Una grande enoteca di Roma è online con un’offerta senza eguali: 10% di sconto su Webdivino

Una grande enoteca di Roma è online con un’offerta senza eguali: 10% di sconto su Webdivino

di Intravino

Webdivino non è la solita enoteca online tutta frizzi, lazzi e start up. Webdivino è una delle più solide realtà tra quelle che operano su internet, e la spiegazione è presto detta: è la versione digitale di un’enoteca molto reale e attiva dal 1950 a Roma, l’Enoteca Lucantoni. È dal 1999, infatti, che gli eredi Lucantoni credono nella vendita online supportata da 6 sommelier che, quotidianamente, viaggiano nel mondo per fiere, vigne e cantine, degustando e assaggiando vini e prodotti gastronomici di primissimo livello.

C’è di più: tutti i prodotti in vendita su Webdivino sono conservati nei magazzini dell’enoteca, luoghi idonei alla conservazione di prodotti così delicati; tutti i vini più prestigiosi sono in apposite stanze e cantine a temperatura e umidità costante per 365 giorni l’anno, così come la normale prassi richiede per tutti i grandi vini.

Il sito è stato completamente rinnovato da qualche mese: date un’occhiata a tutte le sezioni e scoprirete un’offerta senza eguali. Gastronomia, super alcolici, birre, una sezione apposita per il bere miscelato e, in più, tutto quello serve per attrezzare una cantina perfetta. Dopo aver scelto il meglio al minor prezzo, inserite nel coupon il codice INTRAVINO riservato a voi lettori e scatterà uno sconto del 10% senza limitazioni di sorta fino al 31 dicembre 2016! Più buone feste di così.

[Post sponsorizzato]

 

17 Commenti

avatar

david

circa 3 anni fa - Link

Anche i prezzi senza eguali!
Susumaniello Serre di Due Palme a 11 euri!!!, lo si trova all'Esselunga a poco più di 6 euri..
Dai, queste enoteche on line...basta sù!

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 3 anni fa - Link

Guarda, da venditore online direi che pescare un singolo vino non serve a niente se non si considera tutto, cioè assortimento, servizio eccetera. Come tu vorrai essere valutato per la globalità del tuo lavoro, suggerirei di farlo pure con gli altri. E poi ad aver onestamente stancato è il ridurre tutto un lavoro ai prezzi e stop.

Rispondi
avatar

elle

circa 3 anni fa - Link

sulla valutazione del lavoro hai ragione, anch'io vorrei che non si riducesse tutto a una questione diprezzo.
tieni però presente che di fronte alla riduzione a commodities di servizi professionali anche più sofisticati della vendita di vino è inevitabile che negozi come questo vengano valutati sulla base del prezzo.
tendenzialmente non ci si affeziona a uno store online, a differenza dell'enoteca di fiducia; a parità di servizio (e qui entra in gioco la reputazione, i giudizi reperiti online) si sceglie il più conveniente tra quelli che offrono il medesimo bene.

Rispondi
avatar

stefano

circa 3 anni fa - Link

Scegliere solo per il prezzo significa accettare consegne tardive, annate sbagliate, customer care che non funzionano, merce che arriva danneggiata e spesso con imballi non idonei. Se poi si attende uno storno o un reso o una sostituzione .... Auguri!!! Come in tutte le cose la qualità del servizio fa la differenza e vale molto di piu di qualche centesimo.

Rispondi
avatar

vinogodi

circa 3 anni fa - Link

...la selezione è davvero invitante, soprattutto di Bordeaux e Borgogna . I prezzi , di contro, sono davvero altini, sui top class , soprattutto in annate "classiche" ...

Rispondi
avatar

endamb

circa 3 anni fa - Link

Tranquilli, per i ritardatari: "10€ di sconto sul primo ordine Se ti iscrivi alla nostra newsletter" - altro che "sconto del 10% senza limitazioni di sorta fino al 31 dicembre 2016!"

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 3 anni fa - Link

Quindi a partire da 101 euro lo sconto percentuale conviene ;-)

Rispondi
avatar

troppo alto

circa 3 anni fa - Link

i prezzi sono nel complesso alti... nel fascia "bassa" qualche euro in più degli altri store online, e sul fascia media alta, diverse decine di euro in più.. ad esempio anche il biondi santi 2007 , che si trova ovunque a 65-70 euro, loro lo fanno 130 euro!!!!!!il rosso 2013 a 31 euro!!!!!!

