Intravino presenta l’oroscopo per un 2011 di-vino

di Giulia Graglia

Se da piccola mi avessero detto che avrei finito per scrivere “Divinando – Le stelle nel bichiere” insieme al mio amichetto sommelier informatico Andrea Gori, non ci avrei creduto. Ebbene, l’accostamento vino-astrologia funziona a meraviglia e Intravino non poteva lasciarvi in balìa dell’oroscopo di un Paolo Fox a caso. Ecco quindi il 2011 raccontato nel dettaglio e con il consiglio dei vini giusti da abbinare a ciascun segno. Buone o cattive che siano le previsioni, il mio animo da sommelier scalpita a prescindere: se gli astri sono con voi, è il caso di brindare, ma se lo zodiaco non promette nulla di interessante, cosa c’è di meglio che consolarsi con una buona bottiglia? Niente male come alibi.


ARIETE | La prima metà dell’anno sarà spettacolare: avere Giove nel segno significa raccogliere colpi di fortuna e conferme sul lavoro. Purtroppo per tutto l’anno, come nel 2010, c’è sempre Saturno in opposizione, che pare si diverta a mettervi i bastoni fra le ruote. Come se non bastasse, Giove, che di solito in un segno si ferma un anno, da voi ci resta soltanto fino all’inizio di giugno: cercate di mettere a frutto in primavera quello che vi sta a cuore e passate gli ultimi mesi dell’anno a godervi i meritati allori. La prima parte del 2011 sarà il momento più adatto per stappare un paio di bottiglie di Champagne, magari il Petrea di Raymond Boulard, e festeggiare come si deve i successi ottenuti. Da giugno in poi, invece, l’ideale per voi sarà un bel rosso maremmano, come il Ciliegiolo di Sassotondo.

TORO | Che fatica gli ultimi mesi, eh? Anche l’inizio del 2011 non darà grandissime soddisfazioni, però, a partire dal 5 giugno, tutto finalmente girerà per il verso giusto e la fortuna si toglierà la benda per indicare proprio voi. Amore? Lavoro? Viaggi? Scegliete quello che volete perché nella seconda parte dell’anno non avrete che da raccogliere quello che avete seminato in passato. Fino a maggio siate come sempre rigorosi e coerenti e concedetevi qualche bottiglia di Terrano del Carso di Čotar; però a partire dall’estate e, soprattutto, dall’autunno, ricordatevi che è il momento di osare e riempire il bicchiere di un vino che non avreste mai pensato di assaggiare, come un Puligny Montrachet di Philippe Pacalet. Visto che siete amanti della bella vita, questo è il momento di dimostrarlo. 

GEMELLI | In attesa che nel 2012 Giove entri nel vostro segno consacrandovi primi attori dello zodiaco, iniziate a godervi questi mesi, in cui finalmente le cose fileranno più facili e veloci, come piace a voi. Anche le finanze, dopo tempo, torneranno in positivo e potrete di nuovo concedervi quelle lunghe serate con gli amici che, durante lo scorso anno, avete dovuto centellinare. Grandi festeggiamenti fino all’inizio di giugno, poi una seconda parte dell’anno di stabilità positiva e poi… ma che ve lo dico a fare? A voi i progetti a lunga scadenza non interessano; quello che conta è che sarà un 2011 da ricordare, stappando, nella prima metà dell’anno, uno Chateauneuf-du-Pape del Domaine de Villeneuve e tenendovi in cantina il Gewurztraminer di Josef Hofstätter per l’estate e l’autunno.

CANCRO | I primi mesi dell’anno non saranno facilissimi per voi: Giove e Saturno in quadratura renderanno terribilmente impegnativi tutti i vostri progetti. A partire dall’inizio di giugno, però, la fortuna inizierà a girare dalla vostra parte e situazioni che da tempo sembravano inchiodate diventeranno positive, permettendovi finalmente di godere un lungo periodo di serenità. Anche i soldi, nella seconda parte dell’anno, vi entreranno più facilmente in tasca e allora sarà il caso di brindare con bottiglie che avevate deciso di lasciare in enoteca, come il Pouilly Fumé di Alexandre Bain. Per i primi mesi del 2011, invece, tenete il profilo basso e consolate i momenti di sfiducia con un vino che vi è particolarmente amico, una barbera per esempio, magari di Cascina Tavijn.

