fonterenza

Un’estate a Rostock bevendo vino rosso

Un’estate a Rostock bevendo vino rosso

Il mare è facile da amare perché è durata, riflessione e intimità. Non è instant, né social, resiste indifferente al paradossale, grottesco tentativo di urbanizzarlo e socializzarlo a mezzo di natanti borghi selvaggi sempre più gozzoviglianti e sovradimensionati, gonfi di … continua »

Fonterenza a Montalcino, la bellezza delle piccole cose

Fonterenza a Montalcino, la bellezza delle piccole cose

“Le favole dove stanno? Ce n’è una in ogni cosa: nel legno del tavolino, nel bicchiere, nella rosa…”

Ci scommetto, Gianni Rodari non si riferiva al calice a tulipano dallo stelo lungo, ma è certo che a cercar favole lì, … continua »

Kraftwerk live a Benvenuto Brunello 2018: Die Mensch-Maschine

Kraftwerk live a Benvenuto Brunello 2018: Die Mensch-Maschine

Avete un bel dire, ottusi luddisti, che le macchine non migliorano la vita. Al Benvenuto Brunello io mi ritrovo ogni anno a condividere il tavolo con un solido e affidabile derivato dell’ingegneria robotica tedesca, che migliora la mia sensibilmente: è … continua »

Crazy diamonds. Fonterenza, o della ricerca dell’imperfezione (bonus: la bottiglia che non c’è)

Crazy Diamonds #1. Erano giorni pre-elettorali. In procinto di risalire verso Sant’Angelo in Colle mi accorsi in ritardo di aver omesso, al termine delle ore liete, lietissime trascorse a Fonterenza, una conclusione in stile pseudo-bersaniano dei pensieri scambiati durante … continua »