The Annual Claret Tasting: panoramica molto ampia sui Bordeaux del 2013. Tutto in centesimi

The Annual Claret Tasting: panoramica molto ampia sui Bordeaux del 2013. Tutto in centesimi

di Gianpaolo Paglia

Tra le tante tradizioni che incrociano Bordeaux e l’Inghilterra c’è anche “The Annual Claret Tasting”. Lo scorso 7 Novembre la tradizione si è rinnovata con l’assaggio dell’annata 2013, tenutasi nella appropriatissima sede della Vintners’ Hall a Londra, e organizzata dall’Institute of Masters of Wine. Quasi tutti i Cru Classé e i Grand Cru della riva sinistra e destra di Bordeaux erano presenti, come di consueto, inclusi 4 dei 5 Premier Crus Classes (Chateau Latour non partecipa) e i Premier Grand Crus Classé A, Cheval Blanc, Chateau Angelus, e Chateau Yquem, Premier Cru Supérieur. Una delle cose interessanti della presentazione è che i vini possono essere assaggiati allo scoperto, nelle sale principali, e/o alla cieca in una sala separata. Tutti i vini di queste note di assaggio sono stati assaggiati e valutati alla cieca, tranne i Premier Crus Classé e i Premier Grand Crus Classé per i quali non era prevista la possibilità.

Pauillac
– Chateau PONTET-CANET: 30% Merlot, 65% Cabernet Sauvignon, 4% Cabernet Franc, 1% Petit Verdot
Frutto intenso e ben delineato, cassis, scatola di sigaro. Di media struttura, con tannini graffianti e un buon finale speziato. 86
– Chateau PICHON BARON: 82% Cabernet Sauvignon, 18% Merlot
Naso profondo, di frutti scuri, con tannini potenti e puntiformi che diventano più intensi sul finale. Progressione al palato lunga. 89
– Chateau PEDESCLAUX: 62% Merlot, 33% Cabernet Sauvignon, 3% Petit Verdot, 2% Cabernet Franc
Aromi di uva passa, corpo snello, tannini importanti, compatti. Progressione al palato lunga, con una matrice tesa e nervosa. 85
Chateau LYNCH-MOUSSAS: 4% Merlot, 96% Cabernet Sauvignon
Aromi di mandorle tostate, spezie, di grande intensità. Teso, austero, con una lunga progressione al palato e tannini imponenti ma fini. Finale lungo. Buon potenziale di sviluppo. 90
– Chateau LYNCH-BAGES: 72% Cabernet Sauvignon, 20% Merlot, 6% Cabernet Franc, 2% Petit Verdot
Aromi fini e ben delineati. Struttura densa con tannini muscolari ma raffinati. Complessità ancora da venire. 86
– Chateau GRAND-PUY-LACOSTE: 80% Cabernet Sauvignon, 20% Merlot
Naso complesso, intenso e ben delineato. Palato teso, contenuto da tannini importanti e un buon finale. Un po’ troppo austero al momento, ma elegante. 86
– Chateau GRAND-PUY-DUCASSE: 62% Cabernet Sauvignon, 38% Merlot
Al naso prevalgono gli aromi della tostatura. Il palato è meno preciso e delineato, con tannini di grande intensità che tendono ad asciugare nel finale, che è lungo ma non complesso. 83
– Chateau DUHART-MILON: 80% Cabernet Sauvignon, 20% Merlot
Palato ben strutturato, con un focus sul frutto, ma non mancano eleganti note ematiche e ferrose. Il corpo è di media concentrazione e manca di grande complessità, anche se il finale fruttato è lungo. 87
– Chateau CROIZET-BAGES: 58% Cabernet Sauvignon, 42% Merlot
Naso intenso e complesso, con cassis, vaniglia, note tostate. Palato ampio di grande progressione e un finale lungo, chiodi di garofano e frutti di bosco. 90
– Chateau CLERC MILON: Cabernet Sauvignon 58%, Merlot 27%, 12% Cabernet Franc, 2% Petit Verdot, 1% Carmenere
Naso intenso e complesso (cassis, vaniglia, noce moscata, grafite, note ematiche e ferrose), palato strutturato, più espansivo e generoso della media dell’annata, contenuto da tannini precisi, imponenti e maturi, con un finale lungo dove ritornano le note minerali. Una prova eccellente di questa cantina appartenente all’impero Mouton-Rotschild. 93
– Chateau BATAILLEY: 4% Merlot, 94% Cabernet Sauvignon, 2% Petit Verdot
Al naso ritroviamo tutta la palette degli aromi di alta classe: scatola di sigari, tabacco, cassis, grafite, di grande intensità e precisione, quasi cristallina. Palato dinamico, strutturato e nervoso, quasi leggero. Finale molto lungo. Uno dei migliori dell’annata. 94
– Chateau D’ARMAILHAC: Cabernet Sauvignon 59%, Merlot 28%, Cabernet Franc 12%, Petit Verdot 1%
Frutta più matura al naso, ma meno precisa e definita. Palato ben strutturato, con una matrice più fluida. Buon finale, ma manca un po’ di precisione e dettaglio. 84