LEONE | Finalmente, dopo gli ultimi mesi di blocco, ecco un anno da ricordare. Soprattutto la prima parte vi vedrà vincenti, con qualche colpo di freno a partire da giugno. Per voi, che siete abituati ai successi, sarà una rinascita, sia in campo lavorativo che in quello sentimentale; con tutta questa fortuna state solo attenti all’arroganza, che è sempre lì pronta a saltare fuori dal vostro cilindro. Per il resto, concentrate nella prima metà dell’anno le bottiglie con cui preferite festeggiare e aprite finalmente quel Pomerol Château le Puy che tenevate ben nascosto nell’infernotto. Per i mesi successivi, sempre positivi, ma con meno colpi di fortuna, mettete da parte qualche bottiglia di Zibibbo Secco, come il Pietra Nera di Marco de Bartoli, che terrà sempre desto il vostro carattere solare.

VERGINE | Che fatica il 2010, eh? Fortunatamente il nuovo anno offre tutt’altri presupposti, soprattutto a partire dall’inizio di giugno, quando Giove entrerà nel segno amico del Toro. Non ci saranno più intoppi lavorativi, se qualcuno vi deve dei soldi, finalmente ve li restituirà e potrete concedervi qualche piccolo lusso, sempre con la parsimonia che vi contraddistingue. Per i primi mesi dell’anno tenete a disposizione delle bottiglie di Trebbiano d’Abruzzo di Emidio Pepe e prendetevi qualche libertà in più quando le stelle saranno particolarmente favorevoli, in estate, autunno e all’inizio dell’inverno: sarà quello il momento ideale per aprire una bottiglia Tannat della Francia meridionale, magari del Domaine Arretxea, e festeggiare con tutta la follia che difficilmente vi concedete.

BILANCIA | I primi mesi dell’anno saranno un po’ in salita, a causa dell’opposizione di Giove al vostro segno. Il lato positivo è che il pianeta, che in genere si ferma un anno in ogni elemento zodiacale, in Ariete sosterà soltanto fino all’inizio di giugno, così potrete aspettarvi una seconda parte del 2011 piena di ottime prospettive. C’è sempre Saturno nel vostro segno, che vi dà quel senso di responsabilità e quel decisionismo che in genere vi mancano: è il momento per scegliere in enoteca bottiglie più impegnative di quello che fareste in genere. Fino alla fine di maggio meglio optare per vini che vi diano sicurezza e accompagnare le serate con del Muller Thurgau di Radoar, mentre dall’estate in poi potete sbizzarrirvi con scelte più azzardate, come una bottiglia di Gamay del Domaine Marcel Lapierre Villiè.

SCORPIONE | Dopo un 2010 che vi ha visti protagonisti, il nuovo anno vi sembrerà un po’ sotto tono, soprattutto a partire dall’inizio di giugno, quando Giove entrerà nel segno opposto del Toro. Se vi si presenta qualche buona occasione entro maggio, cercate di coglierla al volo e di non di non rimuginare troppo, perché a partire dall’estate sarà tutto più faticoso. Voi siete orgogliosi e tenaci e non ammetterete mai di avere un momento di sconforto, però preparate una riserva di buone bottiglie e tenetele lì, a portata di mano. Per i primi mesi dell’anno meglio scegliere qualche bottiglia di Ribolla Gialla di Radikon e tenere il Pinot Nero di Egly Ouriet da parte per l’autunno, quando, anche se tutto vi andrà storto, non aspetterete altro che l’occasione di consolarvi scendendo in cantina. 

SAGITTARIO | Siete i prediletti dalle stelle per questo 2011! Dopo un anno di fatiche, finalmente ogni cosa si sistemerà da sola e andrete incontro a veri e propri colpi di fortuna. Il periodo migliore sarà la primavera, quando vi si presenteranno occasioni di lavoro irrifiutabili e magari deciderete anche di mettere su famiglia. Dall’estate in poi ci sarà soltanto una situazione più equilibrata, ma non per questo meno positiva. Con che bottiglie accompagnare allora questo 2011 così sopra le righe? Qualsiasi bicchiere vi sembrerà meraviglioso, visto il vostro carattere ottimista per natura, però, per festeggiare nel migliore dei modi, vi consiglio di mettere da parte per la primavera una bottiglia di Tokaj Ungherese Aszù dell’azienda Pendits e di rimandare all’autunno l’apertura dell’Amarone di Corte Sant’Alda.

