Domaine de la Romanée-Conti

Degustazione a due: Coche-Dury, Ponsot, Legras, DRC, Domaine des Lambrays e Confuron-Cotetidot

Degustazione a due: Coche-Dury, Ponsot, Legras, DRC, Domaine des Lambrays e Confuron-Cotetidot

È pur vero che siamo tutti esseri-umami – sapidissimi, sapienti tanticchia di meno – e che in enocrazia, per legge o quieto vivere, una nota di degustazione non si nega a nessuno. Però le variazioni sul tema dell’autocelebrazione, suonate a … continua »

Tutti dicono Borgogna. Intravino-Bignami: i grandiosi vini di Borgogna in 10 indimenticabili bottiglie

Il mondo si divide in due grandi categorie: i lettori di Intravino e quelli che scelgono un vino “a orecchio”. A loro, al 99,9% degli italiani che una volta l’anno sbevazzano, sono dedicati questi post che a confronto Bignami ci … continua »

Quesito non ozioso sulle batterie di vini firmati DRC, cioè Domaine de la Romanée-Conti

Quesito non ozioso sulle batterie di vini firmati DRC, cioè Domaine de la Romanée-Conti

Rientro tra coloro che prima hanno sentito parlare di DRC, cioè Domaine de la Romanée-Conti, poi in un modo o nell’altro hanno infilato il naso nei vini più ricercati della terra. Mai il propriamente detto Romanée-Conti, un paio di La … continua »

10 bottiglie di vino che desidererei assolutamente bere prima di morire (sparando molto alto)

10 bottiglie di vino che desidererei assolutamente bere prima di morire (sparando molto alto)

Dimmi che vini bevi e ti dirò chi sei. Dimmi che vini vorresti bere e ti dirò chi sei. Insomma, più o meno tutte cazzate. Però faccio un bilancio del bevuto e convengo ci sia ancora molto da bere avanti … continua »

Tre mostri sacri alla Borgognata improvvisata, tra Domaine de la Romanée-Conti e Cros Parantoux

Sono in ritardo. Merde. Spero che mi abbiano aspettato quei maledetti. Oggi va così, si parla in francese, anche se arrivo da una cena italianissima. I miei genitori adottivi mi hanno nutrito come solo i nonni sanno fare, quando … continua »

Ciao, io sono Bruno, il cavallo che lavora per l’ES di Gianfranco Fino. Questa è la mia storia

Riceviamo e gentilmente pubblichiamo questa lettera autografa, a prova di zoccolo.

Ciao amici di Intravino, io sono Bruno e sono appena stato ingaggiato per lavorare le vecchie vigne di primitivo da cui nasce l’ES di Gianfranco e Simona Fino. Mi … continua »

Medicina oggi. Curare il mal di testa bevendo La Tache 1999 e Chevalier-Montrachet 1992 Leflaive

Sapete che cosa significa avere un feroce mal di testa? Soffro di emicrania da quando ero piccola e, dopo aver provato di tutto, dalle più recenti molecole farmacologiche ai tradizionali rimedi della nonna, ho deciso di seguire le esortazioni di … continua »

Poesia e gioia, quasi magia. Grands Échézeaux 2001, Domaine de la Romanée-Conti

PREMESSA. Sto partecipando al 2° Corso sulla Borgogna organizzato da AIS Roma e diretto da Armando Castagno. Il vino che segue è stato degustato in occasione della prima di due lezioni dedicate ai Comuni di Flagey-Echèzeaux e Vosne-Romanée. All’Associazione … continua »

Stasera ho invitato a cena Mosè, Gesù e Sigmund Freud e non so quali vini servire

A Michel Chapoutier devo il miglior Syrah della mia vita e uno dei post più controversi nella storia di questo blog. Personaggio controcorrente, négociant e produttore di vini spesso indimenticabili, coltiva, con la stessa disinvoltura, vigneti biodinamici in Francia e … continua »

La mappa definitiva dei proprietari del cru Montrachet. Parcella per parcella

Otto ettari da sogno, non uno di più, che producono ogni anno la miseria di 47.000 bottiglie del vino bianco più famoso al mondo: è l’Appellation d’origine contrôlée Montrachet, in Côte de Beaune, Francia. Gli otto ettari appartengono a un … continua »

Bio in Francia | Sylvie Augerau parla di scienza, e di politica

Arrivati alla terza ed ultima parte del nostro incontro con Sylvie Augerau e i vini naturali in Francia, l’abbiamo buttata in politica. Ma soprattutto abbiamo cercato di capire in che modo i cugini guardano agli scienziati, cioè a chi … continua »