corton charlemagne

Rapet & Raphet. Due giorni di assaggi e niente Côte-d’Or con foto da ragazzi del muretto

Rapet & Raphet. Due giorni di assaggi e niente Côte-d’Or con foto da ragazzi del muretto

Fare il proprio gioco è spigolare mirabilia senza programmi annunci guide aggiornamenti social testi sacri. Senza affidarsi all’esperienza delle volte scorse di volti noti di notai e cancellieri del gusto etc. etc.

Niente Côte-d’Or con foto da ragazzi del muretto … continua »

Tutti dicono Borgogna. Intravino-Bignami: i grandiosi vini di Borgogna in 10 indimenticabili bottiglie

Il mondo si divide in due grandi categorie: i lettori di Intravino e quelli che scelgono un vino “a orecchio”. A loro, al 99,9% degli italiani che una volta l’anno sbevazzano, sono dedicati questi post che a confronto Bignami ci … continua »

10 bottiglie di vino che desidererei assolutamente bere prima di morire (sparando molto alto)

10 bottiglie di vino che desidererei assolutamente bere prima di morire (sparando molto alto)

Dimmi che vini bevi e ti dirò chi sei. Dimmi che vini vorresti bere e ti dirò chi sei. Insomma, più o meno tutte cazzate. Però faccio un bilancio del bevuto e convengo ci sia ancora molto da bere avanti … continua »

Vincent Girardin e la Borgogna bianca. Da Meursault a Montrachet passando per Corton Charlemagne

La parabola di Vincent Girardin segue da vicino le mode degli ultimi anni: una produzione a metà tra il Domaine e il négoce (più che vini, Girardin compra uva). Dapprima concentrandosi sui rossi corposi e decisi, poi passando ad uno … continua »

Mini-verticale con aggiunte del Corton-Charlemagne di Coche-Dury, il capolavoro, la leggenda

Bambole, cambiereste una bottiglia di Corton-Charlemagne di Coche-Dury con una full immersion tra Victoria’s Secret e Louboutin, in addebito sulla Visa del vostro ex? E voi, giovani virgulti, cedereste un Meursault Les Perrieres per due Belen Rodriguez direttamente a casa … continua »

Speravo fosse sesso e invece erano bocce clamorose

Capperi, questo si che è un invito. Il tipo ha abboccato alla grande, mi crede un’esperta di vini ma stavolta si tromba, me lo sento! Convocazione a pranzo con partenza in jet privato, ovvio: perché io valgo, mi son detta … continua »

Scintille bianche di Borgogna: 2007 mon amour

Estate, tempo di bilanci prevacanzieri e bevute di arrivederci alla prossima stagione di stappature. Sul mio personale tabellino di quest’anno risulta che ho bevuto davvero tanti vini rossi, troppi per i miei gusti di laico (o laido?) bianchista. Ma quando … continua »

Bere solo grande Borgogna è peccato. Ve lo dice una peccatrice seriale

Vorrei rinascere Marco Reitano, sommelier della Pergola all’Hilton di Roma. L’uomo assaggia abitualmente le migliori bottiglie del mondo, e lo pagano pure. Sere fa abbiamo bevuto insieme tre Borgogna memorabili, due bianchi e un rosso. E siccome l’amicizia è condivisione, … continua »

Due miti di Borgogna per elettrizzare la giornata: Henri Boillot e Claude Dugat

Una mattinata francese a pochi chilometri da Conegliano mette di buon umore per tutta la settimana. Grazie a Cuzziol, l’azienda trevigiana che importa e distribuisce in Italia bei nomi nazionali e stranieri del vino, un martedì qualunque è stato … continua »