ernesto gentili

Non so se state seguendo il sito di Ernesto Gentili: si chiama ErGentili – Wine Ratings

Non so se state seguendo il sito di Ernesto Gentili: si chiama ErGentili – Wine Ratings

Quando la guida ai vini dell’Espresso era “la guida ai vini dell’Espresso”, e non un colabrodo come oggi (domani vedremo, chissà), al comando c’erano due persone di specchiata professionalità: Fabio Rizzari ed Ernesto Gentili. Se Fabio Rizzari – aka Faro … continua »

Sotto a chi tocca. La gente del vino: Luca Santini (professione: direttore commerciale)

Sotto a chi tocca. La gente del vino: Luca Santini (professione: direttore commerciale)

Alcuni saranno famosi, altri lo sono già ma poco cambia: sono le persone che – a vario titolo: giornalisti, degustatori, blogger, sommelier, commercianti – ci aiutano a bere meglio, capire di vino, approfondire la nostra passione e divertirci. 
La gente continua »

Il meglio della settimana in cui tutto il team de L’Espresso Vini è stata silurato (e menzogne varie)*

Il meglio della settimana in cui tutto il team de L’Espresso Vini è stata silurato (e menzogne varie)*

I post più letti degli ultimi sette giorni.
1 – Vini Espresso | Fuori Rizzari-Gentili, dentro Paolini-Grignaffini. That’s all, folks.
2Il Consorzio Tutela VS Osteria Monte Baldo a Verona: vietato promuovere l’Amarone.
3Chi ha continua »

Tutte le Eccellenze per la guida I Vini d’Italia 2016 de L’Espresso: la lista più attesa

Tutte le Eccellenze per la guida I Vini d’Italia 2016 de L’Espresso: la lista più attesa

Personalmente ritengo sia la guida italiana ai vini più attendibile e stuzzicante in circolazione, ogni anno e da ormai vari anni. Quella che segue è la lista delle Eccellenze (18/20 o più) per I Vini d’Italia 2016 de L’Espresso, … continua »

Tutti i vini da 17,5/20 per la Guida dell’Espresso 2014. Quasi Eccellenze

.
A un passo dall’Eccellenza per Vini d’Italia 2014 dell’Espresso, convenzionalmente rappresentata dai 18/20. Quelli che seguono sono i vini fermatisi a 17,5/20 per l’equipe guidata da Ernesto Gentili e Fabio RizzariC’è tanta robina interessante dentro.

VALLE D’AOSTA
Arline … continua »

Denominazione di Origine Cannubi Garantita | Il Tar del Lazio sconfessa Marchesi di Barolo

Marta Rinaldi è barolista e orgogliosamente vignaiola in Cannubi S. Lorenzo. Per Intravino ricostruisce la vicenda che ha rigurdato i Cannubi, la collina storicamente più prestigiosa del Barolo.

Sono trascorsi quasi due anni da quando commentavo con amarezza l’articolo di … continua »

Nebbiolo Prima 2012: le pagelle

Svegliarsi alle 7, tirare già dal letto il compare, partire alle 8, colazione, parcheggiare, sedersi alle 8:45, assaggiare in batteria tra i 66 e gli 80 vini entro le ore 13. Poi mangiare a buffet, partire, riprendere il compare in … continua »

Ezio Rivella può aiutare Barolo e Barbaresco in un modo solo: rimanendo a Montalcino

“Le tradizioni sono palle al piede, servono al massimo come ancoraggio storico”. “Le flessioni di mercato del Brunello di Montalcino dopo Brunellopoli? Vaneggiamenti di giornalisti che si sono masturbati”. “Qualità è quello che piace. Chi vende ha ragione. Chi non … continua »

La superiorità della guida ai vini dell’Espresso spiegata in 120 secondi

Chiedendo in giro, tutti concordano che il tasso di banalità degli assaggi di eccellenza della guida ai vini dell’Espresso sia uguale a zero. Pari alla bravura dei curatori nel farsi fighi coi produttori. Ho perso mezza mattinata per spiegare a … continua »

Chi ha detto almeno una volta nella vita “questo vino è perfetto” alzi subito la mano

L’umano medio teme nel profondo concetti assoluti come Dio, bene e male, verità, giustizia e libertà. Alla lista aggiungo di diritto un’espressione enoica anglofona che si scrive “perfect score” e si traduce “vino perfetto”. Coniata agli albori del III millennio … continua »

Imbottigliate quello che vi pare | E i bravi produttori nel loro piccolo NON s’incazzano

Se ripenso che il secolo scorso stavo per iscrivermi a giurisprudenza mi prende un infarto. Questa premessa autorizza un lessico giuridicamente inappropriato, concettualmente farraginoso e ideologicamente violento. In compenso, faccio il bravo ragazzo e segnalo le mie fonti. In sintesi: … continua »

La riconoscibilità del vino alla cieca è un valore?

Dice Tizio: “Un buon analista sensoriale se ne frega della riconoscibilità di un vino”. Risponde Caio: “Un vino di qualità è riconoscibile, specialmente i monovitigno. La territorialità è un valore per i vini italiani”. Ho mixato le opinioni di eminenti … continua »