The Annual Claret Tasting: panoramica molto ampia sui Bordeaux del 2013. Tutto in centesimi

The Annual Claret Tasting: panoramica molto ampia sui Bordeaux del 2013. Tutto in centesimi

di Gianpaolo Paglia

Tra le tante tradizioni che incrociano Bordeaux e l’Inghilterra c’è anche “The Annual Claret Tasting”. Lo scorso 7 Novembre la tradizione si è rinnovata con l’assaggio dell’annata 2013, tenutasi nella appropriatissima sede della Vintners’ Hall a Londra, e organizzata dall’Institute of Masters of Wine. Quasi tutti i Cru Classé e i Grand Cru della riva sinistra e destra di Bordeaux erano presenti, come di consueto, inclusi 4 dei 5 Premier Crus Classes (Chateau Latour non partecipa) e i Premier Grand Crus Classé A, Cheval Blanc, Chateau Angelus, e Chateau Yquem, Premier Cru Supérieur. Una delle cose interessanti della presentazione è che i vini possono essere assaggiati allo scoperto, nelle sale principali, e/o alla cieca in una sala separata. Tutti i vini di queste note di assaggio sono stati assaggiati e valutati alla cieca, tranne i Premier Crus Classé e i Premier Grand Crus Classé per i quali non era prevista la possibilità.

Pauillac
– Chateau PONTET-CANET: 30% Merlot, 65% Cabernet Sauvignon, 4% Cabernet Franc, 1% Petit Verdot
Frutto intenso e ben delineato, cassis, scatola di sigaro. Di media struttura, con tannini graffianti e un buon finale speziato. 86
– Chateau PICHON BARON: 82% Cabernet Sauvignon, 18% Merlot
Naso profondo, di frutti scuri, con tannini potenti e puntiformi che diventano più intensi sul finale. Progressione al palato lunga. 89
– Chateau PEDESCLAUX: 62% Merlot, 33% Cabernet Sauvignon, 3% Petit Verdot, 2% Cabernet Franc
Aromi di uva passa, corpo snello, tannini importanti, compatti. Progressione al palato lunga, con una matrice tesa e nervosa. 85
Chateau LYNCH-MOUSSAS: 4% Merlot, 96% Cabernet Sauvignon
Aromi di mandorle tostate, spezie, di grande intensità. Teso, austero, con una lunga progressione al palato e tannini imponenti ma fini. Finale lungo. Buon potenziale di sviluppo. 90
– Chateau LYNCH-BAGES: 72% Cabernet Sauvignon, 20% Merlot, 6% Cabernet Franc, 2% Petit Verdot
Aromi fini e ben delineati. Struttura densa con tannini muscolari ma raffinati. Complessità ancora da venire. 86
– Chateau GRAND-PUY-LACOSTE: 80% Cabernet Sauvignon, 20% Merlot
Naso complesso, intenso e ben delineato. Palato teso, contenuto da tannini importanti e un buon finale. Un po’ troppo austero al momento, ma elegante. 86
– Chateau GRAND-PUY-DUCASSE: 62% Cabernet Sauvignon, 38% Merlot
Al naso prevalgono gli aromi della tostatura. Il palato è meno preciso e delineato, con tannini di grande intensità che tendono ad asciugare nel finale, che è lungo ma non complesso. 83
– Chateau DUHART-MILON: 80% Cabernet Sauvignon, 20% Merlot
Palato ben strutturato, con un focus sul frutto, ma non mancano eleganti note ematiche e ferrose. Il corpo è di media concentrazione e manca di grande complessità, anche se il finale fruttato è lungo. 87
– Chateau CROIZET-BAGES: 58% Cabernet Sauvignon, 42% Merlot
Naso intenso e complesso, con cassis, vaniglia, note tostate. Palato ampio di grande progressione e un finale lungo, chiodi di garofano e frutti di bosco. 90
– Chateau CLERC MILON: Cabernet Sauvignon 58%, Merlot 27%, 12% Cabernet Franc, 2% Petit Verdot, 1% Carmenere
Naso intenso e complesso (cassis, vaniglia, noce moscata, grafite, note ematiche e ferrose), palato strutturato, più espansivo e generoso della media dell’annata, contenuto da tannini precisi, imponenti e maturi, con un finale lungo dove ritornano le note minerali. Una prova eccellente di questa cantina appartenente all’impero Mouton-Rotschild. 93
– Chateau BATAILLEY: 4% Merlot, 94% Cabernet Sauvignon, 2% Petit Verdot
Al naso ritroviamo tutta la palette degli aromi di alta classe: scatola di sigari, tabacco, cassis, grafite, di grande intensità e precisione, quasi cristallina. Palato dinamico, strutturato e nervoso, quasi leggero. Finale molto lungo. Uno dei migliori dell’annata. 94
– Chateau D’ARMAILHAC: Cabernet Sauvignon 59%, Merlot 28%, Cabernet Franc 12%, Petit Verdot 1%
Frutta più matura al naso, ma meno precisa e definita. Palato ben strutturato, con una matrice più fluida. Buon finale, ma manca un po’ di precisione e dettaglio. 84

