enogea

I 10 consigli di Alessandro Masnaghetti (Enogea) ad un giovane degustatore

I 10 consigli di Alessandro Masnaghetti (Enogea) ad un giovane degustatore

Post pubblicato il 16 febbraio 2012 su Facebook. Aveva mica senso lasciarlo morire lì? No. [am]

Consigli a un giovane degustatore

1) Non so quanto questo possa turbarvi, ma sono convinto che per degustare non si debbano avere delle doti … continua »

L’eterna sfida Italia vs Francia su vino e cucina risolta da Gianni Mura con poche impareggiabili parole

Enogea 59 vale il prezzo del biglietto anche solo per l’intervista a Gianni Mura, giornalista di Repubblica ma probabilmente la firma di sport più autorevole in circolazione. Per anni ho comprato il quotidiano fondato da Eugenio Scalfari solo per seguire … continua »

Judgment of Verona. Annamaria Clementi 2004 batte Dom Perignon, Cristal e Grande Année Bollinger

Judgment of Verona. Annamaria Clementi 2004 batte Dom Perignon, Cristal e Grande Année Bollinger

Poniamo non sappiate nulla del Judgment of Verona. Tutto nasce dall’idea di assaggiare alla cieca Franciacorta e Champagne ai massimi livelli senza che nessuno sappia che siano proprio Franciacorta e Champagne: grandi metodo classico dal mondo recita l’invito, genericamente. Riuniamo … continua »

Buon Compleanno, Masna. E il Maestro delle mappe del vino finisce sul Wine Spectator

Buon Compleanno, Masna. E il Maestro delle mappe del vino finisce sul Wine Spectator

Immagino il mio compleanno (7 giugno: donne, accorrete, è arrivato l’arrotino!) su una bella spiaggia assolata bevendo Champagne ma qui a Nebbiolo Prima si fa quel che si può. Oggi compie gli anni (52) Alessandro Masnaghetti, uno degli allievi … continua »

10 biglietti omaggio per conoscere un bianco mondiale. Il Grande Verdicchio 2013 a Cupramontana

Se qui in mezzo ci fosse qualcuno men che sfegatato fan del Verdicchio è tempo di conversione sulla via di Cupramontana. Siamo nelle Marche, in un piccolo paese ormai giunto alla 76esima Sagra dell’Uva, che si festeggia ogni … continua »

La grandezza di Burton Anderson e il peso di una contraddizione

Pubblicato su Enogea 40 e in 5 puntate sulla pagina FB della rivista (cui rimando), un lungo articolo di Burton Anderson offre tra i 100 e i 200 spunti di riflessione. Ho conosciuto questo grande uomo del vino … continua »

Le Menzioni ufficiali del Barolo… E una classificazione ufficiosa. Quella di Alessandro Masnaghetti

È uscito lunedì il primo E-book di Enogea: “Barolo 2001-2008. Assaggi e classificazione dei Cru“. Si va da uno a cinque stelle (e 4 cinque stelle superiori) ed è gran bel lavoro. Questa è l’introduzione di Alessandro continua »

Il Masna si fa Bordeaux, e fa di nuovo centro su iPhone

Già me lo immagino Alessandro Masnaghetti, l’editore di Enogea, che mentre fa i soliti giri di degustazione per gli Chateau bordolesi chiede insistentemente di parcelle, vigneti, impianti e suddivisioni nel territorio vinicolo più dorato al mondo. Immagino le facce dei … continua »

E un giorno arrivò la svolta epocale di Jancis Robinson: “It’s time to turn to Piemonte”

Quando i mostri parlano, io mi metto in un angolo e ascolto giudizioso per carpire quello che c’è da capire. Quella sotto è una letterina che sua maestà Jancis Robinson – una che parlava di vino quando io non ero … continua »

Consigli a un giovane degustatore

Alessandro Masnaghetti è il direttore di Enogea. Questo articolo è originariamente comparso e solo ieri sul profilo Facebook della rivista (consigliatissimo), utilizzato alla stregua di un blog. A livello sperimentale, lo pubblichiamo anche qui pensando sia cosa gradita.
1. continua »

L’informazione del vino è ammalata, ma per colpa di chi?

Il mondo del vino è un paradiso per illusi. Il tasso di psicotismo diffuso tra i calici è sovrumano e l’analisi di Alessandro Masnaghetti su Enogea 39 scatta una fotografia credibile. Quando la meritocrazia latita e la competizione centesimale (intesa … continua »

Una lacrima sul viso e le 9 Riserve 2007 dei Produttori del Barbaresco

Bruce Sanderson (Wine Spectator) si spara 3 cantine al giorno nelle Langhe per recuperare il tempo perso da James Suckling dietro ai “soliti noti” e io da bravo segugio gli corro dietro. L’altra mattina a momenti non prendevo cappuccino e … continua »