conterno

Barolo e Barbaresco top del 1990, storia di una grande annata che fu (e ora non lo è più)

Barolo e Barbaresco top del 1990, storia di una grande annata che fu (e ora non lo è più)

Serata con gruppo di amici sbevazzoni della combriccola di Torino che si riunisce per approfondire il discorso sui nebbioli dell’annata 1990 per battezzare un pugno di bottiglie ancora presenti nella cantina di un noto appassionato farmacista torinese. Bottiglie non acquistate … continua »

Vietti va in America: una riflessione a caldo sulla Langa di oggi e di domani

Vietti va in America: una riflessione a caldo sulla Langa di oggi e di domani

È ormai ufficiale la vendita dello storico marchio Vietti ad un gruppo americano e non avrebbe senso discutere le ragioni che hanno spinto gli eredi Vietti a vendere né tantomeno avventurarsi in pronostici sul futuro dell’azienda. Se un investitore americano … continua »

Ecco le 100 migliori cantine d’Italia 2016 secondo Intravino, cioè La Bibbia

Ecco le 100 migliori cantine d’Italia 2016 secondo Intravino, cioè La Bibbia

Tanti editor sempre in giro per l’Italia, tutti molto inseriti nel mondo del vino a diverso titolo. Spetta allora al direttore fare sintesi, pescando il meglio della produzione nostrana con una classifica non ordinata delle 100 migliori cantine d’Italia.… continua »

Retrospettiva di grandissimi Barolo 1989: per molti ma non per tutti

Retrospettiva di grandissimi Barolo 1989: per molti ma non per tutti

Nella filastrocca delle grandi annate che ci insegnano da piccoli qui in Langa (’58, ’61, ’64, ’71, ’78, ’85, ’89, ’90) – da imparare rigorosamente prima delle tabelline – la 1989 è avvolta in una specie di mito. Soppiantata e … continua »

Cosa scopriremo a Torino aprendo la carta dei vini del nuovo Cambio di Matteo Baronetto

Ci vorrà qualche settimana per smaltire cene stampa, foto stampa, recensioni stampa il giorno dell’inaugurazione, insomma per entrare nel cuore autentico del nuovo Ristorante Del Cambio di Torino. La cucina del ristorante più storico d’Italia è passata nelle mani … continua »

L’intervista a Gavin Monery: come funziona una urban winery?

Gavin Monery è il winemaker di London Cru, la prima urban winery del centro di Londra. Gavin ha iniziato la sua carriera nel 2000 nella sua terra di origine, il Western Australia, passando poi per cantine importanti come Cullen … continua »

Altri consigli su come spendere gli aumenti di stipendio di Renzi: i 10 vini italiani più cari, per esempio

Come promesso in un precedente post, eccovi la classifica dei vini italiani più cari, reperibili in rete con due click o battuti alle aste. Il punto di partenza è come sempre il motore di ricerca Winesearcher ed i prezzi … continua »

Tanto sbattersi e poi scoprire che il Masseto è il miglior investimento dopo il mattone

Anche il vino ha la sua Borsa: si chiama Liv-ex e ha sede a Londra. Se vi avanzano cinque minuti, vi consiglio un giretto sul loro sito solo per vedere i “titoli enoici” scorrere sullo schermo manco fossimo a Wall … continua »

Racconto impegnato dei Mondiali di Barolo 1996, partendo dal prevedibilissimo podio

Che da una possibile collaborazione tra Dante Scaglione (enologo di Bruno Giacosa dal 1996 al 2007, poi tornato come consulente nel 2010, ndr) e l’azienda Vigna Rionda-Massolino si sia poi arrivati alle Baroliadi 1996 è uno di quei fenomeni antropologici … continua »

Il meglio della settimana

I post più letti degli ultimi sette giorni.
1 – Il lato comico di TripAdvisor? Le false recensioni della mensa RAI.
2 – Il Road Show di Bangkok è stata la Waterloo del Gambero Rosso?
3 – La lista continua »

La superiorità della guida ai vini dell’Espresso spiegata in 120 secondi

Chiedendo in giro, tutti concordano che il tasso di banalità degli assaggi di eccellenza della guida ai vini dell’Espresso sia uguale a zero. Pari alla bravura dei curatori nel farsi fighi coi produttori. Ho perso mezza mattinata per spiegare a … continua »

Serralunga | Spiegare il nebbiolo agli inglesi. O almeno provarci

la vista dal castello di Serralunga

Questo è un momento splendido per fare un giro in Langa. Il caldo delle ultime due settimane ha fatto crescere le piante a dismisura. Le viti sono piene di vita. La primavera ha fatto … continua »