Saint-Julien
– Chateau TALBOT: 78% Cabernet Sauvignon, 18% Merlot, 4% Petit Verdot
Intense note di cassis e spezie. Tannini di media intensità ma molto definiti e morbidi. Matrice cremosa, rilassata, seducente. Lungo finale di frutti di bosco. 90
– Chateau LEOVILLE-POYFERRE: 26% Merlot, 65% Cabernet Sauvignon, 3% Cabernet Franc, 6% Petit Verdot
Aromi di chiodi di garofano, scatola di sigari, cassis di buona intensità, e tannini ben maturi. Corpo snello, floreale, di buona acidità. 85
– Chateau LEOVILLE-LAS CASES: 74% Cabernet Sauvignon, 12% Merlot, 14% Cabernet Franc
Aromi di cassis (frutto e foglia). Palato meno preciso e delineato, con una matrice morbida ma poco dinamica. Buon finale, ma di complessità limitata al momento. 85
– Chateau LEOVILLE BARTON: 85% Cabernet Sauvignon, 15% Merlot
Cassis e vaniglia al naso, molto preciso ed intenso. Palato ampio, cremoso con tannini leggeri e maturi, il tutto ben equilibrato da ottima freschezza acida e finale potente e fruttato. 90
– Chateau LANGOA BARTON: 65% Cabernet Sauvignon, 30% Merlot, 5% Cabernet Franc
Naso ben definito ed intenso, dove prevalgono le note di vaniglia. Palato di matrice carnosa, ben contenuto da tannini di media intensità e buona maturità. Manca un extra di complessità e definizione per essere al top, ma buon equilibrio e maturità. 88
– Chateau LAGRANGE: 75% Cabernet Sauvignon, 21% Merlot, 4% Petit Verdot
Buona maturità di frutto e ampiezza di palato. Manca di dinamicità e complessità. 84
– Chateau GRUARD-LAROSE: 61% Cabernet Sauvignon, 29% Merlot, 7% Cabernet Franc, 3% Petit Verdot
Frutta più matura al naso, ma meno precisa e definita. Palato ben strutturato, con una matrice più fluida. Buon finale, ma manca di un po’ di precisione e dettaglio. 88
– Chateau BRANAIRE-DUCRU: 63% Cabernet Sauvignon, 31% Merlot, 5% Petit Verdot, 1% Cabernet Franc
Naso intrigante, complesso di grande dettaglio. Palato teso e di lunga progressione con tannini importanti ma morbidi e maturi. Finale lungo. Di grande potenziale, manca forse un po’ di ciccia (ma è l’annata). 91
– Chateau BEYCHEVELLE: 55% Cabernet Sauvignon, 36% Merlot, 9% Petit Verdot
Succo di cassis e chiodi di garofano, naso di grande intensità e dettaglio. Palato cremoso, con note saline, tannini importanti ma vellutati. Frutto primario in evidenza, matrice densa ma non statica, lungo finale. Potente. 92

