leonardo romanelli

Verticale di Sassicaia in sette annate (’78/’89/’93/’04/’06/’09/’11) e a due voci

Organizzata dalla casa d’aste Pandolfini presso il Centro Svizzero di Milano, la verticale in sette annate di Sassicaia si è svolta venerdì 22 maggio in una sala ovattata, priva di  qualunque presa di corrente, con buona pace di chi è … continua »

Cosa intendiamo quando diciamo mineralità di un vino

Tema classico ma invariabilmente attuale: la mineralità dei vini. Una serie di correlazioni storiche e culturali hanno arricchito il dibattito in programma allo stand del Soave durante l’ultimo Vinitaly. Attilio Scienza esordisce ribadendo il concetto: non esistono sentori propriamente minerali. … continua »

Benvenuto Brunello 2012 | Cosa resta a parte gli assaggi, le rece, i punteggi

Come le ciliegie, un Brunello tira l’altro. 2007 base e selezione, i 2006 Riserva. Duecentocinquanta circa.  Perché non ti basta  assegnare un 89 come punteggio, vuoi toccare il tetto dei 90 e andare più su, trovare il vino che … continua »

Il campionato italiano dei degustatori seriali è ufficialmente chiuso

Ci sono momenti in cui un uomo vorrebbe suicidarsi. Per l’enostrippato nella media succede quando leggi robe tipo: “il mio record è circa 600 assaggi con note in un giorno ma erano tutti Riesling”. Ero rimasto alle performance di … continua »

Anteprime toscane 2011 | Il Brunello di Montalcino 2006

Da Bergamo alla Korea, il Brunello di Montalcino attira assaggiatori da tutto il mondo nel degustificio© più ganzo della terra. Veniamo agli assaggi di Benvenuto Brunello 2011. Il millesimo 2006 non è assolutamente l’annata del secolo che molti avevano … continua »

Più Chianti Classico che supertuscan, è il Coevo 2007 di Cecchi

Che il Coevo non sarebbe stato una formula fissa ma un vino che cambiava con il tempo lo avevano detto fin dall’inizio: coevo in quanto figlio dell’annata e delle sue dinamiche. Col millesimo 2007 le parole d’ordine sono bevibilità, e … continua »

Adua Villa ha le ore contate | Come spedire Andrea Gori a La prova del cuoco?

Ho iniziato a conoscere il vino coi sommelier del TG5. Quando partiva la sigla di Gusto mi escludevo dal mondo. Tra ascoltarli sciorinare 30 profumi diversi alla volta e sentirsi impotenti il passo è breve. Poi vennero Antonella Clerici e … continua »

Serial Drinkers 10: concludiamo con le bollicine

Non potevamo che terminare questa prima (se mai ce ne saranno altre…) serie di puntate de Il Rosso e il Nero con il vino dei festeggiamenti, le immancabili bollicine. Dall’antipasto al dolce ci accompagnano in ogni momento della giornata e … continua »

Serial Drinkers 9 | Il servizio del vino dalla A alla Z

Questa puntata non potete proprio perderla. Ogni appassionato che si rispetti sa apprezzare un vino ma, prima ancora, lo fa arrivare nel bicchiere in ottime condizioni. Siete tra quelli che iniziano a sudare freddo alla vista di un cavatappi? Avete … continua »

Serial Drinkers 8 | Abbinamenti cibo-vino da manuale e “missioni impossibili”

Il piacere di abbinare cibo e vino in maniere coscienziosa continua. Carne e vino rosso, per dire, è un must indiscutibile, roba che Il Rosso e il Nero son cresciuti a forza di Chianti Classico e bistecca alla fiorentina. L’unico … continua »

Serial Drinkers 7 | Introduzione all’abbinamento cibo-vino

Se capire il vino è difficile, l’abbinamento perfetto col cibo è la chimera inseguita da ogni sommelier che si rispetti. Calma, prima di perdervi d’animo, confidate nelle infinite doti divulgative de Il Rosso e il Nero. Solo pochi minuti … continua »

Serial Drinkers 6 | Il simposio, le donne e la filtrazione dei vini naturali

Prosegue l’avventura de Il Rosso e il Nero, ancora intenti a scoprire le radici storiche e culturali del vino. Siamo ancora nel Museo Archelologico di Firenze e le scoperte di susseguono. Ad esempio, sapevate che le donne dell’antichità non … continua »