Saint-Julien
– Chateau TALBOT: 78% Cabernet Sauvignon, 18% Merlot, 4% Petit Verdot
Intense note di cassis e spezie. Tannini di media intensità ma molto definiti e morbidi. Matrice cremosa, rilassata, seducente. Lungo finale di frutti di bosco. 90
– Chateau LEOVILLE-POYFERRE: 26% Merlot, 65% Cabernet Sauvignon, 3% Cabernet Franc, 6% Petit Verdot
Aromi di chiodi di garofano, scatola di sigari, cassis di buona intensità, e tannini ben maturi. Corpo snello, floreale, di buona acidità. 85
– Chateau LEOVILLE-LAS CASES: 74% Cabernet Sauvignon, 12% Merlot, 14% Cabernet Franc
Aromi di cassis (frutto e foglia). Palato meno preciso e delineato, con una matrice morbida ma poco dinamica. Buon finale, ma di complessità limitata al momento. 85
– Chateau LEOVILLE BARTON: 85% Cabernet Sauvignon, 15% Merlot
Cassis e vaniglia al naso, molto preciso ed intenso. Palato ampio, cremoso con tannini leggeri e maturi, il tutto ben equilibrato da ottima freschezza acida e finale potente e fruttato. 90
– Chateau LANGOA BARTON: 65% Cabernet Sauvignon, 30% Merlot, 5% Cabernet Franc
Naso ben definito ed intenso, dove prevalgono le note di vaniglia. Palato di matrice carnosa, ben contenuto da tannini di media intensità e buona maturità. Manca un extra di complessità e definizione per essere al top, ma buon equilibrio e maturità. 88
– Chateau LAGRANGE: 75% Cabernet Sauvignon, 21% Merlot, 4% Petit Verdot
Buona maturità di frutto e ampiezza di palato. Manca di dinamicità e complessità. 84
– Chateau GRUARD-LAROSE: 61% Cabernet Sauvignon, 29% Merlot, 7% Cabernet Franc, 3% Petit Verdot
Frutta più matura al naso, ma meno precisa e definita. Palato ben strutturato, con una matrice più fluida. Buon finale, ma manca di un po’ di precisione e dettaglio. 88
– Chateau BRANAIRE-DUCRU: 63% Cabernet Sauvignon, 31% Merlot, 5% Petit Verdot, 1% Cabernet Franc
Naso intrigante, complesso di grande dettaglio. Palato teso e di lunga progressione con tannini importanti ma morbidi e maturi. Finale lungo. Di grande potenziale, manca forse un po’ di ciccia (ma è l’annata). 91
– Chateau BEYCHEVELLE: 55% Cabernet Sauvignon, 36% Merlot, 9% Petit Verdot
Succo di cassis e chiodi di garofano, naso di grande intensità e dettaglio. Palato cremoso, con note saline, tannini importanti ma vellutati. Frutto primario in evidenza, matrice densa ma non statica, lungo finale. Potente. 92