Saint-Estephe
– Chateau MONTROSE: 68% Cabernet Sauvignon, 29% Merlot, 3% Petit Verdot
Aromi di carne grigliata, palato ampio e abbastanza avvolgente, con evidenti note minerali ematiche e ferrose. Tannini graffianti e vigorosi, in puro stile Saint-Estephe. 90
– Chateau LAFON-ROCHET: 55% Cabernet Sauvignon, 40% Merlot, 3% Cabernet Franc, 2% Petit Verdot
Buona maturità di frutto, palato rotondo, qualche nota minerale ferrosa, ma scarsa complessità. 81
– Chateau COS LABORY: 32% Merlot, 68% Cabernet Sauvignon
Frutto fresco, maturo, croccante. Palato rotondo e avvolgente sostenuto dai caratteristici tannini graffianti. Note minerali ferrose accompagnano un finale di buona intensità. 88
– Chateau COS D’ESTOURNEL: 78% Cabernet Sauvignon, 20% Merlot, 2% Cabernet Franc
Succo di cassis, palato rotondo, matrice morbida, carnosa, sostenuta da tannini irruenti. Note minerali ferrose ed ematiche accompagnano gli aromi di frutta nel finale di media lunghezza. 89
– Chateau CALON-SEGUR: 85% Cabernet Sauvignon, 7% Cabernet Franc, 6% Merlot, 2% Petit Verdot
Frutta matura, ricordi di uva passa. Palato cremoso ed espansivo, strutturato e complesso con frutta e spezie. Tannini importanti, ancora rigidi e recalcitranti ma di buona fattura. Finale lungo. 90

Pomerol
– Chateau TROTANOY: 92% Merlot, 8% Cabernet Franc
Tartufo al cioccolato al naso, espansivo al palato, con matrice succulenta e tannini vellutati di buona intensità. Finale di frutta fresca, di buona lunghezza. Manca un extra di complessità. 88
– Chateau PETIT VILLAGE: 70% Merlot, 20% Cabernet Franc, 10% Cabernet Sauvignon
Fresco ma voluttuoso, succulento, strutturato. Naso da feste di Natale, spezie, cannella, sandalo. Esotico. Finale lungo. 91
– Chateau LA FLEUR-PETRUS: 95% Merlot, 5% Cabernet Franc
Aromi di prugna, uva passa. Tannini medi e vellutati che sostengono un palato lungo ed espansivo. Finale di buona lunghezza. 89
– Chateau LA FLEUR DE GAY: 98% merlot, 2% Cabernet Franc
In inglese si direbbe “Christmas cake”, con una girandola di aromi tra cioccolato, uva passa, cannella, chiodi di garofano, ma anche burro e pasticceria. Palato succulento, con frutto leggeremente appassito ad aumentare la voluttuosita’. Finale lungo e speziato. 91
– Chateau LA CONSEILLANTE: 80% Merlot, 20% Cabernet Franc
Naso complesso, palato strutturato e succulento, di buona freschezza e dinamismo. Tannini vellutati, aromi di prugna nel lungo finale. 90
– Chateau GAZIN: 100% Merlot
Anche qui ritorna il “Christmas cake”, con maggiore complessità ed intensità di aromi. Il palato è intenso, quasi voluttuoso e succulento, ma al contempo dinamico, sostenuto da tannini medi di vellutata fattura. Finale lungo ed esotico. 93