CAPRICORNO | Con Saturno e Giove in quadratura, nei primi mesi di questo 2011 le cose non andranno esattamente come vorreste. Bisognerà aspettare l’inizio di giugno per cominciare ad avere qualche soddisfazione e raccogliere i frutti del lavoro della prima parte dell’anno. Voi che siete ambiziosi e caparbi, vi sentirete un po’ frustrati se non riuscirete a raggiungere gli obiettivi prefissi. Non demordete, perché si tratta soltanto di rimandare il successo di qualche mese. Piuttosto, per una volta, concedetevi qualche trasgressione in più e non lesinate sulle bottiglie da aprire: prima della fine di maggio, quando tutto vi sembrerà andare storto, consolatevi con una Vitovska di Vodopivec e poi, in estate, perché non andate direttamente nell’Alta Savoia ad assaggiare una Mondeuse di François Grinand?

ACQUARIO | Come per tutti gli altri segni, anche per voi dell’Acquario questo 2011 sarà da dividere a metà: fino a giugno le cose vi andranno parecchio bene e continuerete a raccogliere i frutti dei due anni passati, che vi hanno visti particolarmente fortunati. Dall’inizio dell’estate inizierete invece a fare un po’ di fatica, soprattutto nel settore del lavoro; ma non vi preoccupate, perché la fase di stallo non durerà che alcuni mesi e il 2012 vi vedrà di nuovo vincenti! Per la prima parte dell’anno vi consiglio un rosso che vi corrisponde particolarmente, il Lagrein, magari dell’azienda Loacker. Per i mesi più difficili vi propongo invece di spostarvi nel nord della Francia e di dedicarvi qualche bottiglia di Riesling alsaziano: i vini di Binner potrebbero fare al caso vostro.

PESCI | Dopo il 2010, che per molti Pesci è stato un anno che ricorderanno a lungo, anche i prossimi mesi si manterranno su livelli decisamente alti, soprattutto dall’inizio di giugno, quando Giove entrerà nel segno amico del Toro. I mesi di luglio e di ottobre vi vedranno al centro dell’attenzione delle stelle e potrete portare a termine molti dei progetti che avete intrapreso l’anno passato. Insomma, non mancheranno i motivi per brindare, anche se, fino alla fine di maggio, meglio non eccedere con le spese. Sarà consigliabile aprire qualche bottiglia di un vino amico, che vi dà sicurezza e supporta il buon umore, come un Nerello Mascalese di Frank Cornelissen. Per l’estate e l’autunno, invece, emigrate in Francia e fatevi un bel regalo: uno Chénin Blanc di Nicola Joly vi farà apprezzare ancora di più i mesi finali dell’anno.

————————————————–

Divinando Le Stelle nel Bicchiere
(Andrea Gori / Giulia Graglia)
Edizione: Romano Editore Firenze

Prezzo: €16.00
Collana: Get a Taste n.1
Misura: 15 x 22 cm
Pagine: 224

22 Commenti

avatar

Tommaso Farina

circa 9 anni fa - Link

Sembra carino, per il mio segno...

Rispondi
avatar

Angelo Di Costanzo

circa 9 anni fa - Link

Mah, in giro si diceva che fosse proprio l'anno dello Scorpione... Aggiungo: alla ribolla di Radikon, con tutto il rispetto possibile, preferisco un bel Greco di Tufo di quelli tosti...

Rispondi
avatar

Lizzy

circa 9 anni fa - Link

Personalmente,preferisco la Vitovska di Edi Kante. O quella di Zidarich. O quella di Skerk. O quella di...

Rispondi
avatar

Fabio Cagnetti

circa 9 anni fa - Link

per me non c'è storia, Vodopivec resta il paradigma (Kante proprio NO!)

Rispondi
avatar

Nelle Nuvole

circa 9 anni fa - Link

L'abbinamento suggerito per il mio segno conferma un sospetto che avevo da tempo: qualcuno ha barato sulla mia data di nascita, giorno, mese e anno! Si potrebbe saper il segno zodiacale di Giulia Graglia e Andrea Gori?