Saint-Estephe
– Chateau MONTROSE: 68% Cabernet Sauvignon, 29% Merlot, 3% Petit Verdot
Aromi di carne grigliata, palato ampio e abbastanza avvolgente, con evidenti note minerali ematiche e ferrose. Tannini graffianti e vigorosi, in puro stile Saint-Estephe. 90
– Chateau LAFON-ROCHET: 55% Cabernet Sauvignon, 40% Merlot, 3% Cabernet Franc, 2% Petit Verdot
Buona maturità di frutto, palato rotondo, qualche nota minerale ferrosa, ma scarsa complessità. 81
– Chateau COS LABORY: 32% Merlot, 68% Cabernet Sauvignon
Frutto fresco, maturo, croccante. Palato rotondo e avvolgente sostenuto dai caratteristici tannini graffianti. Note minerali ferrose accompagnano un finale di buona intensità. 88
– Chateau COS D’ESTOURNEL: 78% Cabernet Sauvignon, 20% Merlot, 2% Cabernet Franc
Succo di cassis, palato rotondo, matrice morbida, carnosa, sostenuta da tannini irruenti. Note minerali ferrose ed ematiche accompagnano gli aromi di frutta nel finale di media lunghezza. 89
– Chateau CALON-SEGUR: 85% Cabernet Sauvignon, 7% Cabernet Franc, 6% Merlot, 2% Petit Verdot
Frutta matura, ricordi di uva passa. Palato cremoso ed espansivo, strutturato e complesso con frutta e spezie. Tannini importanti, ancora rigidi e recalcitranti ma di buona fattura. Finale lungo. 90

Pomerol
– Chateau TROTANOY: 92% Merlot, 8% Cabernet Franc
Tartufo al cioccolato al naso, espansivo al palato, con matrice succulenta e tannini vellutati di buona intensità. Finale di frutta fresca, di buona lunghezza. Manca un extra di complessità. 88
– Chateau PETIT VILLAGE: 70% Merlot, 20% Cabernet Franc, 10% Cabernet Sauvignon
Fresco ma voluttuoso, succulento, strutturato. Naso da feste di Natale, spezie, cannella, sandalo. Esotico. Finale lungo. 91
– Chateau LA FLEUR-PETRUS: 95% Merlot, 5% Cabernet Franc
Aromi di prugna, uva passa. Tannini medi e vellutati che sostengono un palato lungo ed espansivo. Finale di buona lunghezza. 89
– Chateau LA FLEUR DE GAY: 98% merlot, 2% Cabernet Franc
In inglese si direbbe “Christmas cake”, con una girandola di aromi tra cioccolato, uva passa, cannella, chiodi di garofano, ma anche burro e pasticceria. Palato succulento, con frutto leggeremente appassito ad aumentare la voluttuosita’. Finale lungo e speziato. 91
– Chateau LA CONSEILLANTE: 80% Merlot, 20% Cabernet Franc
Naso complesso, palato strutturato e succulento, di buona freschezza e dinamismo. Tannini vellutati, aromi di prugna nel lungo finale. 90
– Chateau GAZIN: 100% Merlot
Anche qui ritorna il “Christmas cake”, con maggiore complessità ed intensità di aromi. Il palato è intenso, quasi voluttuoso e succulento, ma al contempo dinamico, sostenuto da tannini medi di vellutata fattura. Finale lungo ed esotico. 93