Saint-Emilion
– Chateau VALANDRAUD: 65% Merlot, 25% Cabernet Franc, 5% Cabernet Sauvignon, 4% Carmenere
Il famoso “Christmas cake” non è solo a Pomerol, ma anche a Saint-Emilion, e qui lo ritroviamo in pieno. Il palato è lieve, ma non snello, con una succulenza dinamica e articolata. Tannini di stampo “argilloso”, di media intensita’. Il finale è fruttato e balsamico, con note minerali di ciottoli di fiume. 90
– Chateau TROTTE VIELLE:  54% Merlot, 2% Cabernet Sauvignon, 44% Cabernet Franc
Naso intenso e delineato (Christmas cake, ginepro, sandalo, cannella), palato strutturato, carnoso, con tannini medi di natura “ghiaiosa”. Buon finale. 90
– Chateau TROPLONG-MONDOT: 90% Merlot, 8% Cabernet Sauvignon, 2% Cabernet Franc
Aromi di vaniglia, foglia di tabacco, cassis di buona intensità e definizione. Palato con eleganti note erbacee (bosso) e cassis, sostenuto da tannini di media intensità e buona maturazione. Finale mentolato. 86
– Chateau QUINTUS: 80% Merlot, 20% Cabernet Franc
Cioccolato bianco al naso, cassis e note erbacee di bosso. Palato un po’ diluito, con un discreto finale. 84
– Chateau PAVIE-MACQUIN: 85% Merlot, 13% Cabernet Franc, 2% Cabernet Sauvignon
Note speziate, rosmarino. Palato un filo diluito e tannini leggermente asciuganti. 83
– Chateau LA FLEUR: 92% Merlot, 8% Cabernet Franc
Note di lampone, tannini gessosi di media intensità, palato austero, con un buon finale. Aspettiamo di vedere come si svilupperà. 87
– Chateau FIGEAC: 30% Merlot, 20% Cabernet Franc, 50% Cabernet Sauvignon
Naso che mette l’acquolina in bocca, con aromi di Christmas cake e note fresche e balsamiche. Palato croccante, dinamico e tannini importanti, un po’ rigidi. Buon finale. 88
– Chateau DASSAULT: 75% Merlot, 20% Cabernet Franc, 5% Cabernet Sauvignon
Di nuovo il Christmas cake, insieme con bacche di ginepro. Corpo snello, tannini “ghiaiosi”, dinamico, croccante. Non un mostro di concentrazione, ma di grande bevibilità. Buon finale. 88
– Chateau CANON LA GAFFELIERE: 70% Merlot, 25% Cabernet Franc, 5% Cabernet Sauvignon
Marmellata di cassis, note balsamiche intense e ben delineate. Palato concentrato, strutturato, intenso, sostenuto da tannini importanti e vellutati, con una ottima progressione e un lungo finale. 93
– Chateau BELAIR-MONANGE: 90% Merlot, 10% Cabernet Franc
Lamponi, grafite, naso di grande eleganza e intensita’. Fresco, croccante, vigoroso al palato, con rimandi minerali di ghiaia di fiume. Tannini irruenti ma raffinati, e un lungo e impetuoso finale. 91

Margaux
– Chateau RAUZAN-SEGLA: 58% Cabernet Sauvignon, 39% Merlot, 2% Petit Verdot, 1% Cabernet Franc
Cassis al naso, puro e delineato. Corpo leggero, impercettibile nota di volatile che ne accentua la lievità. Tannini morbidi e buon finale. 85
– Chateau RAUZAN-GASSIES: 68% Cabernet Sauvignon, 32% Merlot
Floreale, note di cassis. Palato teso, leggero, dinamico. Tannini intensi, maturi. Rinfrescante, armonioso. 90
– Chateau PRIEURE-LICHINE: 54% Cabernet Sauvignon, 40% Merlot, 5% Petit Verdot, 1% Cabernet Franc
Naso cupo, non molto espressivo al momento, con note di cassis e scatola di sigari. Delicato e meglio definito in bocca, con tannini medi di ottima fattura. Finale fresco e fruttato. 88
– Chateau POUGET: 55% Cabernet Sauvignon, 35% Merlot, 5% Petit Verdot, 5% Cabernet Franc
Tutta la scatola degli attrezzi dell’Haut Medoc di classe: cassis, scatola di sigari, grafite, tabacco, ecc. Palato snello, di buona progressione, con tannini saporiti. Finale lungo. Austero e rinfrescante. 92
– Chateau MARQUIS DE TERME: 60% Cabernet Sauvignon, 33% Merlot, 7% Petit Verdot
Grafite, senso di austerità ed eleganza. Snello, dinamico, note minerali di ghiaia di fiume che ricorre nel tannino di media intensità. Finale lungo. 88
– Chateau LASCOMBES: 55% Cabernet Sauvignon, 40% Merlot, 5% Petit Verdot
Cassis, grafite, floreale, ben definito e delineato. Tannini gessosi di buona intensità, corpo snello di lunga progressione. Austero, rinfrescante. 85
– Chateau D’ISSAN: 60% Cabernet Sauvignon, 40% Merlot
Speziato, non molto delineato. Palato snello, austero, con finale fresco e vigoroso di cassis e grafite. 85
– Chateau DESMIRAIL: 52% Cabernet Sauvignon, 48% Merlot
Violetta, scatola di sigari, naso intenso e ben definito. Corpo snello, tannini croccanti, finale con rimandi di cassis. Austero e rinfrescante. 88
Chateau CANTENAC-BROWN: 65% Cabernet Sauvignon, 30% Merlot, 5% Cabernet Franc
Naso focalizzato sulle note tostate e vanigliate di bella eleganza. Palato espansivo, meno fresco ma più complesso e rilassato, con note minerali di pietra di fiume e tannini medi e croccanti. 90
– Chateau BRANE-CANTENAC: 84% Cabernet Sauvignon, 14% Merlot, 2% Cabernet Franc
Note floreali di violetta e spezie. Tannini eleganti, croccanti, corpo snello di buona progressione. Buon finale con note di cassis. 88
– Chateau BOYD-CANTENAC: 66% Cabernet Sauvignon, 29% Merlot, 2% Cabernet Franc, 3% Petit Verdot
Complesso al naso, speziato, note di grafite e cassis. Palato lungo e progressivo, intenso e dinamico, di buona complessità soprattutto nel finale lungo e speziato, con note di scatola di sigari e cassis. Leggero, snello, bilanciato e di beva deliziosa. 90

