carlo petrini

Il nuovo libro di Tiziano Gaia vale almeno tre bicchieri

Il nuovo libro di Tiziano Gaia vale almeno tre bicchieri

“Verso le tre del pomeriggio, dall’ufficio di presidenza, telefonò Fabrizio. Mi informava che Matteo Correggia aveva avuto un incidente in vigna […] Di lui mi aveva colpito subito la statuaria bellezza. All’epoca aveva 38 anni, ma non era solo la … continua »

Corso sul vino di Intravino, finalmente nelle Langhe. Si parte a maggio (e ci saranno due chicche)

Corso sul vino di Intravino, finalmente nelle Langhe. Si parte a maggio (e ci saranno due chicche)

Da quando i genovesi Sartore e Stara hanno dato il via alle danze, il Corso sul vino di Intravino è diventato un chiodo fisso anche per me: riportare offline il nostro modo di intendere il vino, informato, dialogico e irriverente … continua »

E’ morto Quinto Chionetti

E’ morto Quinto Chionetti

Proprio nei giorni di vendemmia del suo dolcetto – vitigno cui ha dedicato la vita conferendogli una dignità sempre più sfumata al di fuori della sua amata Dogliani – è morto a 91 anni Quinto Chionetti, patriarca dei vignaioli di … continua »

Ma quanto mi costi, caro il mio Salone del Gusto?

Che un po’ di soldini facciano bene anche alle tasche di Slow Food ci può stare, ma se spendo qualche centinaio di euro al Salone del Gusto, cosa mi offrite in cambio? La domanda, pertinente eccome, se la pone Mike … continua »

Signori del vino. Su Rai Due da sabato trentuno gennaio alle ore 23.45 (zzzzz)

Cominciamo col commento di Carlin Petrini, che non è poca cosa visto che qualcuno lo vorrebbe prossimo Presidente della Repubblica Italiana: “Non sono mai stato prodigo di complimenti nei confronti della Rai, ma ho visto un’anteprima entusiasmante e dico che … continua »

Vedendo Barolo Boys penso a mio padre Marco Ferrero e a come davvero è andata a finire quella storia

Vedendo Barolo Boys penso a mio padre Marco Ferrero e a come davvero è andata a finire quella storia

«Vuoi un po’ di vino? È vinello».
«No, dovresti dire: vuoi un po’ di schifo? È schifello».

Nonno Pietro Ferrero[1] faceva il muratore. Ero passato a salutarlo un pomeriggio, avrò avuto tredici anni; mi aveva offerto un bicchiere di … continua »

Buona Pasqua di Resistenza Naturale. E finalmente ecco il trailer di un film attesissimo

Finalmente, finalmente, finalmente! Oggi niente baci, abbracci e colomba dolce ma Buona Pasqua e teologia della liberazione. Sarà distribuito da Lucky Red e arriverà nelle sale il 29 maggio: Resistenza Naturale farà un polverone e ben venga, perché dopo l’ennesimo … continua »

Chi preferite come ministro dell’agricoltura, il grillino Diego o Carlo Petrini?

«Ciao, sono Diego, in quanto sommelier mi vorrei occupare di agricoltura». La presentazione dei grillini eletti al parlamento passerà alla storia come uno dei momenti più esilaranti e sconfortanti della storia repubblicana, roba che sto rimpiangendo il master e le … continua »

Due o tre cose che vorrei spiegare a Repubblica, ringraziandola per la citazione

Ok, Repubblica, hai ragione tu, non fosse altro perchè oggi hai citato anche noi di Intravino: il vino naturale è un’operazione di marketing. La parola ci piace perché abbiamo mangiato pure noi pasta e fagioli con Porter e Levitt. Il … continua »

Gambero Rosso Vs Sangiorgi | La replica del direttore della rivista Porthos

Qualche settimana fa ci siamo occupati della sentenza che ha assolto Sandro Sangiorgi dalle accuse di diffamazione nei confronti del Gambero Rosso e di Slow Food, all’epoca dei fatti co-editori della Guida dei Vini d’Italia. Nel post in questione Daniele … continua »

E venne il giorno memorabile del Dott. Giacosa Bruno: “Il più grande di tutti” (Angelo Gaja)

Io Bruno Giacosa non lo avevo mai visto fisicamente ma mi sono commosso lo stesso. È stato qualcosa di epocale perché c’erano tutti, accorsi a celebrare un grande vecchio che Angelo Gaja, torrenziale, ha cristallizzato da inimitabile frontman qual è: … continua »

Multe | Anche Martino Manetti di Montevertine nel suo piccolo si incazza

Giovedì pomeriggio, presso l’aula magna dell’Università di Scienze Gastronomiche a Pollenzo, c’è un bell’incontro, organizzato da Slow Food, dal titolo emblematico: “La vendemmia italiana uccisa dalla burocrazia”. Se qualcuno volesse capire di che cavolo parlo, allego foto e un … continua »