gaja

Barolo e Barbaresco top del 1990, storia di una grande annata che fu (e ora non lo è più)

Barolo e Barbaresco top del 1990, storia di una grande annata che fu (e ora non lo è più)

Serata con gruppo di amici sbevazzoni della combriccola di Torino che si riunisce per approfondire il discorso sui nebbioli dell’annata 1990 per battezzare un pugno di bottiglie ancora presenti nella cantina di un noto appassionato farmacista torinese. Bottiglie non acquistate … continua »

I Tre Bicchieri Piemonte 2015 del Gambero Rosso

Con il Piemonte si chiudono le anteprime dei 3 bicchieri del Gambero Rosso. Con 79 cantine premiate la regione si piazza al primo posto in guida. A voi i commenti.

Alta Langa Brut Zero Sboccatura Tardiva Cantina Maestra 2008 Enrico … continua »

Ecco la cronometro da sogno del Giro d’Italia 2014. La Barbaresco-Barolo in timelapse è spettacolare

È la tappa più attesa di un Giro d’Italia che non ho ancora ben capito quanto stia scaldando gli animi. Chi scrive è uscito da scuola in anticipo per l’arrivo dei grandi tapponi dolomitici ed era incollato al monitor per … continua »

Buona Pasqua di Resistenza Naturale. E finalmente ecco il trailer di un film attesissimo

Finalmente, finalmente, finalmente! Oggi niente baci, abbracci e colomba dolce ma Buona Pasqua e teologia della liberazione. Sarà distribuito da Lucky Red e arriverà nelle sale il 29 maggio: Resistenza Naturale farà un polverone e ben venga, perché dopo l’ennesimo … continua »

Altri consigli su come spendere gli aumenti di stipendio di Renzi: i 10 vini italiani più cari, per esempio

Come promesso in un precedente post, eccovi la classifica dei vini italiani più cari, reperibili in rete con due click o battuti alle aste. Il punto di partenza è come sempre il motore di ricerca Winesearcher ed i prezzi … continua »

Le 100 migliori cantine d’Italia secondo Intravino, la “bibbia” italiana

La botte piena e la moglie ubriaca. Dopo aver meditato 72 ore sulla lista delle 100 migliori cantine d’Italia secondo il Wine Spectator penso sia questo il criterio guida nella scelta operata dalla rivista americana, specie leggendo il commento riportato … continua »

Il meglio della settimana in cui per il Wine Spectator* queste sono le 100 migliori cantine d’Italia

I post più letti degli ultimi sette giorni.
1Anteprime toscane 2014. A Benvenuto Brunello gli assaggi della vendemmia 2009.
2Lista dei 10 migliori vini delle Anteprime Toscane 2014.
3Dell’impossibilità di concepire il continua »

Tanto sbattersi e poi scoprire che il Masseto è il miglior investimento dopo il mattone

Anche il vino ha la sua Borsa: si chiama Liv-ex e ha sede a Londra. Se vi avanzano cinque minuti, vi consiglio un giretto sul loro sito solo per vedere i “titoli enoici” scorrere sullo schermo manco fossimo a Wall … continua »

Fenomeni storici di cui un giorno qualcuno renderà conto. Tipo: i 3 Bicchieri Piemonte del 1999

Fenomeni storici di cui un giorno qualcuno renderà conto. Tipo: i 3 Bicchieri Piemonte del 1999

Correva l’anno 1999, io tribolavo all’Università e non è che in Langa il tradizionalismo se la passasse meglio. Il tandem Slow Food-Gambero Rosso curava (e avrebbe curato per molti anni in avanti) la guida di riferimento del vino italiano e … continua »

Presentazione di Slow Wine 2014 a Venezia. Tanti ottimi vini e tutto fuorché una splendida cornice

Dici Venezia e immagini la cornice più suggestiva del mondo per un qualsiasi evento. Niente di tutto questo però mi è saltato in mente alla presentazione di Slow Wine 2014. Prima e dopo tanta bava alla bocca da togliere il … continua »

Storie di coraggio. La recensione in centesimi del libro di Oscar Farinetti può riservare sorprese

Ne ho comprate due copie e una l’ho regalata. Lo rifarei. Perché il libro è divertente e 12 storie del vino italiano ben assortite sono una lettura spassosa anche per chi del vino se ne sbatte e beve senza pensarci … continua »

Intervista ad Angelo Gaja. Aggiungi la tua domanda e incrocia le dita

Angelo Gaja piuttosto che adagiarsi sugli oltre 150 anni di storia familiare nella produzione di vino, ha sempre preferito sfondare le barriere del “non si può fare”, anche quando si è trattato di sfidare quella cultura che lo aveva formato. … continua »