biodinamica

Joly, Steiner e lo zolfo. Nulla di diabolico

Joly, Steiner e lo zolfo. Nulla di diabolico

Nicolas Joly, produttore di uno dei vini bianchi più famosi al mondo, Coulée de Serrant, e ‘portavoce mondiale’ della viticoltura e dell’enologia biodinamica, nella sua oramai famosa edizione del “Il vino tra cielo e terra [1]” parla di zolfo, ovvero … continua »

Una specie di trailer | La biodinamica funziona? A dicembre su Millevigne

Una specie di trailer | La biodinamica funziona? A dicembre su Millevigne

Nel prossimo numero di dicembre (4/2017) Millevigne pubblicherà, prima in Italia, la sintesi di una sperimentazione denominata INBIODYN, svolta in Germania presso la prestigiosa università di Geisenheim, diretta dal Prof. Hans Schultz . Il lavoro è del Prof. Kaurer e … continua »

Due batterie con rosati da tutta Europa: Fattoria Sardi tra storia e note d’assaggio

Due batterie con rosati da tutta Europa: Fattoria Sardi tra storia e note d’assaggio

Un burrascoso pomeriggio di metà primavera non sembra il momento migliore per degustare una ventina di rosati da tutta Europa. Ma in realtà la stagione delle piscine incalza e non abbiamo più molto tempo per scegliere quali rosati mettere in … continua »

Il giorno in cui ho comprato il cornoletame per il mio orto

Il giorno in cui ho comprato il cornoletame per il mio orto

Quando si affrontano argomenti delicati e controversi, che spaziano in quel fumoso universo che possiamo definire “esoterico”, bisogna camminare a piccoli passi e con piedi di piombo. Astrologia, Omeopatia e, ovviamente Biodinamica (prego notare la lettera maiuscola, non errore ma … continua »

Alla fine butterò quel maledetto taccuino: le domande che non ho fatto a Nicolas Joly

Alla fine butterò quel maledetto taccuino: le domande che non ho fatto a Nicolas Joly

Non gliele ho fatte per disagio, sospetto, soggezione, dissenso. Sono domande che, in bella mostra, scoloriranno dentro un taccuino, sepolto fino al giorno prima tra le scartoffie di casa mia e rispolverato per l’occasione. Era destino, evidentemente: quel taccuino, pieno … continua »

Verticale di Chateau Palmer da Pinchiorri. Il futuro di Bordeaux che passa dalla biodinamica

Verticale di Chateau Palmer da Pinchiorri. Il futuro di Bordeaux che passa dalla biodinamica

Cinquanta pecore, dieci mucche, qualche olivo, un pero al posto di 20 inestimabili piante di cabernet sauvignon. Il futuro di Chateau Palmer suonerebbe quantomeno bizzarro a chi si sedesse per un attimo accanto a Thomas Duroux, amministratore delegato di uno … continua »

Il Post e l’agricoltura biodinamica. Cronaca di una storia che non abbiamo scritto, salvo ripensamenti

Il Post e l’agricoltura biodinamica. Cronaca di una storia che non abbiamo scritto, salvo ripensamenti

La settimana scorsa Il Post ha chiuso, a modo suo, il dibattito sui vini biodinamici. Nel pezzo titolato “L’agricoltura biodinamica è una cosa seria?” (e già il titolo da solo era una discreta calamita), il passaggio che ci rileva è, … continua »

Falzari e la biodinamica a Vinci, scoprire il genius loci

Falzari e la biodinamica a Vinci, scoprire il genius loci

Il dilemma sulla biodinamica ormai è endemico nella cultura enoica mondiale e particolarmente sentito dalle nostre parti. In Italia ma anche in Toscana, da dove arrivano a getto continuo nuove proposte di vini ottenuti applicando questo metodo in vigna e … continua »

Domaine Arlaud, o del rigore biodinamico in terra di Borgogna

Visitare una cantina nello stesso giorno in cui vengono ospitati due stellatissimi sommelier di Parigi che ti rubano l’attenzione non è il massimo ma, almeno, il proprietario è costretto a tirar fuori l’argenteria migliore e svelare dettagli spesso trascurati. Soprattutto … continua »

Expo e vino naturale: tutti i video del convegno con Gaja, Farinetti, Scienza, Massa e un ministro Martina molto propositivo

Vino naturale come risorsa per il vino italiano nel mondo. E avanti con le biotecnologie sulla vite. Serve altro?

Doveva essere una tranquilla discussione sul vino naturale all’Expo milanese: sulla sua difficile catalogazione, sull’altrettanto difficile definizione. Si è trasformata in … continua »

Fabbrica di San Martino, la biodinamica e i cento litri pro capite di vent’anni fa

Azienda storica a modo suo (1999) e protagonista della rinascita del vino lucchese sotto la bandiera della biodinamica: assieme all’impiego ortodosso di preparato 500 (cornoletame) per innescare i processi di formazione dell’humus e il 501 (cornosilice) per stimolare le funzioni … continua »

Intervista parecchio approfondita a Leonello Anello: un po’ di biodinamica raccontata da chi la pratica

Parlare di biodinamica è infilarsi in un ginepraio. Argomento ormai di dominio pubblico in contesto enoico grazie ad alcun figure che ne hanno veicolato i temi, sebbene i contorni rischino ancora di rimanere fumosi.
Inauguriamo con questa intervista a Leonello continua »