cannonau

Mamojada Vives 2020: i nostri assaggi – parte seconda

Mamojada Vives 2020: i nostri assaggi – parte seconda

Quella che segue è la seconda parte degli assaggi di MamojaDa Vives, la panoramica sui vini dei produttori locali messa a disposizione dal consorzio sardo. Il lockdown non ci ha permesso la visita al territorio ma, in compenso, i … continua »

Mamojada Vives 2020: i nostri assaggi – parte prima

Mamojada Vives 2020: i nostri assaggi – parte prima

Mediterraneo, entroterra isolano e spirito indomito che per molti tratti si rivela ancora misterioso e originalissimo. I vini di Mamojada rappresentano una realtà già da anni ben distinta dal cannonau di Sardegna generico e turistico. Pur esistendo grandi vini da … continua »

Mamojàda Vives 2020: i video dei produttori sono la migliore operazione di marketing mai fatta prima

Mamojàda Vives 2020: i video dei produttori sono la migliore operazione di marketing mai fatta prima

Dovevamo essere lì. Poi l’imprevisto, la pandemia in Cina e l’effetto farfalla che annulla un viaggio in Sardegna, destinazione Mamojada. Ma i sardi sono gente tosta che non si arrende neanche davanti al lockdown e così organizzano la prima degustazione … continua »

Sa Defenza, giorni di difesa e resistenza

Sa Defenza, giorni di difesa e resistenza

“Broken bottles, Broken plates, Broken switches, Broken gates, Broken dishes, Broken parts, Streets are filled with Broken hearts, Broken words never meant to be spoken/ Everything is Broken” (Bob Dylan – Everything is Broken)

L’altra notte mentre ero sveglio, al … continua »

Pensamentu, il fascino discreto della Romangia

Pensamentu, il fascino discreto della Romangia

“Tanta suggestione hanno dunque su di te le affabulazioni d’un grafomane?” (Italo Calvino, Se una notte d’inverno un viaggiatore)

Faccio cose, vedo gente, bevo vino e ne scrivo in modo più o meno strutturato. I contenuti? Random. Cosi, una mattina … continua »

Vosté, il cannonau in taffetà

Vosté, il cannonau in taffetà

Primavera ancora in letargo eppure, a leggere il calendario, quasi in corto finale. Sta per chiudersi la stagione dei rossi ciclopici, delle barley wine e delle lenzuola in flanella.
Basta pastrano e galoche, urgono cose leggere, impalpabili, sussurrate: taffetà!
Impossibile … continua »

Il canto a Tenores di Tenute Dettori

Il canto a Tenores di Tenute Dettori

In Sardegna il cantu a tenores è uno stile di canto corale di forte tradizione locale e c’è chi ritiene sia nato come imitazione delle voci della natura. In realtà non è di arte corale sarda che voglio raccontare, ma … continua »

Uomini, cose e vini che mi piacciono della Sardegna

Uomini, cose e vini che mi piacciono della Sardegna

Cose che mi sono piaciute della Sardegna: l’aria limpida e leggera, le rocce di granito dense e tonde come mammelle gonfie, la Vernaccia di Silvio Carta tutta caffè e miele che ricorda un cognac in trasferta sul mare, i paesaggi … continua »

Che Dio abbia in gloria chi lo fa diverso. Il Cannonau di Sardegna Sa Scala 2014 di Pusole

Che Dio abbia in gloria chi lo fa diverso. Il Cannonau di Sardegna Sa Scala 2014 di Pusole

Se n’è già detto e scritto anche qui: azienda che perfino delle declinazioni base non intende fare figli di un dio minore. Provatelo il Pusole rosso e poi se ne discute. Ma oggi è del cru Sa Scala che … continua »

Il cannonau di Gianfranco Manca è un vino che non parla del terroir

Il cannonau di Gianfranco Manca è un vino che non parla del terroir

Non è in discussione il totale di riconoscimenti ma la loro definizione. Vero è che, per alcuni, qualità è quantità. Tuttavia, nel caso di specie, non il numero né la precisione degli intarsi ma la mano dell’ebanista rischia di incuriosire.… continua »

Perché un prete brasiliano con 160 tatuaggi degli Iron Maiden dovrebbe bere il Mamuthone di Sedilesu

Perché un prete brasiliano con 160 tatuaggi degli Iron Maiden dovrebbe bere il Mamuthone di Sedilesu

Il più grande fan degli Iron Maiden si chiama Marcos Motolo, ha più di 160 tatuaggi ed è un prete. Ha chiamato suo figlio Steve Harris, come il bassista della band, e nelle sue prediche cita spessissimo i loro testi. … continua »

Tenores in verticale dal 2010 al 2001, il vino calabrone che non potrebbe volare ma lo fa

Tenores in verticale dal 2010 al 2001, il vino calabrone che non potrebbe volare ma lo fa

Così come la frase di Einstein sull’estinzione delle api, che precederebbe quella degli esseri umani di pochi anni, anche la famosa citazione sull’impossibilità del calabrone (o meglio del bombo) di volare in base alle leggi della fisica pare sia … continua »