Rispondi
avatar

luigi

circa 3 anni fa - Link

Concordo con i post precedenti. Il titolo e' roboante rispetto ai prezzi medio alti e quindi genera reazioni avverse. W Intravino

Rispondi
avatar

vinogodi

circa 3 anni fa - Link

...facciamo glie sempi più esemplificativi . Passi il 3500 Euro per un La Tache (fino al 2002 , in mailing List direttamente da De Villaine, mi arrivava a casa l'assortimento cassa , a quel prezzo) che si trova normalmente sul web a 1800 - 2000 Euro , ma il Petrus in annata del beep (2007) a 4999,99 Euro sembra davvero una presa in giro (si acquista sul Compra&Vendi del Gambero rosso a 1800 - 1900 Euro). Ma anche tutti gli altri Grands Cru di DRC sono inacquistabili , salvo una disponibilità economica davvero rilevante (o inaspettata ... che sò , un Gratta e Vinci da 5 Euro al massimo della vincita ...)

Rispondi
avatar

Vincenzo busiello

circa 3 anni fa - Link

Intravino ammettilo: questo sponsor post ha toppato. Non capisco morichetti che si arrampica sugli specchi. Una enoteca on line che ti deve dare? Il prezzo e basta. L assortimento non è un valore aggiunto se un vino da 10 lo paghi 9 e un vino da 100 lo paghi 150. "Ridurre tutto il lavoro ai prezzi e stop". L 'enoteca on line per definizione quello ti deve dare. Non c'è il rapporto e il confronto col venditore , la degustazione settimanale, l incontro con appassionati. Dai morichè non filosofeggiamo sulle enoteche online. Che hanno ragione di esistere solo se vendono a prezzi inferiori alle enoteche convenzionali.

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 3 anni fa - Link

Vincenzo io gestisco una enoteca online e a torto o a ragione cerco di trattarla come una enoteca fisica e forse è per questo che conosco un 30/40% dei miei clienti. Non è il modello dominante e il discorso sarebbe lungo ma a volte, piuttosto che svaccare un prezzo, non vendo: alcuni lo capiscono e ne traggono beneficio indirettamente (perché se posso mettere un omaggio o dare etichette di cui ho pochi pezzi ovviamente privilegio loro), altri come è giusto che sia seguono il prezzo.
Tu parli di prezzo io parlo di SERVIZIO perché non prendere la macchina, non sbattersi, non parcheggiare ma ordinare sotto al plaid davant al camino per me è comodo e pure divertente.
Poi, da ultimo, questo è uno sponsor che fa le sue scelte e noi cerchiamo di garantire che i commenti al post non vadano oltre il limite. La difesa d'ufficio non è compresa nel prezzo.

Rispondi
avatar

Ivan Ferri

circa 3 anni fa - Link

Su questo ti do pienamente ragione. Io ordino il 99% del vino online e, nel corso dei mesi e degli anni, mi sono trovato a non guardare più così tanto i prezzi ma a riferirmi sempre ad una precisa enoteca online. Perchè? Beh per la completezza e la velocità a rispondere quando chiedo informazioni, per la disponibilità a tenere le bottiglie ferme nel frattempo che consegnino quella particolare bottiglia non disponibile al momento dell'ordine, oppure anche solo per la semplicità e la facilità del motore di ricerca e dei filtri. All'inizio era questione di prezzo, ora sinceramente non ci guardo neppure più, so cosa posso pagare e cosa non vale la pena pagare.

Rispondi
avatar

Alessandro Morichetti

circa 3 anni fa - Link

C'hai ragione e non sei manco mio cliente, di più che devo dire? :-)

Rispondi
avatar

Ivan Ferri

circa 3 anni fa - Link

Quello che non mi piace di queste enoteche è il fatto che mostrano grandi sconti taroccando il prezzo iniziale. Spesso, salvo poche eccezioni, il prezzo scontato è quello reale, il prezzo "non scontato" è totalmente fantasioso.

Rispondi
avatar

david

circa 3 anni fa - Link

Giustamente il padrone di casa gestendo egli stesso un negozio online tende a filosofeggiare e difende a spada tratta sti siti che alla fin fine basato tutto sul grande assortimento del quale dispongono. Punto. Poi il conoscere i clienti online...vabbè. Io non bevo tutti i giorni e non ho bisogno di poter scegliere tra 40/50 bottiglie ogni sera, vado alle fiere, in cantina quando giro l'Italia e c'ho 4/5 enoteche di riferimento, se sul web non pago significativamente di meno..che ci vado a fare?

Rispondi
avatar

Ivan Ferri

circa 3 anni fa - Link

Hai ragione ma non tutti hanno questa fortuna. Dove abito io le enoteche sono rare, e quelle poche fanno i gioiellieri. Per darti una idea ho pagato il Greco Pietracupa 22€, online si trova sotto i 15€. Gli assortimenti sono in genere scarsi e prevalentemente territoriali. Io sono un bevitore scarso, da 25/30 bottiglie all'anno, ma quelle le scelgo con precisione pertanto mi trovo molto bene online dove con 2 o 3 ordini annui da 10/15 bottiglie alla volta azzero pure le spedizioni. E visto l'assortimento è raro non trovi quello che cerco.

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.