Haut-Medoc
– Chateau BELGRAVE: 70% Cabernet Sauvignon, 30% Merlot
Naso ancora non molto espressivo, con note ferrose ed ematiche. Tannini intensi, graffianti, bilanciati dal frutto fresco di cassis. Manca di definizione al momento. 85

Pessac Leognan
– Domaine de CHEVALIER: 65% Cabernet Sauvignon, 30% Merlot, 5% Petit Verdot
Verticale, leggero ma dinamico, mineralità che ricorda la ghiaia di fiume e la grafite. Finale lungo e complesso. Vino da acquolina in bocca. 91
– Chateau SMITH HAUT LAFITTE: 55% Cabernet Sauvignon 35% Merlot, 10% Cabernet Franc
Naso molto intenso. Corpo leggero, snello ma con intensità di frutto (cassis) e note speziate, poi tabacco, grafite. Etereo, dinamico, lungo. Elegantissimo. 93
– Chateau OLIVIER: 58% Cabernet Sauvignon, 40% Merlot, 2% Petit Verdot
Naso reticente, con sottile nota di frutto di bosco. Palato fresco e succoso, tannini “ghiaiosi” di media intensità. Finale fresco di media lunghezza. 85
– Chateau MALARTIC-LAGRAVIERE: 56% Cabernet Sauvignon, 38% Merlot, 4% Cabernet Franc, 2% Petit Verdot
Giocato sul minerale della grafite e sulla speziatura, con tannini spigolosi. Elegante ma austero, quasi magro. 83
– Chateau LA MISSION HAUT-BRION: 45% Merlot, 45% Cabernet Sauvignon, 8% Cabernet Franc, 2% Petit Verdot
Balsamico e minerale (ghiaia di fiume), con note di mandorle tostate. Tannini argillosi di alta intensità ma morbidi, in grado di sostenere una vigorosa e rinfrescante progressione al palato. 90
– Chateau HAUT-BAILLY: 64% Cabernet Sauvignon, 34% Merlot, 2% Cabernet Franc
Note di grafite al naso. Palato leggero, quasi magro e freddo, tannini medi e un po’ scontrosi. 81
– Chateau DE FIEUZAL: 65% Cabernet Sauvignon, 30% Merlot, 5% Cabernet Franc
Rinfrescante, di media complessità. Palato snello, croccante, con note di lampone, grafite e tannini di media intensità e discreta fattura. Buon finale. 86
– Chateau BOUSCAUT: 65% Merlot, 20% Cabernet Sauvignon, 15% Malbech
Note di scatola di sigari, tabacco, di buona intensità. Palato snello, tannini “ghiaiosi”. Buon finale, anche se un po’ austero. 88