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 9 anni fa - Link

Nell'ordine, pesci e leone. Io non ti ho detto niente :-D.

Rispondi
avatar

Nelle Nuvole

circa 9 anni fa - Link

Guardacaso i due segni a cui avrei ambito appartenere... (anche lo Scorpione non scherza però)

Rispondi
avatar

Giulia

circa 9 anni fa - Link

Ma tu di che segno sei?

Rispondi
avatar

Nelle Nuvole

circa 9 anni fa - Link

Armony and understanding/Simpathy and trust abounding... AQUARIUS, AQUARIUS!!! Ma come, non s'era ancora capito?

avatar

kenray

circa 9 anni fa - Link

acquariani, like me, do it better.

Rispondi
avatar

Nelle Nuvole

circa 9 anni fa - Link

Altro sospetto confermato, un gemello nascosto da qualche parte. Meno male che non avete consigliato il Lambrusco, anche se Lagrein di Loacker, con tutto il rispetto mi sembra un po' miserino, mi associo a Mara.

Rispondi
avatar

Giulia

circa 9 anni fa - Link

Direi che la mia proposta è stata bocciata: ma il Lagrein in generale non è di tuo gradimento o quello in particolare? Accetto suggerimenti per placare l'ira degli Acquariani non soddisfatti!

Rispondi
avatar

Nelle Nuvole

circa 9 anni fa - Link

Elegante, fine, complesso, persistente e...imprevedibile. Tranquillo (no bollicine). Tendiamo al'acidità, evitare la dolcezza. "Biango, rosso o nero" fai tu.

avatar

Bruno Forieri

circa 9 anni fa - Link

Cara Giulia, avrei sperato in qualcosa di meglio per i bilanciani...futuro a parte mi cimenterò tra muller t. gamay, come consigliatoci. Visto l'inizio manipolo il cavatappi sin da ora ;-)

Rispondi
avatar

Andrea Gori

circa 9 anni fa - Link

gli abbinamenti del libro sono leggermente diversi Bruno e più "italici", potresti dare un'occhiata a quelli...

Rispondi
avatar

Bruno Forieri

circa 9 anni fa - Link

Giustappunto Andrea...già pensato perché son curioso! Grazie comunque per lo spunto e un piacevolissimo proseguo.

Rispondi
avatar

Giulia

circa 9 anni fa - Link

Eccomi! Ti assicuro che la seconda parte dell'anno sarà un tale sollievo che ti verrà voglia di brindare comunque... cosa preferiresti aprire?

Rispondi
avatar

Mara

circa 9 anni fa - Link

Facciamo dei cambi come con le figurine? Sono acquario, e scambio il Lagrein di Loacker con i suoi Waferini, una bottiglia per due pacchi confezione famiglia. Mi tengo i Riesling, solo che vorrei quelli della Mosella, Auslese please, di Fritz Haag o Markus Molitor andrebbero bene. Potrei aggiungere all'offerta una radio a valvole (vanno di moda) senza valvole oppure due Mathusalem di Pagadebit di Romagna vintage 1935, anno in cui ancora si produceva con le severe regole del vecchio Impero! Ritappate e rietichettate con lo stile grafico del nuovo Impero. Fatemi sapere.

Rispondi
avatar

massimo sacco

circa 9 anni fa - Link

Beh se va come dite a giugno stapperò qualcosa di importante....:) Per adesoo mi consolo con una Barbera

Rispondi
avatar

Fabio Cagnetti

circa 9 anni fa - Link

Io invece prevedo che a fine 2011 si stapperà qualche bomba... 8)

Rispondi
avatar

gionni1979

circa 9 anni fa - Link

Ma ci si mettono anche le stelle a tentarmi con lo champagne?!?!?! Non bastavano gli amici..... Allora speriamo in un 2011 pieno di bollicine!!!!! Cmq, la meglio sarebbe avere un "caro" per ogni segno zodiacale..... Non sarebbe proprio un cattivo 2011!!!!! Cercasi Scorpione!!!!!

Rispondi
avatar

kenray

circa 9 anni fa - Link

di solito gli oroscopi, salvo quelli della gazzetta delo sport, mi annoiano, e questi non fanno eccezione. l'unica cosa buona è che per il mio segno il vino consigliato non è lambrusco.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.