Zeitgeist anche noi | Le parole chiave di Intravino 2010

di Antonio Tomacelli

“Basato sull’aggregazione di miliardi di ricerche eseguite dagli utenti su Google quest’anno, Zeitgeist cattura lo spirito del 2010”. Leggi l’introduzione e come un lupo mannaro ti fiondi sui risultati, sperando di catturare lo spirito dei tempi vinosi e, invece, cosa scopri? Che di tutti i settori simil-eno-gastronomici c’è solo la classifica delle ricette e che dopo un quinquennio di istruzioni per infornare i perfettini-biscottini-allo-zenzerino la parola più richiesta è “cazzilli palermitani”, maddai!

Sfogata la rabbia e la cocente delusione (ah, come consola il Prosecco!), passo subito all’azione e, per la serie “gliela faccio vedere io a quelli di Google”, pubblico la “top ten” delle parole chiave di Intravino, il nostro Zeitgeist insomma. Sono tutte quelle parole chiave che vi hanno spinto fin così come le ha sputate fuori il nostro Google Analitycs. Oggi pubblichiamo la classifica generale che di suo sarebbe già interessante, ma il bello, credetemi verrà con le classifiche aggregate per marche di vino, persone e guide. Pronti a spiare nel buco della serratura? Eccovi allora la top ten del 2010:

1 ) Tre bicchieri 2011
2 ) Kurni
3 ) Giordano vini
4 ) 3 bicchieri 2011
5 ) Tre bicchieri 2010
6 ) 5 Grappoli 2011
7 ) Adua Villa
8 ) Vini d’Italia 2010
9 ) Casa Coste Piane

10 ) Armando Castagno

Il primo commento che il cervello elabora in questi casi è: “ci avranno mica scambiato per il Gambero Rosso?” ma poi la parola chiave “Giordano vini”, grazie a dio, fuga ogni dubbio. E adesso tocca a voi: usate spesso queste parole nelle vostre ricerche o avete scoperto Intravino quella volta che cercavate “Il vestito di carne” di una certa Lady Gaga?

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

9 Commenti

avatar

Fabio Cagnetti

circa 8 anni fa - Link

Chiunque abbia Twitter credo abbia cercato, almeno una volta nella vita, "Borzano sulla Lodola".

Rispondi
avatar

gianpaolo

circa 8 anni fa - Link

Io vi sono arrivato cercando "gli OGM sono dannosi". :)

Rispondi
avatar

alessandro bocchetti

circa 8 anni fa - Link

1) tre bicchieri 2011 4) 3 bicchieri 2011 5) tre bicchieri 2010 8) 3 bicchieri 2010... mica male per la carta stampata, se poi ci aggiungi i cinque grappoli... siamo al 50%, ma la carta stampata nun doveva esse morta... :-D ciao A

Rispondi
avatar

Antonio Tomacelli

circa 8 anni fa - Link

'anfatti: nessuno più le vuole comprare e cercano i risultati da noi 8-)

Rispondi
avatar

kenray

circa 8 anni fa - Link

io stavo facendo studi di filiera e vi ho trovati maledico ancora quel giorno. mi dovete dei soldi

Rispondi
avatar

Armando Castagno

circa 8 anni fa - Link

Io leggo, scorro, poi strabuzzo, e vorrei dire due cose a coloro che hanno cercato il mio nome: a) voi non state bene; b) voi non state bene. :-)

Rispondi
avatar

Antonio Tomacelli

circa 8 anni fa - Link

Stai parlando a circa un migliaio di persone :-)

Rispondi
avatar

Armando Castagno

circa 8 anni fa - Link

E "Giordano Vini" in quanti l'hanno cercato? E secondo te, perché? Comunque, un piccolo contributo a proposito delle parole chiave vorrei darlo. Non sono un sociologo, e lascio ad altri il compito di trarne indicazioni sul paese in cui viviamo. Se lo faccio io, combino danni. Tempo fa, sul sito del dizionario Devoto-Oli online, c'era in homepage un piccolo form con scritto: "scrivi qui la parola della quale cerchi il significato; es. gatto". A fine anno, ecco lo "Zeitgeist" dei termini più cercati. Terza classificata, "figa": la gente cercava il significato della parola "figa" sul Devoto Oli. Inquietante? Abbastanza. Seconda classificata: "dizionario". Molto inquietante. Forse c'è più gente di quanto io pensi che non è in grado di distinguere il sito di Google dal sito che cercava con Google, e continua a cercarlo anche dopo averlo trovato. Prima classificata, e non c'è commento: "gatto".

Rispondi
avatar

Fabio Cagnetti

circa 8 anni fa - Link

era il De Mauro. Dove accanto a quella classifica c'era quella delle parole più cercate e non trovate. Nei primi dieci c'era SEMPRE "forza brescia"; quantomeno curiosa, questa storica passione per il De Mauro presso gli ultras delle Rondinelle.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.