Sauternes & Barsac
– Chateau COUTET: 75% Semillon, 23% Sauvignon Blanc, 2% Muscadelle
Aromi di torta al limone e pasticceria, cremoso, con ottimo bilanciamento tra acidità e dolcezza. Croccante, da far salivare. Buona lunghezza, con finale di zafferano. 88
– Chateau DE MYRAT: 88% Semillon, 8% Sauvignon Blanc, 4% Muscadelle
Naso denso e profondo, ricco e voluttuoso. L’armonia acido/zucchero è perfetta. Vi si trovano persino note minerali di ghiaia di fiume nel lungo finale di zafferano e miele. 90
– Chateau DOISY DAENE: 90% Semillon, 9% Sauvignon Blanc, 1% Muscadelle
Moderata complessità ed intensità, buona armonia acido/zuccheri. Palato succulento, con note di nocciola. Buon finale con note di zafferano. 87
– Chateau FILHOT: 60% Semillon, 36% Sauvignon, 4% Muscadelle
Intense note di miele, zafferano, con palato succoso, di ottima armonia acido/zuccheri e finale lungo e complesso con note di muffa nobile in evidenza, rinfrescate da note balsamiche. 90
– Chateau LAMOTHE: 90 % Semillon, 5% Sauvignon Blanc, 5% Muscadelle
Miele, vaniglia al naso. Palato denso e ricco, con complesse note floreali e di muffa nobile (zafferano). Buon finale. 88
– Chateau LA TOUR BLANCHE: 80% Semillon, 10% Sauvignon Blanc, 10% Muscadelle
Aromi di zafferano, miele, vaniglia, albicocca, intensi e delineati. Palato cremoso, lungo, di mirabile equilibrio tra acido/zucchero e un lungo finale di frutta secca (albicocca). Complesso, elegante, armonioso. 92
– Chateau DE RAYNE VIGNEAU: Semillon 96%, Sauvignon Blanc 4%
Note balsamiche, rese più complesse da una impercettibile volatile. Palato minerale e salino, lungo, con componente dolce prevalente, in una matrice cremosa, ricca, voluttuosa ed esotica. 91
– Chateau RIEUSSEC: Semillon 96%, Sauvignon Blanc 4%
Naso complesso, intrigante, con note floreali, miele e smalto. Palato ricco, strutturato, con note fenoliche che ne accrescono la complessità e l’equilibrio, e un lungo finale con aromi di vaniglia. 90
– Chateau SIGALAS-RABAUD: 85% Semillon, 15% Sauvignon Blanc
Note di albicocche, pesca, frutta tropicale e zafferano. Ottimo equilibrio dolce/acido, lungo e complesso. Esotico. 90
– Chateau SUDUIRAT: 93% Semillon, 7% Sauvignon
Aromi voluttuosi di albicocca, miele, zafferano. Equlibrio acido/dolce ottimo. Finale lungo e complesso. 90
– Clos HAUT PEYRAGUEY: 95% Semillon, 5% Sauvignon Blanc
Buona intensità di aromi (miele, zafferano, vaniglia) e ottimo equilibrio dolce/acido. Lungo, di buona ma non superiore complessità. 88