Saint-Emilion
– Chateau VALANDRAUD: 65% Merlot, 25% Cabernet Franc, 5% Cabernet Sauvignon, 4% Carmenere
Il famoso “Christmas cake” non è solo a Pomerol, ma anche a Saint-Emilion, e qui lo ritroviamo in pieno. Il palato è lieve, ma non snello, con una succulenza dinamica e articolata. Tannini di stampo “argilloso”, di media intensita’. Il finale è fruttato e balsamico, con note minerali di ciottoli di fiume. 90
– Chateau TROTTE VIELLE:  54% Merlot, 2% Cabernet Sauvignon, 44% Cabernet Franc
Naso intenso e delineato (Christmas cake, ginepro, sandalo, cannella), palato strutturato, carnoso, con tannini medi di natura “ghiaiosa”. Buon finale. 90
– Chateau TROPLONG-MONDOT: 90% Merlot, 8% Cabernet Sauvignon, 2% Cabernet Franc
Aromi di vaniglia, foglia di tabacco, cassis di buona intensità e definizione. Palato con eleganti note erbacee (bosso) e cassis, sostenuto da tannini di media intensità e buona maturazione. Finale mentolato. 86
– Chateau QUINTUS: 80% Merlot, 20% Cabernet Franc
Cioccolato bianco al naso, cassis e note erbacee di bosso. Palato un po’ diluito, con un discreto finale. 84
– Chateau PAVIE-MACQUIN: 85% Merlot, 13% Cabernet Franc, 2% Cabernet Sauvignon
Note speziate, rosmarino. Palato un filo diluito e tannini leggermente asciuganti. 83
– Chateau LA FLEUR: 92% Merlot, 8% Cabernet Franc
Note di lampone, tannini gessosi di media intensità, palato austero, con un buon finale. Aspettiamo di vedere come si svilupperà. 87
– Chateau FIGEAC: 30% Merlot, 20% Cabernet Franc, 50% Cabernet Sauvignon
Naso che mette l’acquolina in bocca, con aromi di Christmas cake e note fresche e balsamiche. Palato croccante, dinamico e tannini importanti, un po’ rigidi. Buon finale. 88
– Chateau DASSAULT: 75% Merlot, 20% Cabernet Franc, 5% Cabernet Sauvignon
Di nuovo il Christmas cake, insieme con bacche di ginepro. Corpo snello, tannini “ghiaiosi”, dinamico, croccante. Non un mostro di concentrazione, ma di grande bevibilità. Buon finale. 88
– Chateau CANON LA GAFFELIERE: 70% Merlot, 25% Cabernet Franc, 5% Cabernet Sauvignon
Marmellata di cassis, note balsamiche intense e ben delineate. Palato concentrato, strutturato, intenso, sostenuto da tannini importanti e vellutati, con una ottima progressione e un lungo finale. 93
– Chateau BELAIR-MONANGE: 90% Merlot, 10% Cabernet Franc
Lamponi, grafite, naso di grande eleganza e intensita’. Fresco, croccante, vigoroso al palato, con rimandi minerali di ghiaia di fiume. Tannini irruenti ma raffinati, e un lungo e impetuoso finale. 91

Margaux
– Chateau RAUZAN-SEGLA: 58% Cabernet Sauvignon, 39% Merlot, 2% Petit Verdot, 1% Cabernet Franc
Cassis al naso, puro e delineato. Corpo leggero, impercettibile nota di volatile che ne accentua la lievità. Tannini morbidi e buon finale. 85
– Chateau RAUZAN-GASSIES: 68% Cabernet Sauvignon, 32% Merlot
Floreale, note di cassis. Palato teso, leggero, dinamico. Tannini intensi, maturi. Rinfrescante, armonioso. 90
– Chateau PRIEURE-LICHINE: 54% Cabernet Sauvignon, 40% Merlot, 5% Petit Verdot, 1% Cabernet Franc
Naso cupo, non molto espressivo al momento, con note di cassis e scatola di sigari. Delicato e meglio definito in bocca, con tannini medi di ottima fattura. Finale fresco e fruttato. 88
– Chateau POUGET: 55% Cabernet Sauvignon, 35% Merlot, 5% Petit Verdot, 5% Cabernet Franc
Tutta la scatola degli attrezzi dell’Haut Medoc di classe: cassis, scatola di sigari, grafite, tabacco, ecc. Palato snello, di buona progressione, con tannini saporiti. Finale lungo. Austero e rinfrescante. 92
– Chateau MARQUIS DE TERME: 60% Cabernet Sauvignon, 33% Merlot, 7% Petit Verdot
Grafite, senso di austerità ed eleganza. Snello, dinamico, note minerali di ghiaia di fiume che ricorre nel tannino di media intensità. Finale lungo. 88
– Chateau LASCOMBES: 55% Cabernet Sauvignon, 40% Merlot, 5% Petit Verdot
Cassis, grafite, floreale, ben definito e delineato. Tannini gessosi di buona intensità, corpo snello di lunga progressione. Austero, rinfrescante. 85
– Chateau D’ISSAN: 60% Cabernet Sauvignon, 40% Merlot
Speziato, non molto delineato. Palato snello, austero, con finale fresco e vigoroso di cassis e grafite. 85
– Chateau DESMIRAIL: 52% Cabernet Sauvignon, 48% Merlot
Violetta, scatola di sigari, naso intenso e ben definito. Corpo snello, tannini croccanti, finale con rimandi di cassis. Austero e rinfrescante. 88
Chateau CANTENAC-BROWN: 65% Cabernet Sauvignon, 30% Merlot, 5% Cabernet Franc
Naso focalizzato sulle note tostate e vanigliate di bella eleganza. Palato espansivo, meno fresco ma più complesso e rilassato, con note minerali di pietra di fiume e tannini medi e croccanti. 90
– Chateau BRANE-CANTENAC: 84% Cabernet Sauvignon, 14% Merlot, 2% Cabernet Franc
Note floreali di violetta e spezie. Tannini eleganti, croccanti, corpo snello di buona progressione. Buon finale con note di cassis. 88
– Chateau BOYD-CANTENAC: 66% Cabernet Sauvignon, 29% Merlot, 2% Cabernet Franc, 3% Petit Verdot
Complesso al naso, speziato, note di grafite e cassis. Palato lungo e progressivo, intenso e dinamico, di buona complessità soprattutto nel finale lungo e speziato, con note di scatola di sigari e cassis. Leggero, snello, bilanciato e di beva deliziosa. 90

