Zaia, il piazzista delle televendite

di Antonio Tomacelli

Immagine 2Al ministro leghista Luca Zaia, in procinto di lasciare l’Agricoltura per diventare presidente della Regione Veneto, non è bastato il lasciapassare del capofila Bossi, lui l’idiozia del brindisi di capodanno con le bollicine italiane doveva ritirarla fuori, sennò non stava bene. Che l’abbia fatto con un video sul sito del Giornale poi, non è che un’aggravante. Troppo comodo, caro Ministro, sciacquarsi la bocca con il “Brindo Italiano” tenendo il fazzoletto leghista nel taschino solo per vendere una cassa di Prosecco in più. Terminati i brindisi, l’Italia tornerà a essere una terra della quale vergognarsi, lo sappiamo.

Ho una domanda per voi, cari i miei piccoli lettori. In caso lasciasse, per cosa verrà ricordato il ministro Zaia? Lasciamo stare il prima, quando per i giornali locali era “ER POMATA” (per le quantità industriali di gel sui capelli) o l’ex pierre della discoteca Manhattan di Treviso beccato con la sua Bmw a 193 all’ora in autostrada. O ancora, il bizzarro presidente della provincia che ha fatto assumere 6 asini brucaerba perché costano meno delle falciatrici.

Parliamo invece del ministro e del suo condono sulle quote latte regalato agli allevatori del nord. Parliamo delle cose fatte ma soprattutto degli annunci mai seguiti da fatti concreti. Lei se ne andrà ministro, e tornerà nell’amato Veneto lasciandosi dietro la crisi peggiore che l’agricoltura abbia mai visto. Noi comunque, festeggeremo a colpi di Champagne.

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

10 Commenti

avatar

liloniadriano

circa 10 anni fa - Link

Che sei amico di Dal noce? io brindero' con un " magnum rosso" e non un lambrusco... eh eh .... rituffati nel tuo 18°!

Rispondi
avatar

Franco Ziliani

circa 10 anni fa - Link

Antonio, ad esempio potremmo ricordarlo per questo annuncio, prontamente smentito dalle autorità americane: http://vinoalvino.org/blog/2009/10/sul-brunello-negli-states-raccontala-giusta-zaia-il-ttb-smentisce-un-comunicato-del-ministro.html

Rispondi
avatar

Lucio Scarpa

circa 10 anni fa - Link

avete la memoria corta. il ministro Zaia entrerà nella storia per lo sciopero dell'ananas! http://www.repubblica.it/2009/01/sezioni/economia/sciopero-ananas/sciopero-ananas/sciopero-ananas.html

Rispondi
avatar

Antonio

circa 10 anni fa - Link

Forse per questo? http://www.tipicamente.it/index.php/zaia-e-le-olive-cilene-e-la-stampa-bellezza

Rispondi
avatar

La linea dell'inutile (Mauro)

circa 10 anni fa - Link

niente da fare per me, rimarra' quello dei 193 km/h anche se di uscite interessanti ne ha fatte davvero tante ... tipo questa su un argomento non proprio a lui digesto: http://tinyurl.com/zaia-bb

Rispondi
avatar

Simone e Zeta

circa 10 anni fa - Link

Allora Tomacelli!!!, guardate che il Moige è già sul piede di guerra!! eppure sono stati chiari, tutte le volte che postate una foto di Zaia deve essere contrassegnata dal Bollino rosso. Poveri Bimbi, ed a Natale per giunta, che cattiveria. PS: Non è gel, trattasi di una speciale pellicola protettiva che riduce l'evaporazione del cervello; il nostro la usa da anni, ma ultimamente è stata resa nota la completa inutilità!;-)

Rispondi
avatar

Giampiero alias Aristide

circa 10 anni fa - Link

Lo ricorderemo anche per questo: http://www.aristide.biz/2009/09/il-pendolo-delletilometro.html

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.