Assaggi dei 1er Cru Classes. Non alla cieca.
Le informazioni relative all’uvaggio sono generiche e non specifiche per l’annata 2013.
– Château d’Yquem, 1er Cru Classé supérieur, Sauternes: 80% Sémillon and 20% Sauvignon Blanc.
Al momento leggermente reticente al naso, mentre al palato è intenso, equilibrato nella fase acido/dolce, con un elegante finale di zafferano. 90
– Château L’Angelus, Pomerol: 95% Merlot, 5% Cabernet Franc.
Palato leggermente diluito, con tannini che hanno tendenza ad asciugare sul finale. Snello, austero. 88
– Château Haut-Brion, 1er Cru Classé, Pessac – Leognan: 40% Cabernet Sauvignon, 37% Merlot and 18% Cabernet Franc
Naso che si esprime su toni di grafite, tabacco. Palato snello, di buona progressione e tannini “ghiaiosi” di buona intensità. Austero in questa fase. 90
– Chateau Lafite Rothschild. 1er Cru Classé, Pauillac: Cabernet Sauvignon (71%), Merlot (25%) Cabernet Franc (3%) and Petit Verdot (1%).
Naso intenso con note di cassis, grafite, sandalo. Tannini di alta intensità e buona qualità, ma ancora irruenti. Austero ma complesso. 90
– Château Mouton Rothschild, 1er Cru Classé Pauillac: 80% Cabernet Sauvignon, 10% Cabernet Franc, 8% Merlot and 2% Petit Verdot.
Aromi di cassis, grafite, tabacco, sandalo. Palato strutturato con tannini rigidi al momento. Finale lungo e complesso. 90

avatar

Gianpaolo Paglia

Sono stato ricercatore, produttore di vino e ora di nuovo studente (Master of Wine), WSET Level 3 Certified Educator oltre che fare un po' di consulenza qua e là. Seguo Intravino da prima che nascesse - letteralmente - e ogni tanto mi capita di fare qualche assaggio interessante che mi piace condividere.

12 Commenti

avatar

Stefano

circa 2 anni fa - Link

Che lavoraccio! Sono voti per i vini lì in quel momento di sviluppo, senza proiezioni verso il futuro, giusto? Che giudizio complessivo dai dell'annata 2013?

Rispondi
avatar

Gianpaolo

circa 2 anni fa - Link

Giudizi sui vini in quel momento. Naturalmente i vini più importanti potranno rivelare sorprese più avanti. L'annata certamente difficile, per i rossi, buona per i Sauternes. Però cercando bene si trovano vini buoni a prezzi sicuramente più umani del solito. Pinerolo e Pessano Leognan mi sembrano più buoni della media.

Rispondi
avatar

Gianpaolo

circa 2 anni fa - Link

Pomerol - Pinerolo e Pessac - Pessano sono due villaggi minori da poco introdotti nell'Haut Medoc :)

Rispondi
avatar

Stefano

circa 2 anni fa - Link

Un poco strano l'uvaggio di Brione Alto, a parte che manca un 5%... La 2013 dovrebbe essere 50 di merlot e il resto quasi tutto cabernet sauvignon

Rispondi
avatar

Gianpaolo

circa 2 anni fa - Link

Come detto nell'articolo gli uvaggi del 2013 dei premier cru e Grand Cru A non sono specifici dell'annata, mentre tutti gli altri si.

Rispondi
avatar

Sergio

circa 2 anni fa - Link

ciò non toglie che manca un 5% nella somma...

Rispondi
avatar

Gianpaolo

circa 2 anni fa - Link

Si e' vero, c'e' un errore di aritmetica in quell'uvaggio, che non e' comunque specifico dell'annata 2013 e che va preso come guida sulle proporzioni delle varie uve che in genere quel vino puo' avere, tanto per dare un idea di massima.

Rispondi
avatar

Motown

circa 2 anni fa - Link

E Chateau Margaux?

Rispondi
avatar

gianpaolo

circa 2 anni fa - Link

non assaggiato purtroppo

Rispondi
avatar

Stefano

circa 2 anni fa - Link

Scusa Gianpaolo, hai già scritto da qualche parte come ti stai preparando per il Master of Wine? A parte degustazioni come questa, ovviamente... Mi interesserebbe per pura curiosità, ovviamente

Rispondi
avatar

gianpaolo

circa 2 anni fa - Link

Stefano, grazie per la domanda. Sarebbe una risposta troppo lunga per un commento a questo post. Pero' puo' esser un argomento di interesse piu' generale. Sento i boss di intravino se gli interessa un articolo a parte, dopo le feste.

Rispondi
avatar

BT

circa 2 anni fa - Link

ma è da non credere! ma tutto nello stesso giorno?!?!?! mi sarebbe andato in bambola il cervello per troppo stimolo dei recettori...

Rispondi

Commenta

Rispondi a gianpaolo or Cancella Risposta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.