germania

Grazie alla Germania la legge sul vino biologico non è uguale per tutti

Il vino biologico non esiste e, temo, non esisterà mai. Si, certo, ci sono i “vini da uve biologiche” ma la certificazione riguarda, appunto, solo le uve. In cantina le cose cambiano e una volta in bottiglia ci tocca bere … continua »

Mercati | C’era una volta una bambagia chiamata Germania

Nelle Nuvole è una commentatrice compulsiva di Intravino dall’identità ignota: di lei sappiamo che beve vino da oltre quarant’anni, che ha frequentato il liceo classico e che auspica un maschilismo sostenibile.

C’erano una volta i tedeschi, calavano a valle con … continua »

Promemoria per Montalcino: il taglio bordolese è passato di moda

Prendete un campione di eno-popolazione tra i 20 ed i 35 anni, siano essi addetti ai lavori o semplici appassionati. Parlate loro di vino, citate nomi e denominazioni a caso ma non mancate di menzionare: Mosella, pinò nuar e vini … continua »

Alla fiera di Merano per due soldi o giù di lì

Mi sto preparando per il Merano Winefestival & Gourmet ma sono in crisi. Troppe cose ad una manifestazione così. Già gli assaggi in fiera sono deprecabili: veloci, caotici, con bicchieri perennemente sporchi. Difficile concentrarsi, tra profumi ambientali della natura più … continua »

E allora io non ti mando i campioni (per l’assaggio)

Prime piccate reazioni alla richiesta di “geld” (soldi) da parte di Gault&Millau, in Germania, come “contributo” alle pubblicazioni. Ve la immaginate una guida dei vini in Italia senza Antinori, Gaja, Frescobaldi, Planeta, Zonin, GIV, Masi e Ruffino? Ecco, … continua »