giulio ferrari

10 vini favolosi che di naturale hanno solo il tappo

10 vini favolosi che di naturale hanno solo il tappo

Non è una novità, Intravino è stato fin dalla nascita un magazine che ha sposato la causa dei vini naturali senza se e senza ma, scoprendo una serie di giovani talenti da far tremare i polsi.

Sposare la causa, però, … continua »

E venne il giorno del Giulio Ferrari Rosé 2006

E venne il giorno del Giulio Ferrari Rosé 2006

A sancire l’ineluttabile conquista da parte dei rosati del mercato italiano di pari passo a quelli mondiali, ecco arrivare l’ultimo tassello mancante alla line-up dei pretendenti al titolo di miglior rosato spumante (o forse rosato tout court) del mondo del … continua »

Batteria clamorosa di top Champagne 1996 (e Giulio Ferrari 1993 in mezzo)

Batteria clamorosa di top Champagne 1996 (e Giulio Ferrari 1993 in mezzo)

Filibustiere, torinese, commercialista, mai banale, dal gennaio 2013 Nicola Barbato tiene nota delle sue bevute sul blog oldbastardmontrachet. Oggi lo trovate qui. Promosso?

“Non c’è niente che lo Champagne non possa redimere”
[Marco Ciriello]

Cosa resta di una serata … continua »

Giulio Ferrari col senno di poi. Uno studio in magnum dal 1986 al 2005

Giulio Ferrari col senno di poi. Uno studio in magnum dal 1986 al 2005

Uno degli uomini chiave del vino italiano, il meno conosciuto in assoluto, è probabilmente Ruben Larentis, un vero chef de cave che sfugge ai riflettori e lavora nella sua Trento in maniera continua e discreta, inanellando capolavori di cesellatura e … continua »

Ecco 50 migliori vini d’Italia per i Best Italian Wine Awards 2015. Vince il Barolo Monprivato 2010 di Giuseppe Mascarello

Ecco 50 migliori vini d’Italia per i Best Italian Wine Awards 2015. Vince il Barolo Monprivato 2010 di Giuseppe Mascarello

Da qualche tempo mi sono imposto di non commentare più certe classifiche perché ad essere troppo schietti ci si fanno troppi nemici. Quella sotto è la classifica dei 50 migliori vini d’Italia secondo i Best Italian Wine Awards (BIWAcontinua »

Tutti dicono Bollicine. Intravino-Bignami: tutte le Bollicine (e gli auguri) del nostro Capodanno

Il mondo si divide in due grandi categorie: i lettori di Intravino e quelli che scelgono un vino “a orecchio”. A loro, al 99,9% degli italiani che una volta l’anno sbevazzano, sono dedicati questi post che a confronto Bignami ci … continua »

Che cos’è oggi lo Champagne. Un racconto zippato dagli anni Settanta ai giorni nostri

Che cos’è oggi lo Champagne. Un racconto zippato dagli anni Settanta ai giorni nostri

Riconoscendo e rispettando le diversità, non si può negare che il punto di riferimento, nella qualità e nel metodo, per chiunque produca vini con una seconda fermentazione in bottiglia siano la Champagne e i suoi prodotti, in particolare i vini … continua »

Una di queste bottiglie non ci è piaciuta ma non sarò io a scagliare la prima pietra

Ieri sera a cena con amici abbiamo bevuto 4 bottiglie e una di queste ci ha deluso. (Aver letto Il Mio Vino in giovane età crea di questi mostri). Viste le recensioni entusiastiche che ho trovato in giro, quello fuori … continua »

Atlante ragionato dei migliori spumanti d’Italia. Una lista davvero completa, da Giulio Ferrari in giù

Siete circondati: arrendetevi! Le bollicine sono dappertutto e, ormai, si spumantizza la qualunque. Da nord a sud è tutto uno stappare Metodo Classico o Charmat (Martinotti) e non c’è territorio che non si sia cimentato nella difficile arte della … continua »

Finalmente posso fantasticare di come si diventa Master of Wine. L’intervista a Roberto Anesi

Insieme ad Alessandro Torcoli (Civiltà del Bere) e Anastasia Roncoletta (Allegrini), Roberto Anesi è uno dei 3 candidati italiani in corsa per il prestigioso titolo di Master of Wine. Trattandosi di un riconoscimento mai arrivato in Italia, così figo … continua »

IndoVino | La rubrica “Mai più senza” del 2013

Smaltito il 2 gennaio – “giorno più lungo per i wc italiani” (anonimo romano) – continua l’appuntamento con la degustazione in doppio cieco revisited, coperta per chi beve e pure per chi legge. Ottimo esercizio di analisi, speculazione e … continua »

Time machine | Quando Mario Soldati vendeva il Brunello per quattro tozzi di pane

Un buon amico trova nella biblioteca di famiglia un libello con copertina rigida blu e dal titolo inequivocabilmente enoico: Vino al Vino. Essendo stato più volte coinvolto in deschi attorno ai quali ho consultato carte dei vini con espressione … continua »