Haut-Medoc
– Chateau BELGRAVE: 70% Cabernet Sauvignon, 30% Merlot
Naso ancora non molto espressivo, con note ferrose ed ematiche. Tannini intensi, graffianti, bilanciati dal frutto fresco di cassis. Manca di definizione al momento. 85

Pessac Leognan
– Domaine de CHEVALIER: 65% Cabernet Sauvignon, 30% Merlot, 5% Petit Verdot
Verticale, leggero ma dinamico, mineralità che ricorda la ghiaia di fiume e la grafite. Finale lungo e complesso. Vino da acquolina in bocca. 91
– Chateau SMITH HAUT LAFITTE: 55% Cabernet Sauvignon 35% Merlot, 10% Cabernet Franc
Naso molto intenso. Corpo leggero, snello ma con intensità di frutto (cassis) e note speziate, poi tabacco, grafite. Etereo, dinamico, lungo. Elegantissimo. 93
– Chateau OLIVIER: 58% Cabernet Sauvignon, 40% Merlot, 2% Petit Verdot
Naso reticente, con sottile nota di frutto di bosco. Palato fresco e succoso, tannini “ghiaiosi” di media intensità. Finale fresco di media lunghezza. 85
– Chateau MALARTIC-LAGRAVIERE: 56% Cabernet Sauvignon, 38% Merlot, 4% Cabernet Franc, 2% Petit Verdot
Giocato sul minerale della grafite e sulla speziatura, con tannini spigolosi. Elegante ma austero, quasi magro. 83
– Chateau LA MISSION HAUT-BRION: 45% Merlot, 45% Cabernet Sauvignon, 8% Cabernet Franc, 2% Petit Verdot
Balsamico e minerale (ghiaia di fiume), con note di mandorle tostate. Tannini argillosi di alta intensità ma morbidi, in grado di sostenere una vigorosa e rinfrescante progressione al palato. 90
– Chateau HAUT-BAILLY: 64% Cabernet Sauvignon, 34% Merlot, 2% Cabernet Franc
Note di grafite al naso. Palato leggero, quasi magro e freddo, tannini medi e un po’ scontrosi. 81
– Chateau DE FIEUZAL: 65% Cabernet Sauvignon, 30% Merlot, 5% Cabernet Franc
Rinfrescante, di media complessità. Palato snello, croccante, con note di lampone, grafite e tannini di media intensità e discreta fattura. Buon finale. 86
– Chateau BOUSCAUT: 65% Merlot, 20% Cabernet Sauvignon, 15% Malbech
Note di scatola di sigari, tabacco, di buona intensità. Palato snello, tannini “ghiaiosi”. Buon finale, anche se un po’ austero. 88

