezza ed eleganza di Margaux alla prova del “sei”: 1986-2016

Château Rauzan-Ségla, finezza ed eleganza di Margaux alla prova del “sei”: 1986-2016

Trecentocinquantasette anni di storia che si rivivono come in un film, quasi un kolossal, per Château Rauzan-Ségla, famoso per essere di proprietà di Chanel (dal 1994) ma in realtà anche perché è tra quelli che negli ultimi anni hanno … continua »

Mostruosa verticale di Cheval Blanc in 30 annate (e un 1947 finale da 100/100)

Mostruosa verticale di Cheval Blanc in 30 annate (e un 1947 finale da 100/100)

Alessandro Vaudagna è un giovane farmacista torinese col vizietto dei grandi vini, anzi diciamo dei vini mostruosi e inavvicinabili. Lo riportiamo sulla terra così ci divertiamo tutti a leggerlo. L’insulto è libero. Questa verticale è di tre anni fa, eravamo continua »

Verticale di Chateau Palmer da Pinchiorri. Il futuro di Bordeaux che passa dalla biodinamica

Verticale di Chateau Palmer da Pinchiorri. Il futuro di Bordeaux che passa dalla biodinamica

Cinquanta pecore, dieci mucche, qualche olivo, un pero al posto di 20 inestimabili piante di cabernet sauvignon. Il futuro di Chateau Palmer suonerebbe quantomeno bizzarro a chi si sedesse per un attimo accanto a Thomas Duroux, amministratore delegato di uno … continua »

Chateau d’Alesme: draghi, tao e merlot, un’azienda bordolese tra occidente e oriente

Chateau d’Alesme: draghi, tao e merlot, un’azienda bordolese tra occidente e oriente

Uno chateau come nessun altro: ecco il claim, apparentemente presuntuoso, che presenta questo storico Chateau di Margaux, già troisieme cru classés nel 1855 e da poco (2006) entrato nelle proprietà della famiglia Perrodo (billionaires franco-asiatici nel ramo del petrolio) … continua »

Anteprima Bordeaux 2011, la vendemmia “Arlecchino perfetto”

La consueta degustazione di Millesima, per dimensioni il quarto negociant di Bordeaux ma il primo per fatturato nelle vendite ai privati, ci ha permesso di fare chiarezza sull’enigmatica e variabile annata 2011. Questa vendemmia ha avuto il notevole svantaggio di … continua »

Bordeaux 2010, parte seconda | Il resto della riva sinistra: Margaux, Moulis e Graves

Ritorniamo a parlare dei Bordeaux 2010 dopo gli assaggi, relativi alla degustazione dei “Primeurs un anno dopo” organizzata dal negociant Millésima, dei comuni della parte nord della riva sinistra della Gironda, ossia Pauillac, Saint-Julien, Saint-Estèphe, più i vini dell’Haut-Médoc. Oggi … continua »

Bordeaux 1990. A confronto, “Alice nel paese delle meraviglie” è una favola triste

Pre-cena | Ad essere sinceri fino in fondo, la storia è andata esattamente così. Avrei dovuto ricordare quel giorno per un ritorno in piscina in grande stile e mi accordo telefonicamente con l’amica natante che però aggiunge: “A cena potremmo … continua »

L’Anteprima Bordeaux 2009 nel racconto del nostro inviato speciale

Lo ammetto, in questa fase della mia vita ci sono svariate tipologie di vino che bevo più spesso dei Bordeaux. Parlando solo di rossi, Borgogna e Piemonte fanno la parte del leone, e ben difficilmente apro mea sponte, a … continua »

Chateau Reignac e una incredibile degustazione cieca dei vini di Bordeaux

Dovessi segnalare un video definitivo e avvincente sulle degustazioni alla cieca, eccolo. 15 degustatori top-che-più-top-non-si-può da tutto il mondo (basti Michel Bettane per capire il livello) e bottiglie nascoste di cui si conoscono denominazione ed annata. Tra Petrus, Haut Brion, … continua »