colfòndo

Provaci ancora Marilena: il Sottosopra con le bolle

Provaci ancora Marilena: il Sottosopra con le bolle

Nic Marsel, aka Nicola Cereda, è uno dei primi lettori di Intravino. Come spesso accade, ha deciso di saltare la staccionata e di scrivere. Auguriamoci che lo faccia spesso.

Agosto ha già imposto il rompete le righe e sarebbe … continua »

Tutti dicono Colfòndo. Intravino-Bignami: tutti i rifermentati in 10 bottiglie

Tutti dicono Colfòndo. Intravino-Bignami: tutti i rifermentati in 10 bottiglie

Nel gioco dell’oca c’è questa cosa della casella “ritorna al punto di partenza”, che ho sempre trovato geniale. Quando pensi di aver percorso un tratto che t’ha portato da qualche parte, progredendo, si ritorna indietro e si ricomincia da dove … continua »

Come si degusta in Fiera: al Mercato dei Vini ad esempio

Come si degusta in Fiera: al Mercato dei Vini ad esempio

Questa la facciamo così, veloce, pochi ninnoli, solo sostanza. Giusto un paio di premesse (sei):

Premessa #1: le fiere del vino saranno tante, rumorose, affollate, incapaci di permettere ai fini dicitori di distinguere le sottigliezze del sentore, ma certo restano … continua »

I vini di Montello e Asolo al gusto dei contemporanei. Parte seconda

Mi viene a prendere nei pressi dell’avveniristica stazione ferroviaria di Savona, sospesa e protesa in avanti, verso la città e il porto, perché dal basso, un tempo, era stato previsto un hangar per autobus. Linda mi aspetta di sotto, con … continua »

Charmat, col fondo, metodo classico: c’è un “vero” Prosecco? Lo sfogo di Silvano Follador e alcune idee

Charmat, col fondo, metodo classico: c’è un “vero” Prosecco? Lo sfogo di Silvano Follador e alcune idee

Amo il Prosecco con buona pace di tanti snob da salotto: lo associo a leggerezza e profumini e non disdegno versioni Extra Dry che gli mettono addosso un po’ di ciccia. Non più tardi di sabato, ad Ein Prosit mi … continua »

Questa la proposta di regolamentazione del Prosecco Colfondo (o Col Fondo?)

A grande richiesta, le slide proiettate dal prof. Michele Antonio Fino in occasione della presentazione di una proposta di regolamentazione del Prosecco Col Fondo, svoltasi a Col San Martino il 16 luglio 2014. Il nostro Giovanni Corazzol ha brillantemente raccontato … continua »

Prosecco Colfòndo: c’è del torbido nella Marca trevigiana

In provincia di Treviso Follador è cognome piuttosto diffuso. E’ la cosiddetta cognominizzazione (sic)  di nomi di mestiere attribuiti ai capostipiti. Il follador è chi si occupa delle operazioni di follatura, termine con cui si possono indicare tanto i trattamenti … continua »

Il Prosecco metodo classico di Silvano Follador non è più una sorpresa

Dire Prosecco e pensare vigne piantate in ogni cm² di terra emersa tra Conegliano, Valdobbiadene e oltre è un tutt’uno: l’uva rende, il brand spinge e la qualità latita. Trovare buone bottiglie nel trilione dei Prosecco da supermarket è impresa … continua »

La frase del giorno | Il Prosecco è banale e le donne sono tutte zoccole

Luca Ferraro non ce l’ha fatta più e di fronte a cotanta banalità ha sclerato di brutto. Inutile dire che Luca, piccolo produttore di un grande Prosecco, è da oggi il nostro Colfondista di riferimento (ti stimo, fratello). D’altronde come … continua »

Il meglio della settimana

I post più letti degli ultimi sette giorni.

1 – I vini che puzzano beviteli tu. Stai parlando con me?
2 – No comment | Annuario dei migliori vini italiani 2011 di Luca Maroni. Giù le mani dal … continua »

Degustazione di 8 Prosecco colfòndo raccontata da una produttrice

Carolina Gatti (col padre Lorenzo) è un’attiva e orgogliosa produttrice di Prosecco sur lie. Traduzione: il Prosecco limpido usualmente in commercio è figlio di una tecnica che al tempo di Adamo ed Eva non c’era: sur lie significa col continua »