birra

Sommelier che scrivono di birra, Sardegna caso virtuoso

Sommelier che scrivono di birra, Sardegna caso virtuoso

Qualche giorno fa ho ricevuto una copia della “Guida alle birre artigianali della Sardegna”, pubblicazione ufficiale della locale Associazione Italiana Sommelier alla sua seconda edizione. Un libretto di 160 pagine che racconta il movimento regionale con un’attenzione per niente scontata … continua »

Il sesso, l’arte e il cibo nel dorato mondo degli enostrippati

Il sesso, l’arte e il cibo nel dorato mondo degli enostrippati

Fine anno è momento di bilanci: dalla legge di stabilità ai tanti penitenziagite per le cose non fatte o non dette quando si sarebbe potuto.
Temi alti, insomma, cui non sfuggiamo, tipo il difficile rapporto tra nerd e il sesso.… continua »

Le criticità della birra artigianale italiana viste dall’estero. Evan Rail su Vinepair

Le criticità della birra artigianale italiana viste dall’estero. Evan Rail su Vinepair

Evan Rail è un giornalista americano che vive a Praga. Appassionato di birra, oltre a scrivere di viaggi e di enogastronomia per il New York Times e per altre testate, pubblica libri e partecipa come giurato ad alcuni concorsi a … continua »

Ha senso parlare di terroir della birra?

Ha senso parlare di terroir della birra?

L’attuale produzione di birre artigianali ha collegamenti evidenti e necessari coi territori d’origine? Se li metto una accanto all’altro, birra e territorio, significano qualcosa?
Applicare le coordinate geografiche del vino alla birra, cercando un legame tra prodotto finito e ubicazione … continua »

L’acida creatività dell’Arrogant Sour Festival 2018 di Reggio Emilia

L’acida creatività dell’Arrogant Sour Festival 2018 di Reggio Emilia

L’Arrogant Sour Festival è una manifestazione brassicola che si tiene ormai da sei anni a Reggio Emilia ai primi giorni di giugno. Nata come vetrina di una particolare categoria di birre, le acide, frequentata da pochi beer geek, negli anni … continua »

Dal buco della serratura ma senza Edwige Fenech: le nostre bevute quando non si parla di vino

Dal buco della serratura ma senza Edwige Fenech: le nostre bevute quando non si parla di vino

È venerdì e, come in ogni weekend che si rispetti, anche l’editor intravinico si rilassa. E dopo una settimana passata a stappare e svuotare bottiglie di vino, arriva a casa, si sfonda sulla poltrona e si apre una bottiglia di… … continua »

Due microbirrifici nel cuore delle Alpi Retiche

Due microbirrifici nel cuore delle Alpi Retiche

Le Alpi Retiche, percorse un tempo dalle legioni romane in marcia verso il grande Nord, e per secoli crocevia di culture, e di scambi mercantili – di primaria importanza i vini, che someggiati a dorso di mulo dalla valle dell’Adda … continua »

Kuaska, IL Lambic spiegato bene a Taormina Gourmet

Kuaska, IL Lambic spiegato bene a Taormina Gourmet

Quelli che evocano il territorio, nel mondo della birra, almeno nel caso del Lambic possono farlo, eccome. Il terroir Lambic vale solo in un’area ristretta, vicino Bruxelles, perché lì risiedono 84 specie di batteri e lieviti particolari: in teoria le … continua »

Vini frizzanti e Italian Grape Ale, mondi non così lontani

Vini frizzanti e Italian Grape Ale, mondi non così lontani

Se può essere vero che un punto di contatto tra il mondo della birra e quello del vino è rappresentato dai Lambic e dai suoi derivati, dalle birre a fermentazione spontanea prodotte cioè nel Pajottenland belga, è altrettanto vero che … continua »

Schigi e gli abbinamenti impossibili con il vino. Risolti con la birra

Schigi e gli abbinamenti impossibili con il vino. Risolti con la birra

Non so voi, ma io ho sempre odiato la lezione del corso di sommelier in cui si parla di “abbinamenti impossibili”. Quando spiegavano che con carciofi, finocchi, frutta fresca o esotica, cioccolato, gelato (e un altro bel po’ di alimenti) … continua »

Birra, se in Italia c’è un festival da non mancare quello è Eurhop

Birra, se in Italia c’è un festival da non mancare quello è Eurhop

A Eurhop il passaparola ha un ruolo speciale, forse più che altrove. Ogni incontro e conseguente breve chiacchierata porta con sé anche la più classica delle domande: cos’hai assaggiato di molto buono, cosa mi consigli di provare. Se in questa … continua »