Sauternes & Barsac
– Chateau COUTET: 75% Semillon, 23% Sauvignon Blanc, 2% Muscadelle
Aromi di torta al limone e pasticceria, cremoso, con ottimo bilanciamento tra acidità e dolcezza. Croccante, da far salivare. Buona lunghezza, con finale di zafferano. 88
– Chateau DE MYRAT: 88% Semillon, 8% Sauvignon Blanc, 4% Muscadelle
Naso denso e profondo, ricco e voluttuoso. L’armonia acido/zucchero è perfetta. Vi si trovano persino note minerali di ghiaia di fiume nel lungo finale di zafferano e miele. 90
– Chateau DOISY DAENE: 90% Semillon, 9% Sauvignon Blanc, 1% Muscadelle
Moderata complessità ed intensità, buona armonia acido/zuccheri. Palato succulento, con note di nocciola. Buon finale con note di zafferano. 87
– Chateau FILHOT: 60% Semillon, 36% Sauvignon, 4% Muscadelle
Intense note di miele, zafferano, con palato succoso, di ottima armonia acido/zuccheri e finale lungo e complesso con note di muffa nobile in evidenza, rinfrescate da note balsamiche. 90
– Chateau LAMOTHE: 90 % Semillon, 5% Sauvignon Blanc, 5% Muscadelle
Miele, vaniglia al naso. Palato denso e ricco, con complesse note floreali e di muffa nobile (zafferano). Buon finale. 88
– Chateau LA TOUR BLANCHE: 80% Semillon, 10% Sauvignon Blanc, 10% Muscadelle
Aromi di zafferano, miele, vaniglia, albicocca, intensi e delineati. Palato cremoso, lungo, di mirabile equilibrio tra acido/zucchero e un lungo finale di frutta secca (albicocca). Complesso, elegante, armonioso. 92
– Chateau DE RAYNE VIGNEAU: Semillon 96%, Sauvignon Blanc 4%
Note balsamiche, rese più complesse da una impercettibile volatile. Palato minerale e salino, lungo, con componente dolce prevalente, in una matrice cremosa, ricca, voluttuosa ed esotica. 91
– Chateau RIEUSSEC: Semillon 96%, Sauvignon Blanc 4%
Naso complesso, intrigante, con note floreali, miele e smalto. Palato ricco, strutturato, con note fenoliche che ne accrescono la complessità e l’equilibrio, e un lungo finale con aromi di vaniglia. 90
– Chateau SIGALAS-RABAUD: 85% Semillon, 15% Sauvignon Blanc
Note di albicocche, pesca, frutta tropicale e zafferano. Ottimo equilibrio dolce/acido, lungo e complesso. Esotico. 90
– Chateau SUDUIRAT: 93% Semillon, 7% Sauvignon
Aromi voluttuosi di albicocca, miele, zafferano. Equlibrio acido/dolce ottimo. Finale lungo e complesso. 90
– Clos HAUT PEYRAGUEY: 95% Semillon, 5% Sauvignon Blanc
Buona intensità di aromi (miele, zafferano, vaniglia) e ottimo equilibrio dolce/acido. Lungo, di buona ma non superiore complessità. 88

Assaggi dei 1er Cru Classes. Non alla cieca.
Le informazioni relative all’uvaggio sono generiche e non specifiche per l’annata 2013.
– Château d’Yquem, 1er Cru Classé supérieur, Sauternes: 80% Sémillon and 20% Sauvignon Blanc.
Al momento leggermente reticente al naso, mentre al palato è intenso, equilibrato nella fase acido/dolce, con un elegante finale di zafferano. 90
– Château L’Angelus, Pomerol: 95% Merlot, 5% Cabernet Franc.
Palato leggermente diluito, con tannini che hanno tendenza ad asciugare sul finale. Snello, austero. 88
– Château Haut-Brion, 1er Cru Classé, Pessac – Leognan: 40% Cabernet Sauvignon, 37% Merlot and 18% Cabernet Franc
Naso che si esprime su toni di grafite, tabacco. Palato snello, di buona progressione e tannini “ghiaiosi” di buona intensità. Austero in questa fase. 90
– Chateau Lafite Rothschild. 1er Cru Classé, Pauillac: Cabernet Sauvignon (71%), Merlot (25%) Cabernet Franc (3%) and Petit Verdot (1%).
Naso intenso con note di cassis, grafite, sandalo. Tannini di alta intensità e buona qualità, ma ancora irruenti. Austero ma complesso. 90
– Château Mouton Rothschild, 1er Cru Classé Pauillac: 80% Cabernet Sauvignon, 10% Cabernet Franc, 8% Merlot and 2% Petit Verdot.
Aromi di cassis, grafite, tabacco, sandalo. Palato strutturato con tannini rigidi al momento. Finale lungo e complesso. 90

