Tutte le volte che vi abbiamo consigliato il vino a ferragosto, acqua compresa

Tutte le volte che vi abbiamo consigliato il vino a ferragosto, acqua compresa

di Antonio Tomacelli

Ferragosto, è tempo di bagordi. Pioggia permettendo, naturalmente, ché oggi le nuvole incombono gonfie e minacciose ma, pioggia o no, la mia quota di parmigiana di melanzane (o melenzane? o mulignane?) è già nel forno e da essa mi divide solo la compilazione di questo post. Che, di prammatica, dovrebbe trattare dei vini di Ferragosto, ma siccome quando a scuola spiegavano la prammatica io ero assente, tratterà sì dei vini per il “timballo di Solanum melongena”, ma in maniera diversa.

Sarà insomma un “diversamente post sul ferragosto”.

L’idea sarebbe questa, ditemi se vi piace: quest’anno cade il decennale della fondazione di Intravino, niente di cui andare fieri, per carità (#boicottaintravino, remember?) per cui invece di star lì a scervellarmi sul solito listone, piazzo qui una lista di tutti i post che abbiamo pubblicato sull’argomento negli ultimi dieci anni e poi scappo via che la parmigiana mi si fredda e il rosato si riscalda.

Piace? Fatevelo piacere ché di meglio non mi viene niente e ho l’agnello sulla brace. Eccovi, dunque, tutti i post di Intravino che parlano di ferragosto con sorpresina finale di Pietro Stara. Limoncello not included.

  1. Abbinamenti | 10 rosé di Puglia per la vostra cena di ferragosto
  2. Intravino risponde | Quali vini per la temibile grigliata di Ferragosto?
  3. Anche questo Ferragosto abbiamo mancato notizie fondamentali, ma si rimedia
  4. Cosa abbiamo bevuto a Ferragosto, more or less
  5. Cosa bevo a Ferragosto? Acqua, bella frizzante

That’s all, burp!

avatar

Antonio Tomacelli

Designer, gaudente, editore, ma solo una di queste attività gli riesce davvero bene. Fonda nel 2009 con Massimo Bernardi il blog Dissapore e, un anno dopo, Intravino e Spigoloso. Lascia il gruppo editoriale portandosi dietro Intravino e un manipolo di eroici bevitori. Classico esempio di migrante che, nato a Torino, va a cercar fortuna al sud, in Puglia. E il bello è che la trova.

Nessun Commento

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.