chambertin

Scorci di una serata da Olimpiadi del vino. Di Roagna e altri fuoriclasse

Scorci di una serata da Olimpiadi del vino. Di Roagna e altri fuoriclasse

Amo certe cose per il semplice motivo che mi procurano molto diletto. Per quelle cose sono quindi un dilettante. Un amatore. E anche un dopolavorista, poiché non coincidono col mio lavoro.

Beati gli amatori, dilettanti e dopolavoristi, che possono concedersi … continua »

A rendere un anno abbastanza memorabile basterebbero 10 etichette così

Neanche 24 anni, calciatore mancato, aspirante cuoco poi dirottato in sala. Marco Meneghelli è diplomato Ais e già neo-patentato girava rigorosamente in solitaria cantine e ristoranti del Nord Italia. Ha fatto esperienza da Perbellini, poi da Aimo e Nadia. Oggi continua »

A iniziare con gli aneddoti della vita da sommelier facciamo notte

Ad un sommelier possono capitare cose che voi umani non potete neanche immaginare. Le pillole dal mondo di questa settimana sono “storie di guerra”, aneddoti raccontati anonimamente dai sommelier di Manhattan. Quando la concentrazione per kilometro quadrato di ristoranti superquotati … continua »

48 ore di Borgogna

Capitano quelle giornate in cui ti alzi e non hai voglia di far niente. Ti auguri che succeda qualcosa che rompa gli schemi, qualcosa in grado di sorprenderti. Io, di solito penso a uno spostamento. Veloce. Imprevisto. Me ne sono … continua »

La settimana delle domande (quasi) inevase

1 – Certi vini sembrano nati per far discutere all’infinito: roba di Lambrusco e lambruschisti, e come ti sbagli?
2 – Altri, invece, ti fanno sognare la Borgogna al prezzo umano del 2006 di Bruno Gottardi: tutta un’altra … continua »

Professione sommelier / 3: Alessandro Pipero

Dal 2002 al 2007 Alessandro Pipero è il sommelier del ristorante Antonello Colonna di Labico. Nel 2005 è il “Miglior sommelier d’Italia” per la guida Ristoranti d’Italia dell’Espresso. Nel 2007 insieme a Simona Giordani ha aperto il ristorante Pipero ad continua »