avatar

Gianpaolo Paglia

Sono stato ricercatore, produttore di vino e ora di nuovo studente (Master of Wine), WSET Level 3 Certified Educator oltre che fare un po' di consulenza qua e là. Seguo Intravino da prima che nascesse - letteralmente - e ogni tanto mi capita di fare qualche assaggio interessante che mi piace condividere.

12 Commenti

avatar

Stefano

circa 2 anni fa - Link

Che lavoraccio! Sono voti per i vini lì in quel momento di sviluppo, senza proiezioni verso il futuro, giusto? Che giudizio complessivo dai dell'annata 2013?

Rispondi
avatar

Gianpaolo

circa 2 anni fa - Link

Giudizi sui vini in quel momento. Naturalmente i vini più importanti potranno rivelare sorprese più avanti. L'annata certamente difficile, per i rossi, buona per i Sauternes. Però cercando bene si trovano vini buoni a prezzi sicuramente più umani del solito. Pinerolo e Pessano Leognan mi sembrano più buoni della media.

Rispondi
avatar

Gianpaolo

circa 2 anni fa - Link

Pomerol - Pinerolo e Pessac - Pessano sono due villaggi minori da poco introdotti nell'Haut Medoc :)

Rispondi
avatar

Stefano

circa 2 anni fa - Link

Un poco strano l'uvaggio di Brione Alto, a parte che manca un 5%... La 2013 dovrebbe essere 50 di merlot e il resto quasi tutto cabernet sauvignon

Rispondi
avatar

Gianpaolo

circa 2 anni fa - Link

Come detto nell'articolo gli uvaggi del 2013 dei premier cru e Grand Cru A non sono specifici dell'annata, mentre tutti gli altri si.

Rispondi
avatar

Sergio

circa 2 anni fa - Link

ciò non toglie che manca un 5% nella somma...

Rispondi
avatar

Gianpaolo

circa 2 anni fa - Link

Si e' vero, c'e' un errore di aritmetica in quell'uvaggio, che non e' comunque specifico dell'annata 2013 e che va preso come guida sulle proporzioni delle varie uve che in genere quel vino puo' avere, tanto per dare un idea di massima.

Rispondi
avatar

Motown

circa 2 anni fa - Link

E Chateau Margaux?

Rispondi
avatar

gianpaolo

circa 2 anni fa - Link

non assaggiato purtroppo

Rispondi
avatar

Stefano

circa 2 anni fa - Link

Scusa Gianpaolo, hai già scritto da qualche parte come ti stai preparando per il Master of Wine? A parte degustazioni come questa, ovviamente... Mi interesserebbe per pura curiosità, ovviamente

Rispondi
avatar

gianpaolo

circa 2 anni fa - Link

Stefano, grazie per la domanda. Sarebbe una risposta troppo lunga per un commento a questo post. Pero' puo' esser un argomento di interesse piu' generale. Sento i boss di intravino se gli interessa un articolo a parte, dopo le feste.

Rispondi
avatar

BT

circa 2 anni fa - Link

ma è da non credere! ma tutto nello stesso giorno?!?!?! mi sarebbe andato in bambola il cervello per troppo stimolo dei recettori...

Rispondi

Commenta

Sii gentile, che ci piaci così. La tua mail non verrà pubblicata, fidati. Nei campi segnati con l'asterisco, però, qualcosa ce la devi scrivere. Grazie.