brunello di montalcino

I 16 migliori vini delle Anteprime Toscane secondo Intravino

I 16 migliori vini delle Anteprime Toscane secondo Intravino

La settimana delle Anteprime Toscane è di quelle che farebbero tremare i polsi anche alla redazione più attrezzata. Sulle nostre scrivanie digitali si abbattono centinaia di schede dei vini e relativi punteggi da riversare a stretto giro di web sul … continua »

Per Google Trends, nella sfida tra Barolo, Amarone e Brunello c’è un vincitore. Eccolo

Per Google Trends, nella sfida tra Barolo, Amarone e Brunello c’è un vincitore. Eccolo

Andrea Troiani è un nostro lettore, “appassionato di vino, aspirante sommelier, etc”. Su di lui possiamo aggiungere quest’altra parte della sua presentazione: “mi occupo di marketing digitale da (troppi) anni e, come voi, sono un eno-curioso. Per farla breve, ho continua »

Anteprime Toscane 2017. Benvenuto Brunello: l’annata 2012 riuscirà a battere la 2010?

Anteprime Toscane 2017. Benvenuto Brunello: l’annata 2012 riuscirà a battere la 2010?

La domanda del secolo (esageriamo) ha animato la giornata di assaggi a Montalcino. Ha fatto discutere a lungo i giornalisti intervenuti. Tra annunci di annata rock ‘n’ roll e qualche strombazzato exploit la 2012 è riuscita a far salire non … continua »

Le Ragnaie, Brunello di Montalcino Vigna Vecchia e Fornace: doppia verticale a Sangiovese Purosangue

Le Ragnaie, Brunello di Montalcino Vigna Vecchia e Fornace: doppia verticale a Sangiovese Purosangue

Riccardo Campinoti ha tratti da comic strip hero anni trenta. Un ipotetico bevitore fumettista, in cerca d’ispirazione per una nuova striscia di successo, troverebbe nell’Uomo delle Ragnaie un ottimo candidato a protagonista, emulo di Buck Rogers, o Dick Tracy, o … continua »

Brunello di Montalcino Il Marroneto, la verticale di John Fogerty

Brunello di Montalcino Il Marroneto, la verticale di John Fogerty

È trascorso molto tempo, se vale il calendario. Ma il tempo è trascorso molto per mare e molto per ozio – l’ozio classico di amori pomeridiani e pagine, conversari e convenevoli, pane, vino e Kaurismäki, deschi e dischi. Per giunta, … continua »

Brunello di Montalcino: si vende perché è un mito o è un mito perché si vende?

Brunello di Montalcino: si vende perché è un mito o è un mito perché si vende?

Dopo la centesima telefonata a base di “cercheremmo un’azienda a Montalcino” e dopo aver visto il prezzo del Brunello sfuso e delle vigne raddoppiare in due anni (e dopo aver letto della vendita di Biondi-Santi ai francesi, ndr), … continua »

Sotto a chi tocca. La gente del vino: Bernardo Conticelli (uno bravo a fare proprio tante cose)

Sotto a chi tocca. La gente del vino: Bernardo Conticelli (uno bravo a fare proprio tante cose)

Alcuni saranno famosi, altri lo sono già ma poco cambia: sono le persone che – a vario titolo: giornalisti, degustatori, blogger, sommelier, commercianti – ci aiutano a bere meglio, capire di vino, approfondire la nostra passione e divertirci.
La gente continua »

Sassicaia taroccato, panettone di Iginio Massari falso ed altri regali scarsamente graditi

Sassicaia taroccato, panettone di Iginio Massari falso ed altri regali scarsamente graditi

Sarà che sotto Natale tutto quello che riguarda cibo e vino viene amplificato, nelle notizie sui media, ma certo che quest’anno gli influssi astrali sembrano aver sortito effetti niente male. Partiamo da casa nostra quindi con lo scandalo del vino continua »

La storia “dimenticata” del Brunello di Montalcino | 1980-1990, il D-Day in salsa sangiovese; i “grandi del vino” sbarcano a Montalcino  (parte 6)

La storia “dimenticata” del Brunello di Montalcino | 1980-1990, il D-Day in salsa sangiovese; i “grandi del vino” sbarcano a Montalcino (parte 6)

Per giocare un po’ vi racconterò i “dieci giorni che sconvolsero il mondo” del Brunello, i dieci eventi che hanno fatto del nostro grande Sangiovese quello che è. E che nessuno ricorda. Forse perché tutti preferiscono le favole? Ecco la continua »

La storia “dimenticata” del Brunello di Montalcino (parte 5) | Banfi sbarca in città: 1979, 1981 o 1969?

La storia “dimenticata” del Brunello di Montalcino (parte 5) | Banfi sbarca in città: 1979, 1981 o 1969?

Per giocare un po’ vi racconterò i “dieci giorni che sconvolsero il mondo” del Brunello, i dieci eventi che hanno fatto del nostro grande Sangiovese quello che è. E che nessuno ricorda. Forse perché tutti preferiscono le favole? Ecco la continua »

Una sorta di Rob Brezsny del vino: il Brunello 2009 di Lisini sarebbe piaciuto a Frank Zappa (che era astemio)

Una sorta di Rob Brezsny del vino: il Brunello 2009 di Lisini sarebbe piaciuto a Frank Zappa (che era astemio)

C’è un nuovo editor su Intravino e si chiama Graziano Nani: è valtellinese, ha 36 anni, fa il copywriter a Milano e a noi piace molto: speriamo anche a voi. (Il suo blog lo trovate qui, si chiama continua »

Il vino per chi ha pazienza: 8 Brunello di Montalcino a Zagarolo

Il vino per chi ha pazienza: 8 Brunello di Montalcino a Zagarolo

Sono monocorde. Anzi no, lo strimpello: studiate il monocorde e scoprirete i segreti dell’universo. Strimpellando lo strumento a una sola corda, un migrante scoprì le relazioni tra gli intervalli musicali, ovvero i rapporti delle serie armoniche. Quell’Asylant che … continua »