associazione italiana sommelier

Comunicati stampa che volevamo ricevere – Antonio Tramacere è il primo sommelier non vedente d’Italia

Comunicati stampa che volevamo ricevere – Antonio Tramacere è il primo sommelier non vedente d’Italia

A volte capita nelle nostre caselle di posta elettronica facciano capolino comunicati stampa che appaiono ai nostri occhi come piuttosto rilevanti, che meritano non solo attenzione e confronto redazionale ma anche un post a sé, come in questo caso. Della … continua »

La cronaca del declino di Ais Lazio è quasi commovente. Il caso della serata sul Barbaresco

La cronaca del declino di Ais Lazio è quasi commovente. Il caso della serata sul Barbaresco

Posso capire l’antipatia, ma escludere il comune in cui vivo dalla denominazione Barbaresco solo per farmi dispetto non è un buon servizio. E giuro che non c’è niente di personale visto poi che non so minimamente di chi siano le … continua »

La cronaca del declino di Ais Lazio è quasi commovente. Il caso della serata Côte des Blancs

La cronaca del declino di Ais Lazio è quasi commovente. Il caso della serata Côte des Blancs

A volte uno tocca il fondo per risalire ma qui mi sembra si siano messi a grattare. C’era una volta la gloriosa Ais Lazio che sub specie Bibenda faceva tante cose e vedeva tanta gente. Poi dopo i travagli post-matrimoniali … continua »

Ais ma tu davvero pensi si possa ancora parlare di vino scrivendo queste minchiate?

Ais ma tu davvero pensi si possa ancora parlare di vino scrivendo queste minchiate?

Non più tardi di ieri consigliavo al nostro lettore Enrico da Bologna di iscriversi al corso Ais che inizierà a breve perché è una formazione utile e terminavo la mail dicendo: “il corso serve, soprattutto perché il giorno in cui … continua »

La sommelier AIS che decanta il Tavernello è un segno dei tempi?

La sommelier AIS che decanta il Tavernello è un segno dei tempi?

La notizia è questa: “Per la prima volta, Tavernello sostiene il FAI – Fondo Ambiente Italiano ed è sponsor delle Giornate FAI di Primavera, sabato 19 e domenica 20 marzo. (…) Tavernello, marchio del Gruppo Caviro, è orgoglioso di … continua »

Ma per chi scrive chi parla di vino? (Edizione aggiornata)

Ma per chi scrive chi parla di vino? (Edizione aggiornata)

Dovrebbe essere la domanda delle domande per qualunque autore ma la storia insegna che una buona metà degli scrittori nemmeno la capisce. Questo testo in via di svolgimento a chi sarà rivolto? Chi avrà interesse e curiosità di arrivare fino … continua »

Vitae in salsa pugliese: Maccone Moscato Secco 2014 a sorpresa, Albano e Vespa non pervenuti

Vitae in salsa pugliese: Maccone Moscato Secco 2014 a sorpresa, Albano e Vespa non pervenuti

Giuro, non ero preparato. Se partecipi a un serata con i migliori vini pugliesi, quelli premiati dalla guida Vitae dell’Associazione Italiana Sommelier, ti aspetti una raffica di rossi da urlo, tipo un triplete Fino-Chiaromonte-Polvanera da schiantarti con le spalle al … continua »

Sapete cosa sono i 4,3 milioni di copie millantate da Bibenda? Fuffa

Sapete cosa sono i 4,3 milioni di copie millantate da Bibenda? Fuffa

La versione breve suona più o meno così: c’era una volta l’AIS, Associazione Italiana Sommelier, e le sue tante sedi sparse in tutta Italia, le delegazioni. Tra queste la più importante per quantità di soci, numero di attività e qualità … continua »

La carta dei vini non è morta affatto (semmai sono i sommelier a non passarsela per niente bene)

Vagando tra i siti esteticamente più inguardabili in circolazione sono capitato su quello dell’Associazione Italiana Sommelier e più specificamente nell’articolo “La carta dei vini è morta” , firmato Ais Staff Writer, chiuso ai commenti e coperto da ©. … continua »

Un unico elemento accomuna le bevute coi non “esperti” di vino (Teorema d’Imprevedibilità)

Esagerare con le bevute in compagnia dei super-esperti è una delle noie mortali della società contemporanea mentre, al contrario, bere di tutto con chi fa altro nella vita è un divertimento sublime. Incrociare pareri detti alla buona e cercare di … continua »

Qui c’è uno che ha bevuto i vini di Bruno Vespa e Al Bano. Nulla di che, ma almeno è vivo

L’avete detto tutti quasi dappertutto: non bisogna criticare i vini dei ricchi-e-famosi tipo Bruno Vespa o Al Bano senza assaggiarli. Troppo giusto. Anche per questo qualche giorno fa mi sono fiondato alla presentazione della sezione pugliese della FIS (Fondazione Italiana … continua »

Quando pensi che incensare Bruno Vespa non sia l’apice della comunicazione del vino…

… Ti compare Maurizio Belpietro sommelier onorario AIS (Associazione Italiana Sommelier) e pensi che no, forse non ce la possiamo fare a trovare un testimonial che ispiri qualcosa di più attraente.

La motivazione – “La Giunta Esecutiva dell’Associazione Italiana Sommelier … continua »